gela calcio. <span>Foto Gela calcio</span>
gela calcio. Foto Gela calcio
Calcio

Altri guai societari per il Gela. Siciliani in campo contro il Bari?

I problemi con lo stadio e le frizioni fra i dirigenti lasciano intendere che i biancazzurri non giocheranno al San Nicola

Non c'è pace per il Gela calcio, quello che almeno in linea teorica sarà il prossimo avversario del Bari in campionato. Sulla squadra siciliana, però, aleggia un grosso punto interrogativo, così come sulla partita in programma domenica alle 15 al San Nicola. Il Gela è, infatti, reduce dal pesante 1-6 subito dalla Cittanovese: un rovescio clamoroso che ha inviperito la piazza e provocato profonde fratture all'interno di un quadro dirigenziale già di per sé instabile. Due giorni prima del disastro sportivo, con i tifosi che hanno costretto i calciatori a restituire le maglie, si era diffusa la notizia di una furibonda lite fra il direttore sportivo Martello e un altro dirigente dei biancazzurri sul campo di allenamento. Notizia battuta dagli organi d'informazione locali e subito smentita dalla società. Il Gela calcio ha comunicato ieri che i quadri dirigenziali resteranno in riunione per 48 ore, al termine delle quali si conoscerà il destino dei siciliani.

Forte, però, è il timore che la proprietà della famiglia Mendola getti la spugna, liberando tutti i propri tesserati e ritirandosi dal campionato. La miccia della crisi societaria, infatti, è l'inagibilità dello stadio Presi di Gela: la partita d'andata fra Gela e Bari si disputò a porte chiuse come tutte le altre fino al 5 gennaio scorso, quando il commissario prefettizio del comune siciliano dichiarò l'inagibilità totale dell'impianto, costringendo squadra e tifosi a dividersi fra il Valentino Mazzola di San Cataldo e il Dino Liottadi Licata. Una situazione disperata per il club gelese, che porta a pensare che la squadra possa non scendere in campo domenica a Bari, consegnando ai biancorossi la vittoria a tavolino. Domani si potrebbero avere maggiori certezze.
  • bari calcio
Altri contenuti a tema
Granoro top sponsor del Bari Calcio Granoro top sponsor del Bari Calcio Accompagnerà la stagione calcistica della squadra di De Laurentiis
Calcio in lutto, è morto Mario Mazzoni ex capitano del Bari Calcio in lutto, è morto Mario Mazzoni ex capitano del Bari Vestì la maglia biancorossa dal 1953 al 1963, conquistando quattro promozioni
Demetrio Albertini ospite all'Università di Bari: «Cornacchini? Ha creato il gruppo, merita la conferma» Demetrio Albertini ospite all'Università di Bari: «Cornacchini? Ha creato il gruppo, merita la conferma» L'ex Milan interviene al convegno organizzato da Confederazione degli studenti: «Doppie proprietà? Problema politico, preferisco le seconde squadre»
Nocerina - Bari, trasferta vietata ai biancorossi Nocerina - Bari, trasferta vietata ai biancorossi Indisponibile lo stadio San Francesco, si gioca al Novi di Angri
Insultò i tifosi del Bari davanti alle telecamere, daspo per lo steward della Turris "Malatella" Insultò i tifosi del Bari davanti alle telecamere, daspo per lo steward della Turris "Malatella" Il video dei gesti volgari di Sergio Esposito Langella divenne subito vitale sui social
Derby Bari-Lecce del 2011, la Cassazione conferma: fu truccato Derby Bari-Lecce del 2011, la Cassazione conferma: fu truccato Respinti i ricorsi di Semeraro e Quarta, condannati a un anno e mezzo con pena sospesa
Calcio pugliese in lutto, è morto Mimmo Renna. Allenò il Bari dal '79 all'81 Calcio pugliese in lutto, è morto Mimmo Renna. Allenò il Bari dal '79 all'81 Il tecnico di origini leccesi si è spento all'età di 82 anni
Centoundici anni di Bari, il ricordo dell'ex Pino Giusto: «Quella promozione del 1985...» Centoundici anni di Bari, il ricordo dell'ex Pino Giusto: «Quella promozione del 1985...» Il centrocampista biancorosso degli anni '80: «Con De Laurentiis costruita squadra di valore. Masinga? Grande uomo»
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.