Carabinieri Auto Imc
Carabinieri Auto Imc
Cronaca

Truffa dei Rolex venduti online, denunciata una 46enne di Bari e il suo compagno

I due, entrambi di origine pugliese, hanno provato a raggirare un acquirente della provincia di Reggio Emilia per 24mila euro

Vendono orologi Rolex online, ma in realtà si tratta di una truffa. La vittima, un 33enne della provincia di Reggio Emilia, ha presentato denuncia ai Carabinieri nei confronti di una 46enne di Bari e del suo compagno, leccese di 45 anni. I due, con il tranello del rimborso, hanno provato a estorcere alla vittima ben 24mila euro.

Il 36enne emiliano aveva risposto a un annuncio di vendita online di un prezioso Rolex al prezzo di 13mila 500 euro, chiedendo le dovute garanzie di autenticità. In risposta, la vittima del tentato raggiro ha ricevuto il numero seriale del Rolex e copia del certificato di garanzia con il documento della proprietaria del Rolex, spacciata per la moglie del venditore, che si fingeva un medico di Bologna.

Dopo il versamento dei 1000 euro di caparra e dei restanti 12mila 500 come saldo finale, la vittima non è mai riuscita a incontrare il venditore, che all'ultimo momento disdiceva gli appuntamenti. Stanco dei continui rifiuti, il 33enne ha rinunciato all'acquisto pretendendo la restituzione del denaro versato, ricevendo in risposta prima la ricevuta di avvenuto bonifico, poi una nuova proposta di vendita per 10mila 500 euro. La vittima accetta e versa la somma nuovamente pattuita, ma della restituzione dei soldi versati nessuna traccia. La ricevuta mostrata in foto dai due pugliesi, infatti, era falsa; i truffatori erano riusciti a portare a compimento un raggiro da 24mila euro.

Qui l'intervento dei Carabinieri che, dopo aver raccolto la denuncia del 33enne, sono risaliti all'identità dei due malviventi, entrambi con precedenti.
  • Carabinieri
  • Truffa
Altri contenuti a tema
Tenta la rapina in una ferramenta, arrestato dopo l'inseguimento coi carabinieri Tenta la rapina in una ferramenta, arrestato dopo l'inseguimento coi carabinieri L'uomo, un 35enne, aveva cercato di asportare una batteria per automobili ma è stato colto sul fatto dai militari
Sorpresi con la droga nel centro di Bari, arrestati due pusher 20enni Sorpresi con la droga nel centro di Bari, arrestati due pusher 20enni Sono stati trovati in possesso di marijuana, denaro contante e munizioni. Ora sono ai domiciliari
Vagava disorientato sulla Bari-Bitritto, salvato dai carabinieri Vagava disorientato sulla Bari-Bitritto, salvato dai carabinieri L'uomo era stato avvistato da diversi automobilisti che hanno chiamato le forze dell'ordine
Giovane mamma morta dopo una caduta, Procura di Bari chiede il processo per il compagno Giovane mamma morta dopo una caduta, Procura di Bari chiede il processo per il compagno Il fatto risale a inizio 2018 nel rione Catino. La ragazza, 21 anni, sfondò il vetro di un portone che le recise l'arteria femorale
Spaccio di droga nel centro storico di Putignano, due arresti Spaccio di droga nel centro storico di Putignano, due arresti Nei guai un 21enne e un 22enne del luogo, sequestrati diversi tipi di sostante stupefacenti
Bari, sfruttavano gli operai sorvegliandoli con le telecamere, denunciati Bari, sfruttavano gli operai sorvegliandoli con le telecamere, denunciati Si tratta due cittadini cinesi, padre e figlio, che gestivano un azienda di import/export. 41 mila euro di multa
Estorsioni ai commercianti del San Paolo, restano in carcere i quattro indagati Estorsioni ai commercianti del San Paolo, restano in carcere i quattro indagati Il Tribunale della Libertà ha rigettato la richiesta di riesame della custodia cautelare. Fondamentale la collaborazione delle vittime
Grumo, viaggiavano con la cocaina in auto. Arrestata coppia di pregiudicati Grumo, viaggiavano con la cocaina in auto. Arrestata coppia di pregiudicati In manette finiscono un 35enne e una 30enne, scoperti dai carabinieri lungo la statale 96 con 250 grammi di stupefacente
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.