Giovanni Cornacchini
Giovanni Cornacchini
Calcio

Città di Messina-Bari 1-3, Cornacchini: «Bene così, meno 8 all'obiettivo». Neglia: «Importante goal nel primo tempo»

Il mister nel post gara: «Ottimo atteggiamento, bravi a superare la difficoltà del campo stretto. Dispiace per il rigore». L'esterno: «Mi faccio trovare pronto»

Il Bari torna alla vittoria con una bella prestazione e un rotondo 1-3 in casa del Città di Messina. Grandi sorrisi in casa biancorossa nel post partita, a cominciare da mister Giovanni Cornacchini: «La mia preoccupazione non era l'avversario, ma le dimensioni del campo molto strette - ha detto il mister. Hanno cambiato modo di giocare, forse con 352 ci avrebbero creato più problemi, ma la partita poteva finire con un risultato ancora più ampio. Siamo concreti, la squadra ha dimostrato carattere. Volevamo vincere fin da subito».

Squalificato Brienza, il tecnico biancorosso ha rispolverato un 433 con Piovanello sulla linea mediana e Neglia ala destra. La soluzione ha dato buoni frutti, soprattutto a giudicare dalla prestazione dei singoli: «Hamlili e Floriano sono importanti, quando stanno bene determinano - ha spiegato l'allenatore dei galletti. Zac era in diffida ma non sono riuscito a toglierlo, è dinamico e accorcia molto bene. Piovanello ha una gamba importante, è cresciuto alla distanza. Neglia attacca benissimo la profondità, con costanza. Il 433 si può riproporre anche con Brienza, ma lui deve giocare più dentro il campo a differenza di Neglia».

Cornacchini è un perfezionista, e anche quando la sua squadra ne fa 3 non sopporta di subire goal: «Mi ha dato fastidio il rigore, quella palla non doveva passare. Quando prendi goal dispiace, ma alla fine è andata comunque bene».

L'obiettivo promozione ora è sempre più vicino. Dopo la pausa inizierà lo sprint finale verso la Serie C: «Dobbiamo continuare così, mancano 8 partite. Ancora non abbiamo fatto niente, vogliamo arrivare il prima possibile alla conclusione. Da martedì si riprende a lavorare; sabato domenica e lunedì saranno liberi», ha concluso il tecnico.

Contento per il goal di ottima fattura e per l'ottima prestazione anche Samuele Neglia, che nel post partita dice: «I goal sono tutti belli, basta che la palla entri. Siamo stati bravi ad avere un buon atteggiamento su un campo diverso dal San Nicola. La difficoltà sono le dimensioni, c'è meno profondità; con le nostre caratteristiche potremmo andare in difficoltà ma l'importante è l'atteggiamento. Ci ha agevolato il goal nel primo tempo. Sapevamo di dover essere guerrieri prima della sosta».

Per Neglia una stagione senza troppa continuità d'impiego, ma per prestazioni e numero di goal l'esterno biancorosso può a buon diritto essere considerato il 12mo titolare. «A me piace giocare sulla fascia, trovarmi lo spazio e cercare l'uno contro uno - ha spiegato. Ci adattiamo, l'importante è l'obiettivo. Le decisioni le prende il mister, siamo una rosa importante e ci sono tante valide alternative».

Non la stessa contentezza filtra dagli ambienti siciliani. Il tecnico del Città di Messina Franco Viola ha commentato così la sconfitta dei suoi: «Il risultato parla chiaro, il Bari è più forte di noi. Abbiamo perso qualche contatto di troppo a centrocampo, ma forse non era questa la gara in cui misurarci. Mi aspettavo che il Bari sarebbe passato al 433, ma è il singolo che ha fatto giocate importanti. L'autorete ci ha tagliato le gambe perché stavamo reagendo. Sono comunque contento per i ragazzi».
  • ssc bari
  • giovanni cornacchini
Altri contenuti a tema
Palmese-Bari, il retroscena sul rosso a Quagliata. Lavilla: «L'arbitro aveva espulso me» Palmese-Bari, il retroscena sul rosso a Quagliata. Lavilla: «L'arbitro aveva espulso me» Il terzino dei calabresi: «Un pareggio utile a entrambe. I biancorossi meritano altri palcoscenici»
Sporco, nervoso e fortunato. Per il Bari il punto promozione? Sporco, nervoso e fortunato. Per il Bari il punto promozione? Lo 0-0 contro la Palmese e il pareggio della Turris a Castrovillari consegnano il passaporto verso la C alla versione brutta dei biancorossi
Palmese-Bari 0-0, Cornacchini: «In nove era dura, buon punto». Bolzoni: «Sfortunati e stupidi» Palmese-Bari 0-0, Cornacchini: «In nove era dura, buon punto». Bolzoni: «Sfortunati e stupidi» L'analisi del tecnico: «Nella ripresa abbiamo fatto una buona gara». Il mediano: «Arbitraggio? Sono 30 partite che ci va così»
Il Bari soffre ma se la cava. Con la Palmese è 0-0 in nove Il Bari soffre ma se la cava. Con la Palmese è 0-0 in nove Espulsi Quagliata e Simeri per i biancorossi che stringono i denti e portano via un punto prezioso
Palmese-Bari, le probabili formazioni: tocca a Cacioli e Langella. Pozzebon davanti? Palmese-Bari, le probabili formazioni: tocca a Cacioli e Langella. Pozzebon davanti? Prima partita da quarantenne per capitan Brienza, ancora problemi per Simeri. La partita in diretta dalle 14 su BariViva
Verso Palmese-Bari Cornacchini: «Un avversario tosto. In difesa spazio a Cacioli» Verso Palmese-Bari Cornacchini: «Un avversario tosto. In difesa spazio a Cacioli» Il mister nel pre-partita: «Troppe diffide, non posso rischiarli tutti. Brienza? Può giocare nel centrocampo a tre. Simeri è da valutare»
Palmese-Bari, arbitra il signor Frascaro di Firenze Palmese-Bari, arbitra il signor Frascaro di Firenze Il fischietto toscano sarà coadiuvato da Carpano di Siena e Venuti di Valdarno
SSC Bari, la sorpresa di compagni e staff per i quarant'anni di Brienza SSC Bari, la sorpresa di compagni e staff per i quarant'anni di Brienza Il capitano credeva di andare a cena con Mattera, Cacioli, Di Cesare, Floriano e Iadaresta ma ha trovato la squadra al completo
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.