asc bar. <span>Foto FC Bari 1908</span>
asc bar. Foto FC Bari 1908
Calcio

La striscia positiva del Bari si ferma a 7. Biancorossi sconfitti 1-0 ad Ascoli

Una rete in avvio di Buzzegoli punisce la squadra di Grosso, neutralizzata dal catenaccio dei marchigiani di Cosmi

Si blocca a quota sette risultati utili consecutivi il Bari, che nel turno infrasettimanale prima di Pasqua viene sconfitto 1-0 dall'Ascoli in trasferta.

La decide una rete in avvio di Buzzegoli, capitano del Picchio che imbavaglia il Galletto grazie alla sapiente lettura tattica del veterano Serse Cosmi, che con il più classico dei catenacci mette la camicia di forza al giovane Fabio Grosso.

Un Bari punito per una prestazione non indimenticabile e per l'assenza di idee capaci di scardinare la strenua resistenza dell'Ascoli. Stavolta la scelta di Grosso di lasciare in panchina Galano dal 1' non ha pagato: agli ospiti è mancato lo spunto in avanti per venire a capo di un avversario ordinato ma che è parso tutt'altro che irresistibile. Un'altra occasione persa per fare il salto di qualità nella corsa verso la Serie A. Ecco perché il recupero contro l'Avellino in programma nel giorno di Pasquetta assume contorni troppo importanti per il Bari e le sue speranze di promozione.

Le Scelte

Grosso conferma quasi in blocco il 4-3-3 e la formazione che sabato aveva strapazzato il Brescia. Le uniche novità sono in mediana, dove Petriccione sostituisce in regia l'indisponibile Basha e Tello si riprende una maglia da titolare al posto di Iocolano, dirottando Henderson sul centrosinistra. In difesa, davanti a Micai, Empereur vince il ballottaggio con Gyomber per far coppia col neo 28ne Marrone, con Anderson terzino destro e capitan Sabelli dall'altro lato. In attacco ancora spazio al trio Improta-Nenè-Cissè.

Cosmi risponde con il 3-5-1-1 collaudato: in porta Agazzi, alle spalle del terzetto Padella-Mengoni-Gigliotti. Nel ruolo di esterni a tutta fascia agiscono Mogos e Pinto, con capitan Buzzegoli nel mezzo, Addae sul centrodestra e l'ex Martinho sul centrosinistra. Anche l'attacco è composto da vecchie conoscenze biancorosse: Lores Varela si piazza alle spalle della prima punta Monachello.

La Partita

Non c'è fase di studio in avvio, con l'Ascoli che schiaccia sull'acceleratore fin dalle prime battute. I padroni di casa passano già al 3' con Buzzegoli, che raccoglie un corner corto di Pinto e lascia partire un destro preciso da fuori che fulmina Micai sul suo palo. La risposta del Bari arriva al 7' con un colpo di testa alto di Cissè su cross di Improta, ma è l'Ascoli che mena le danze: al 12' Varela lascia sul posto Marrone ma apre troppo il compasso e il suo diagonale esce a lato di pochissimo. Al 20' azione quasi in fotocopia: stavolta è Empereur a perdere il pallone lasciando spazio al contropiede di Monachello, anche lui impreciso nel chiudere sul secondo palo.

Il Bari prova a reagire ma non trova il grimaldello per aprire la difesa serrata dell'Ascoli, protetta dalla fisicità di Buzzegoli e Addae a centrocampo che, di fatto, tagliano fuori Petriccione dalla possibilità di muovere il gioco. Al 25' ci provano gli ospiti con una triangolazione Improta-Nenè, ma il tiro del brasiliano è intercettato da Agazzi. Nulla può, però, l'esperto portiere ascolano al 35' sul tiro da fuori di Henderson, che accarezza il palo dalla parte sbagliata. L'ultima azione del primo tempo è ancora di marca bianconera: al 38' Micai è bravo stavolta a chiudere lo specchio a Monachello. Nel finale piovono cartellini, prima per gli ascolani Mengoni e Addae e poi per Sabelli, vicino a un "arancione" per l'intervento in ritardo su Buzzegoli.

