vaccinazione
vaccinazione
Scuola e Lavoro

Vaccini, da oggi i bambini non in regola fuori dagli asili a Bari

Multe, invece, per i frequentanti la scuola dell'obbligo. Nessuna proroga nonostante le richieste dei giorni scorsi

È arrivato l'11 marzo e nessuna proroga è stata concessa per l'accesso agli asili nido e alle scuole dell'infanzia di Bari e provincia per i bambini non in regola con gli obblighi vaccinali. La scadenza in questione riguarda tutti coloro che all'atto dell'iscrizione all'anno scolastico 2018/2019 ha presentato un'autocertificazione e avrebbe dovuto ora presentare adeguata certificazione comprovante l'effettuazione delle vaccinazioni.

I dirigenti scolastici, qualora i genitori non ottemperassero, hanno l'obbligo di escludere con effetto immediato gli alunni interessati dalla frequenza della scuola, poichè la "legge Lorenzin" dispone che "per le scuole dell'infanzia la presentazione della documentazione costituisce requisito di accesso".

«Ricordiamo che in Puglia - sottolineano da ANP Puglia (associazione nazionale presidi) è molto agevole per i genitori ottenere la documentazione necessaria per effetto dell'accordo siglato fra Regione Puglia Federfarma Puglia e Assofarma Puglia, che consente il rilascio immediato dei certificati vaccinali nelle farmacie, dietro presentazione della tessera sanitaria del minore. Così come è altrettanto agevole per i dirigenti scolastici la verifica della situazione vaccinale di ogni alunno grazie all'interrogazione della piattaforma regionale "GIAVA"».

Per quanto riguarda, invece, gli alunni della scuola primaria e delle scuole secondarie) l'accertamento relativo al non essere in regola con gli obblighi vaccinali non costituisce motivo di esclusione dalle scuole. In questo caso ci sarà una segnalazione della scuola all'ASL che avvierà le azioni previste dalla legge, tra cui l'applicazione della sanzione amministrativa fino a 500 euro.
  • Scuola
  • Vaccinazione
  • Vaccini
Altri contenuti a tema
Scuola, la Uil Puglia tuona: «Pronti ricorsi per docenti non ammessi in ruolo dopo concorso» Scuola, la Uil Puglia tuona: «Pronti ricorsi per docenti non ammessi in ruolo dopo concorso» Nel mirino del sindacato il vincolo quinquennale sul sostegno che blocca le assunzioni relative al posto comune
La scuola in Puglia ricomincia il 18 settembre, ma c'è chi anticipa al 16 La scuola in Puglia ricomincia il 18 settembre, ma c'è chi anticipa al 16 Il calendario regionale stabilisce le date di inizio e fine, oltre alle festività, ma l'autonomia scolastica permette alcune variazioni
Diritto allo studio, in Puglia 11 milioni per migliorare i servizi scolastivi Diritto allo studio, in Puglia 11 milioni per migliorare i servizi scolastivi C'è il sì della giunta regionale. L'assessore Leo: «Obiettivo garantire sostegno alle prestazioni essenziali»
Scuola: Immissioni in ruolo, per la Uil penalizzata la Puglia Scuola: Immissioni in ruolo, per la Uil penalizzata la Puglia Il segretario regionale Verga: "Si cerca di mascherare i dati mediante la copertura dei posti vacanti soltanto sino al 29 maggio 2019"
Bari, in arrivo buoni per l'acquisto di libri di testo per gli studenti di medie e superiori Bari, in arrivo buoni per l'acquisto di libri di testo per gli studenti di medie e superiori Misura attiva dal prossimo anno scolastico per famiglie con reddito Isee inferiore a 10mila 632,94 euro
A scuola anche dopo l'orario di lezione? La Regione Puglia ci prova A scuola anche dopo l'orario di lezione? La Regione Puglia ci prova Pochi però ancora i fondi a disposizione degli istituti che vorranno realizzare progetti di carattere socio culturale
Bari, a Japigia arriva il polo dell'infanzia Bari, a Japigia arriva il polo dell'infanzia La scuola "Speranza" si amplia, al via dalla prossima settimana il cantiere da 180mila euro
Obbligo vaccinale a scuola, ecco cosa succede a chi non è in regola Obbligo vaccinale a scuola, ecco cosa succede a chi non è in regola Domani 10 luglio il termine entro il quale le Asl devono comunicare con i dirigenti e metterli a conoscenza di eventuali anomalie
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.