rifiuti adelfia-valenzano
rifiuti adelfia-valenzano
Territorio

Vigilanza ambientale, rimosse cataste di rifiuti dall'agro di Valenzano-Adelfia

Azione congiunta di Regione Puglia e Comune di Casamassima. L'assessore Stea: «Le segnalazioni iniziano a dare i loro frutti»

Rifiuti di ogni genere accatastati sulla strada sterrata che conduce dalla provinciale Valenzano-Adelfia all'imbocco della statale 100, per quella che era una vera e propria discarica a cielo aperto. A intervenire per ripristinare il decoro e tamponare il danno sono stati gli agenti della Polizia ambientale, il corpo di vigilanza istituito con la legge regionale 37 del 2015 con le funzioni di controllo, tutela e rappresentanza del territorio.

Gli agenti di Brindisi in servizio esterno Vincenzo Sbiroli, Quirico Oliva e Michele Chieco hanno segnalato la presenza di un notevole quantitativo di rifiuti sparsi sul tratto sterrato della strada interessata dalla presenza indebita di rifiuti. Grazie alla segnalazione del servizio di vigilanza ambientale regionale, gli uomini della Cogeir Costruzioni e Gestioni, azienda che raccoglie i rifiuti differenziati del comune di Casamassima, hanno dato seguito alle attività di rimozione rifiuti abbandonati nel tratto Adelfia - Casamassima - Valenzano, anche provvedendo alla raccolta dei rifiuti sparsi ed in alcuni casi interrati attraverso l'utilizzo di escavatori e un camioncino compattatore. I rifiuti sono stati differenziati per essere poi portato negli appositi luoghi di scarico.

L'attività di presidio e controllo del territorio è partita dall'assessore regionale all'Ambiente Gianni Stea: «Una buona pratica - spiega Stea - quella della Regione Puglia e quella posta in essere dal Comune di Casamassima che ci si augura possa essere seguita, con la stessa sinergia, anche da altre amministrazioni. Spesso infatti, dopo la segnalazione del servizio di vigilanza regionale una delle maggiori difficoltà sta proprio nella impossibilità finanziaria dei Comuni a procedere alla pulizia delle aree con presenza di rifiuti. Su questo si dovrà ragionare e trovare ogni possibile soluzione».
rifiuti adelfia-valenzanorifiuti adelfia-valenzano
  • Regione Puglia
  • Rifiuti
Altri contenuti a tema
Piano sviluppo rurale, dalla Regione Puglia arrivano 20 milioni per attività extra-agricole Piano sviluppo rurale, dalla Regione Puglia arrivano 20 milioni per attività extra-agricole Gli investimenti saranno destinata a 559 fra agriturismi e altre attività di erogazione servizi
Coronavirus, due nuovi casi e quattro decessi in provincia di Bari Coronavirus, due nuovi casi e quattro decessi in provincia di Bari Altrettante positività si registrano nella zona di Lecce, e un altro morto nel foggiano
Cooperazione fra Italia e paesi balcanici, la Regione Puglia stanzia 110mila euro per "Blue boost" Cooperazione fra Italia e paesi balcanici, la Regione Puglia stanzia 110mila euro per "Blue boost" Borracino: «Obiettivo è promuovere la ricerca, l’innovazione e le opportunità di business nei settori dell’economia blu legata al mare»
Fase due, in Puglia stage, tirocini curricolari ed esami finali tornano "in presenza" Fase due, in Puglia stage, tirocini curricolari ed esami finali tornano "in presenza" Firmata l'ordinanza regionale. Ripartono le attività di laboratorio con l’utilizzo di macchinari o attrezzature
La Regione Puglia cerca mascherine, pubblicato il bando rivolto alle aziende La Regione Puglia cerca mascherine, pubblicato il bando rivolto alle aziende Si tratta di un'indagine di mercato per reperire dispositivi ospedalieri e di comunità
Coronavirus, nessun nuovo positivo in provincia di Bari Coronavirus, nessun nuovo positivo in provincia di Bari I casi registrati in Puglia oggi sono altri cinque, con un decesso nel brindisino
Plasmaterapia, negativo il tampone del primo ricevente in Puglia Plasmaterapia, negativo il tampone del primo ricevente in Puglia Il paziente è guarito dopo il trattamento all'ospedale Perrino di Brindisi. Emiliano: «Carica virale molto ridotta»
Anticipo cassa integrazione, c'è l'accordo fra Regione Puglia e Bcc Anticipo cassa integrazione, c'è l'accordo fra Regione Puglia e Bcc Obiettivo facilitare l'accesso alla Cigd subordinandolo esclusivamente alla richiesta dell’azienda
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.