Nella ripresa la musica non cambia più di tanto: l'Ascoli si chiude bene, riparte e impedisce al Bari di sviluppare la manovra. Al 54' è ancora Monachello a mettere i brividi a Micai, bravo a tenere il tentativo di colpo di tacco dell'attaccante siciliano su cross di Lores. Grosso tenta la carta del tutto per tutto, gettando nella mischia in rapida successione Galano, Iocolano e Kozak per Henderson, Nenè e Improta. Cosmi risponde rilevando lo spendo Martinho per D'Urso e Varela per Clemenza.

Al 76' un'altra folata dei padroni di casa fa sudare freddo la difesa del Bari, che con Marrone che libera in calcio d'angolo prima che Addae possa intercettare il cross di Gigliotti dalla sinistra. Non riuscendo a farsi vedere con la manovra organizzata, il Bari prova a reagire con la pancia e con le azioni da fermo. All'80' Iocolano calcia in mezzo una punizione che attraversa tutta l'area senza essere raccolta da nessun uomo con la maglia rossa. È, di fatto, l'ultimo sussulto della partita: dopo 4' di recupero, al fischio finale del signor Ros è l'Ascoli a far festa per il terzo risultato utile consecutivo che rilancia il Picchio nella corsa salvezza. Per il Bari l'ennesima prova di maturità fallita.
  • FC Bari 1908
  • serie b
  • ascoli picchio
Altri contenuti a tema
Maglie della Fc Bari 2016/'17 vendute per 4mila euro, ricavato donato al Comune Maglie della Fc Bari 2016/'17 vendute per 4mila euro, ricavato donato al Comune Saranno utilizzati per buoni spesa e libri. Decaro: «Tutti i contributi ricevuti durante l'emergenza sono simboli di speranza»
Grande successo per "Tutti in gioco", in vendita altre mille maglie della FC Bari 1908 Grande successo per "Tutti in gioco", in vendita altre mille maglie della FC Bari 1908 Nella prima parte dell'iniziativa andate a ruba circa mille pezzi, quattro le librerie aderenti. Ecco dove e come acquistarle
Fallimento FC Bari, il Tar del Lazio: «Ricorsi inammissibili» Fallimento FC Bari, il Tar del Lazio: «Ricorsi inammissibili» La società di Giancaspro contestava il mancato rilascio della licenza nazionale e la non iscrizione alla Serie B 2018/2019
Fallimento FC Bari, Giancaspro presenta querela alla Procura di Roma Fallimento FC Bari, Giancaspro presenta querela alla Procura di Roma L'ex patron biancorosso, attualmente detenuto, chiede il riesame delle carte e l'iscrizione al prossimo campionato di B
Serie B, Nasca di Bari arbitra il derby Lecce-Foggia Serie B, Nasca di Bari arbitra il derby Lecce-Foggia Uno scontro tutto pugliese al Via del Mare
FC Bari, il tribunale decreta il fallimento. Respinta richiesta di Giancaspro FC Bari, il tribunale decreta il fallimento. Respinta richiesta di Giancaspro Per l'ex presidente, ancora ai domiciliari, si prefigura anche il reato di bancarotta fraudolenta
Dall’onta del fallimento alla speranza di rinascita: il 2018 del Bari calcio Dall’onta del fallimento alla speranza di rinascita: il 2018 del Bari calcio Una città intera è ripartita dalla Serie D sotto la guida dei De Laurentiis cancellando la delusione del 16 luglio
Acquisizione FC Bari 1908, nessun raggiro di Giancaspro ai danni di Paparesta Acquisizione FC Bari 1908, nessun raggiro di Giancaspro ai danni di Paparesta Conclusa l'inchiesta, la Procura di Bari chiede l'archiviazione del caso
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.