Città di Messina Bari. <span>Foto Ssc bari</span>
Città di Messina Bari. Foto Ssc bari
Calcio

Il Bari torna al successo. Tutto facile contro il Città di Messina: 1-3

Marcature di Floriano, Fragapane (autogoal) e Neglia. Inutile il rigore di Galesio nel finale

Torna a vincere il Bari, e lo fa con una convincente prestazione esterna dopo l'1-1 in casa contro l'Acireale di 7 giorni fa. I biancorossi battono 1-3 il Città di Messina allo stadio Marullo e si portano momentaneamente a +12 sulla Turris, che recupererà il 10 marzo la partita proprio in casa dell'Acireale. Decidono le reti di Floriano nel primo tempo, l'autogoal di Fragapane e il sigillo conclusivo di Neglia. Inutile la trasformazione del rigore da parte di Galesio nel finale. I biancorossi torneranno in campo il 17 marzo in casa contro il Castrovillari dopo la pausa di fine inverno.

La Partita

94' - L'arbitro Emmanuele dice che basta così. Finisce 1-3 per il Bari in casa del Città di Messina, decidono le reti di Floriano nel primo tempo, l'autogoal di Fragapane e il sigillo finale di Neglia nella ripresa. Inutile la realizzazione su rigore di Galesio


91' - Nel Bari fuori Simeri, dentro Pozzebon. Entra Quintoni per Fragapane nei siciliani

90' - Attento Marfella sulla conclusione insidiosa da lontano di Lorefice. Il portiere biancorosso si salva in angolo dopo il rimbalzo del pallone

87' - Cambio difensivo per Cronacchini: fuori Piovanello, dentro Nannini

86' - Iadaresta abbattuto da Loregice, giallo anche per lui

84' - Destro di Calcagno a scavalcare la barriera da punizione. Palla a lato

83' - Cacioli interviene con la gamba altissima su Galesio e si becca il giallo. Era diffidato, salterà Bari-Castrovillari

79' - Codagnone abbatte Bianchi e si prende il giallo

75' - Ci prova Simeri da posizione impossibile; palla fuori. Nel Bari fuori Floriano, dentro Iadaresta. Si passa al 4-2-4 con il doppio centravanti e Neglia-Piovanello larghi sulle fasce

74' - Santoro prende il posto di Nicosia nel Città di Messina

73' - Applauso di scherno da parte di Fofana all'indirizzo dell'arbitro. Giallo per il calciatore siciliano

72' - Dal dischetto si presenta lo stesso Galesio che calcia forte alla sinistra di Marfella battuto incolpevolmente. Accorcia il Città di Messina: 1-3 il parziale

71' - Rigore per il Città di Messina: trattenuta di Cacioli su Galesio dopo un'azione confusa in area su cui si era salvato Piovanello deviando il pallone sulla linea. Per l'arbitro però è fallo


68' - Ritmi più blandi in questa fase della ripresa. Il Bari controlla senza troppi affanni il vantaggio

62' - Ancora provvidenziale Landi per disinnescare un missile di Floriano dalla media distanza. Sugli sviluppi dell'azione Hamlili spara alle stelle

61' - Contatto sospetto fra Bombara e Simeri in area siciliana, col difensore messinese che interviene vigorosamente per fermare la conclusione del 9 barese. Non c'è rigore secondo l'arbitro Emmanuele

58' - Tris del Bari: Neglia va a chiudere il triangolo con Simeri in profondità ed entrando in area batte con un destro preciso Landi, incolpevole. Punteggio di 0-3 per gli ospiti

54' - Doppio cambio nel Città di Messina: fuori Ferrau e Bonamonte, dentro Codagnone e Lorefice

49' - Raddoppio del Bari: fuga di Floriano che inventa per Simeri. Il suo cross in mezzo è forte e teso e trae in inganno Fragapane che nel tentativo di controllarla la spinge beffardamente in rete col tacco. Biancorossi in vantaggio 0-2

47' - Ci prova da lontanissimo Nicosia, pala alle stelle

45' - Inizia il secondo tempo. Subito pericoloso il Bari con Neglia, chiuso da Landi

47' - Basta così per questo primo tempo, l'arbitro Emmanuele manda tutti nello spogliatoio. Bari in vantaggio sul Città di Messina per 0-1, decide la rete di Floriano al 29'


45' - Ci prova ancora Simeri dal centrodestra dell'area di rigore, ma Landi si oppone alla conclusione sul primo palo. Nel prosieguo dell'azione Simeri si fa ribattere il tiro in angolo dalla difesa messinese

42' - Simeri entra scomposto su Nicosia. Giallo anche per il centravanti del Bari

41' - Dopo oltre mezz'ora giocata alla massima intensità i ritmi si fanno più bassi nel finale di primo tempo. Bravo Quagliata a chiudere su un cross potenzialmente pericoloso di Bonamonte dalla sinistra

35' - Altro palo per il Bari con Neglia che prova a concludere un'azione confusa in area da calcio d'angolo ma colpisce il legno con il suo tiro in acrobazia

32' - Galesio interviene duro su Di Cesare in uno scontro fortuito; si becca anche lui il giallo

29' - Bari in vantaggio: lancio dal centrodestra per Floriano, che dal vertice sinistro dell'area si accentra e con un destro chirurgico batte Landi sul palo lungo. Vantaggio meritato dei biancorossi con il 12mo goal di Floriano in stagione

24' - Azione confusa del Bari al limite dell'area siciliana. Prova Simeri a mettere tutti d'accordo con un tiro da fuori, ma la palla è alta

21' - Angolo pennellato da Floriano, stacca più alto di tutti Di Cesare che però mette sul fondo

