L'ulivo incappucciato
L'ulivo incappucciato
Territorio

Xylella, completato l'incappucciamento dell' ulivo infetto di Monopoli

Coldiretti: "Per bloccare l'avanzamento della malattia niente più incertezze e titubanze"

È stato completato 'l'incappucciamento' con la rete antinsetto dell'ulivo infetto di Monopoli, ne dà notizia Coldiretti Puglia che ha interessato un'azienda di Bitonto, incaricata della messa in opera della protezione, sotto la vigilanza dei Carabinieri Forestali di Monopoli, su disposizione della Procura di Bari. "E' stata realizzata una struttura intelaiata metallica tubolare su cui è stata apposta la rete antinsetto ad una distanza della rete dai rami di 50 centimetri, in modo da non sfiorare la pianta in nessuna parte. Ci siamo attenuti, secondo il progetto presentato precedentemente alla Procura per il tramite dei Carabinieri, anche quando, inaspettatamente, stamani ci hanno imposto di lasciare aperta la parte superiore della rete, nonostante le prescrizioni della Dott.ssa Percoco dell'Osservatorio Fitosanitario Regionale", riferisce il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia.
I campionamenti sull'albero in contrada Caramanna sono stati effettuati il 6 dicembre 2018 - ricorda Coldiretti Puglia - e il 19 dicembre 2018 il laboratorio dello CIHEAM -IAMB trasmette al CNR e al Dipartimento di Scienze del Suolo e delle Piante dell'Università di Bari i saggi di conferma delle analisi effettuate il 17 dicembre.
Il 10 gennaio 2019 l'Osservatorio Fitosanitario ha inviato al proprietario l'atto dirigenziale n. 1/2019 relativo alle prescrizioni di esecuzione delle misure fitosanitarie e la data fissata per l'espianto è il 14 gennaio 2019. Il 12 gennaio 2019 i Carabinieri Forestali gli notificano il sequestro disposto dalla Procura di Bari dell'ulivo infetto, ritenuto 'corpo del reato' e degli 8 ettari su cui l'albero insiste.
Per fermare l'avanzata verso nord della Xylella serve un deciso cambio di passo dopo le incertezze ed i ritardi - continua Coldiretti Puglia - che hanno provocato l'avanzata inarrestabile del batterio che ha già causato 1,2 miliardi di danni.
"E' la prova provata che è vitale l'urgenza dell'applicabilità del Decreto Centinaio che faccia finalmente chiarezza e consenta di superare i blocchi all'abbattimento delle piante anche nelle aree tutelate e di impedire che il ricorso alla giustizia amministrativa e addirittura alla Procura possa diventare un impedimento alla difesa degli interessi della collettività e del bene comune", aggiunge il presidente Muraglia. "Se, poi, ci sono motivi reali per mettere in discussione i metodi di campionamento ed analisi deve essere fatta chiarezza, ma in tempi brevi. In sei anni si sono susseguiti errori, sospetti, incertezze e scaricabarile che hanno favorito l'avanzare del contagio - conclude il presidente Muraglia - che dopo aver fatto seccare gli ulivi leccesi ha intaccato il patrimonio olivicolo di Brindisi e Taranto, arrivando a Monopoli, con effetti disastrosi sull'ambiente, sull'economia e sull'occupazione".
m IMGm IMG
  • Xylella
Altri contenuti a tema
Ulivi affetti da Xylella nel Barese saranno subito eliminati Ulivi affetti da Xylella nel Barese saranno subito eliminati Arif: "Nessun allarmismo, la malattia non ha superato la zona di contenimento ed il monitoraggio prosegue"
La Xylella arriva in provincia di Bari, cinque ulivi infetti a Locorotondo La Xylella arriva in provincia di Bari, cinque ulivi infetti a Locorotondo L'allarme di Coldiretti Puglia: «Lo scenario si aggrava, ma manca una strategia condivisa»
Addio al professor Martelli uno degli scopritori della Xylella Addio al professor Martelli uno degli scopritori della Xylella Il virologo di fama internazionale era docente emerito all'Università di Bari
Xylella, ricercatori di Bari progettano una macchina per distruggere le uova dell'insetto Xylella, ricercatori di Bari progettano una macchina per distruggere le uova dell'insetto Il progetto è stato condotto dall'equipe del professor Porcelli in collaborazione con un laboratorio di Conversano
Xylella, Polignano e Conversano fuori dalla zona cuscinetto Xylella, Polignano e Conversano fuori dalla zona cuscinetto A Monopoli l'unico ulivo sotto osservazione risulta ora non malato di Xylella
Xylella, per l'Ue non esiste una cura ma solo tagli Xylella, per l'Ue non esiste una cura ma solo tagli Consegnati due pareri scientifici dell' Autorità per la sicurezza alimentare
Xylella in Puglia, nessuna prova della diffusione volontaria Xylella in Puglia, nessuna prova della diffusione volontaria La procura di Lecce ha archiviato l'inchiesta, erano coinvolti in dieci tra cui un generale del corpo forestale
Allarme dell' Università di Bari: vettore di Xylella isolato a Triggiano Allarme dell' Università di Bari: vettore di Xylella isolato a Triggiano Un esemplare femmina di cavalletta Sputacchina è stato scoperto in alcuni campioni di erbe nelle campagne baresi
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.