terapia intensiva covid policlinico di bari
terapia intensiva covid policlinico di bari
Attualità

Visite ai pazienti Covid in condizioni critiche, il Consiglio Regionale di Puglia approva la legge

Si chiede ai direttori delle Unità operative sanitarie di adottare con urgenza il Documento di umanità e sicurezza di stabilimento, per consentire ai parenti l'accesso

Il Consiglio regionale ha approvato, all'unanimità, la proposta di legge contenente le norme per assicurare gli incontri in ambito ospedaliero tra pazienti in condizioni critiche e loro familiari, di cui è primo firmatario il consigliere Antonio Tutolo, a cui si è aggiunta la firma del consigliere Fabiano Amati.

Il provvedimento, pur non essendo stato iscritto all'ordine dei lavori, ha ottenuto il via all'esame grazie ad una mozione richiesta dallo stesso proponente Tutolo e votata a maggioranza dall'Aula, con cui si chiedeva di anticipare il punto nella seduta odierna. La legge chiede ai direttori delle Unità operative sanitarie di adottare con urgenza il Documento di umanità e sicurezza di stabilimento, per consentire visite in ospedale a pazienti in fase di criticità clinica, da Covid-19 o meno, in considerazione del bisogno oggettivo particolare e delle straordinarie necessità di natura psicologica. La Giunta regionale può dettare modifiche operative per la semplificazione delle procedure.

Le disposizioni della presente legge si applicano, fatte salve norme legislative o disposizioni amministrative meno restrittive, anche agli ospiti delle strutture socio-assistenziali. Nell'articolato è disciplinata l'adozione e attuazione del Documento di sicurezza, demandata ai direttori delle Unità operative. Il documento detta disposizioni per la definizione dello stato di condizione clinica critica e comunque in tempo per assicurare la partecipazione attiva del paziente agli incontri, procedure amministrative e sanitarie d'ammissibilità, comprese le modalità di vestizione e svestizione dai Dispositivi di protezione individuali, orari e tempi massimi degli incontri, vigilanza dell'operatore sanitario, condizioni di massima riservatezza possibile, disposizioni suppletive di sicurezza qualora il congiunto ammesso all'incontro sia affetto da Covid-19 e ogni altra disposizione per lo svolgimento in sicurezza degli incontri.

Con un emendamento a firma dei capigruppo Grazia Di Bari (M5S) e Gianfranco Lopane (CON), approvato a maggioranza, è stata concessa la possibilità al direttore dell'unità operativa o facente funzione, ad autorizzare le visite dei congiunti in caso di richiesta o a promuoverle rivenendo un chiaro beneficio per il paziente, avendo particolare cura di garantire la discrezione, la riservatezza e la dignità di tutti gli altri pazienti nello stesso reparto.

"Avere accanto i propri cari nella fase critica della propria malattia - scrivono in una nota i consiglieri regionali di Forza Italia Stefano Lacatena, Giandiego Gatta e Paride Mazzotta - significa ricongiungersi con la propria sfera affettiva e poter contare anche solo sullo sguardo di chi ci ama. Una questione di straordinaria umanità, emersa con forza nel corso di questa pandemia e siamo contenti di avere dato il nostro contributo, in Commissione Sanità ed oggi in Consiglio regionale, alla legge che consente le visite straordinarie ai pazienti in terapia intensiva. Il Covid ha costretto tantissimi cittadini a trascorrere in solitudine ed isolamento le ore più drammatiche senza poter essere accolti dal conforto e dal sostegno delle persone care. In tanti ci hanno lasciato senza poter fare nemmeno un ultimo saluto ai propri affetti e questo ha dilaniato, purtroppo, migliaia di famiglie che hanno subito il lutto. Oggi, finalmente, abbiamo portato a casa un risultato importante per tutti i pugliesi, scrivendo tutti insieme, come assise regionale, una pagina di buona politica".

"Da oggi è realtà in Puglia la possibilità di far visita ai propri parenti ricoverati in ospedale in condizioni critiche - commenta il consigliere regionale del Gruppo 'CON Emiliano', Alessandro Leoci, tra i firmatari della legge - il risultato dell'approvazione della proposta di legge di cui sono firmatario insieme ad altri consiglieri. Il Consiglio regionale infatti oggi ha approvato all'unanimità la pdl contenente le norme per assicurare gli incontri in ambito ospedaliero tra pazienti in condizioni critiche e loro familiari. Sono contento che si sia trovato il giusto equilibrio tra le forze politiche e che l'ampio margine di apertura lasciato alle sensibilità di ognuno abbia permesso un dibattito costruttivo. In quest'ottica si inserisce l'emendamento auspicato dal Gruppo CON, di cui faccio parte, e firmato anche dal capogruppo Gianfranco Lopane, approvato a maggioranza, con cui è concessa la possibilità al direttore dell'unità operativa o facente funzione di autorizzare le visite dei congiunti o di promuoverle. Come ricorda l'assessore Lopalco, le strutture sanitarie sono invitate a produrre protocolli nel rispetto dei pazienti e nell'interesse esclusivo dei pazienti, perché il contatto con le persone care potrebbe favorire l'andamento terapeutico. Anche la Puglia si unisce così ad altre regioni italiane verso una umanizzazione delle cure. Sono soddisfatto di aver dato il mio contributo sottoscrivendo una proposta tanto importante per i pazienti e le proprie famiglie".
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Bollettino Covid, in Puglia 646 nuovi casi su 8.631 test Bollettino Covid, in Puglia 646 nuovi casi su 8.631 test Sono 229 i nuovi positivi in provincia di Bari, mentre sono 25 i decessi odierni
Playoff serie C, Triestina-Virtus Verona rinviata per Covid. Slittano i turni successivi? Playoff serie C, Triestina-Virtus Verona rinviata per Covid. Slittano i turni successivi? La squadra veneta è stata bloccata dall'Azienda sanitaria territoriale. Domani nuovi tamponi, manca una data per il recupero
Covid, registrati 979 nuovi casi in Puglia Covid, registrati 979 nuovi casi in Puglia Sono 278 i contagi in provincia di Bari, 21 i nuovi decessi
Zona gialla a Bari, arriva l'autorizzazione ad occupare la strada per i locali Zona gialla a Bari, arriva l'autorizzazione ad occupare la strada per i locali Ecco come funzionerà e quali saranno le limitazioni previste, il sindaco: «Deroga sperimentale, ma necessaria»
Tra coprifuoco e zona arancione, secondo anno senza San Nicola a Bari Tra coprifuoco e zona arancione, secondo anno senza San Nicola a Bari Lo scorso maggio ci auguravamo una festa diversa, invece dopo 12 mesi siamo nella stessa situazione
Si torna al bar e al ristorante, e riaprono cinema e teatri. Cosa cambia in Puglia da lunedì Si torna al bar e al ristorante, e riaprono cinema e teatri. Cosa cambia in Puglia da lunedì Diverse le novità rispetto alla zona arancione, ma come ribadito da Lopalco non dovrà essere un liberi tutti
La Puglia torna in zona gialla, la nuova ordinanza in vigore da lunedì La Puglia torna in zona gialla, la nuova ordinanza in vigore da lunedì Quasi tutta Italia passa a rischio basso, nessuna regione rossa. Ecco come cambia la situazione
Puglia verso la zona gialla, Lopalco: «Non sia un liberi tutti» Puglia verso la zona gialla, Lopalco: «Non sia un liberi tutti» «I numeri sono in miglioramento e questo è quello che ci interessa più di ogni altra cosa»
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.