19' - Doppia occasione clamorosa per il Bari con protagonista Hamlili, che prima serve Piovanello bloccato da Landi, poi sullo sviluppo dell'azione scarica un destro terrificante sull'incrocio dei pali. Biancorossi vicinissimi al vantaggio

16' - Calcagno stende Floriano a centrocampo impedendo la ripartenza del Bari. Giallo per il centrocampista siciliano

13' - Anche al Marullo un ricordo al 13' di Davide Astori, il capitano della Fiorentina morto n anno fa

12' - Lancio di Bolzoni per Neglia in area, ma davanti alla porta il numero 11 controlla un po' col petto, un po' con la mano. Per Emmanuele è fallo e punizione in favore del Città di Messina

11' - Ancora ospiti pericolosi: Floriano trova Piovanello in area, murato da Berra al momento di concludere

8' - Risposta pronta del Bari: lancio dalla distanza di Valerio Di Cesare che pesca Floriano. Il suo è a metà fra un controllo alle spalle della difesa e il tiro; palla sul fondo

6' - Clamorosa opportunità per il Città: palla vagante in area, Bombara va al tiro che batte Marfella ma si stampa sul palo. Si salva il Bari

4' - Quagliata prova a innescare Simeri in profondità, ma il 9 del Bari è in offside. Sul ribaltamento di fronte Cacioli fa fallo su Galesio

2' - Fofana fa a sportellate con Quagliata e guadagna il primo corner della partita per il Città di Messina. Novità tattica per Viola, che si schiera con il 4-3-3: Fofana, Galesio e Bonamonte di punta. Per il Bari (in completo bianco), sembra rispettato il 4-2-4 ma è da valutare la posizione di Piovanello che spesso si abbassa a centrocampo passando così al 4-3-3

1' - L'arbitro Emmanuele fischia l'inizio: partiti fra Bari e Città di Messina

Tutto pronto o quasi allo stadio allo stadio Marullo per l'incontro fra Città di Messina e Bari, con fischio d'inizio alle 14:30 agli ordini del signor Emmanuele di Pisa. Il tecnico dei biancorossi Cornacchini deve fare a meno di Brienza squalificato e vara un 4-2-4 ultra-offensivo con Neglia al fianco di Simeri. In difesa si rivede Cacioli per dare un turno di riposo a Mattera, in regime di diffida. Nuova chance a Bianchi nel ruolo di terzino destro

Le Formazioni Ufficiali

Bari (4-2-4): Marfella; Bianchi, Cacioli, Di Cesare, Quagliata; Bolzoni, Hamlili; Piovanello, Neglia, Simeri, Floriano. A disposizione: Bellussi, Mattera, Iadaresta, Nannini, Liguori, Aloisi, Langella, Turi, Pozzebon. All. Cornacchini

Città di Messina (3-5-2): Landi; Berra, Bombara, Ferrau; Silvestri, Fragapane, Calcagno, Nicosia, Fofana; Galesio, Bonamonte. A disposizione: Berikashvili, Bellopede, Cannino, Quintoni, De Lucia, Codagnone, Santoro, Lorefice, Princi. All. Viola
  • ssc bari
Altri contenuti a tema
SSC Bari, la stagione si chiude ad Avellino. Il pagellone dei biancorossi SSC Bari, la stagione si chiude ad Avellino. Il pagellone dei biancorossi La sconfitta in casa degli irpini mette fine alla poule scudetto della squadra di Cornacchini. Tutti promossi, o quasi
Avellino-Bari 1-0, Cornacchini: «C'è rammarico, non meritavamo di perdere» Avellino-Bari 1-0, Cornacchini: «C'è rammarico, non meritavamo di perdere» Il tecnico nel post-gara: «Preso un goal evitabile, c'era una rete regolare». Hamlili: «Stagione molto positiva»
La poule scudetto del Bari finisce qui. Sconfitta 1-0 ad Avellino: i biancorossi sono fuori La poule scudetto del Bari finisce qui. Sconfitta 1-0 ad Avellino: i biancorossi sono fuori Decide la rete di De Vena a inizio ripresa. Tre goal annullati alla squadra di Cornacchini per fuorigioco, dopo una prestazione di buon livello
Avellino-Bari, le probabili formazioni. Rientra Piovanello, Brienza e Simeri in avanti Avellino-Bari, le probabili formazioni. Rientra Piovanello, Brienza e Simeri in avanti Cornacchini dovrebbe dare fiducia a Nannini sulla sinistra senza varare troppo nel 4-2-3-1 di partenza
Verso Avellino-Bari, Cornacchini: «Avversario pericoloso, ma i ragazzi sono motivati» Verso Avellino-Bari, Cornacchini: «Avversario pericoloso, ma i ragazzi sono motivati» Il tecnico alla vigilia della trasferta in Campania: «Iadaresta parte dalla panchina. Dobbiamo dimostrare fame e forza mentale»
Avellino-Bari, già 400 biglietti venduti per il settore ospiti Avellino-Bari, già 400 biglietti venduti per il settore ospiti I biancorossi vanno al Partenio alla ricerca della vittoria per continuare il cammino nella poule scudetto
Avellino-Bari, trasferta aperta ai tifosi biancorossi. Biglietti in vendita Avellino-Bari, trasferta aperta ai tifosi biancorossi. Biglietti in vendita Tutte le info e il percorso per il Partenio consigliato dalla Questura irpina ai sostenitori ospiti
SSC Bari, avanti con Cornacchini e Scala. De Laurentiis: «Per la Serie C investiremo tanto» SSC Bari, avanti con Cornacchini e Scala. De Laurentiis: «Per la Serie C investiremo tanto» L'investitura del presidente per il mister: «Dimostrerà di avere le "palle quadrate". Prossimo obiettivo? Settore giovanile»
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.