Inceneritore
Inceneritore
Territorio

Torna l'incubo inceneritore a Bari, il Comune ribadisce il No

Il sindaco ha dato incarico alle strutture tecniche e legali di attivare ogni azione per la verifica della regolarità del procedimento

La sezione autorizzazioni ambientali della Regione Puglia, con atto dirigenziale del 31 marzo scorso, ha dichiarato non assoggettabili alle procedure di VIA (valutazione impatto ambientale) le modifiche del progetto di realizzazione dell'impianto di ossicombustione di rifiuti, presentato da NEWO SpA, in quanto, come si afferma nel suddetto provvedimento "non comportano impatti negativi e significativi sulle matrice ambientali".

Alla luce di questo ennesimo atto in contrasto con la volontà, più volte dichiarata, dal Comune di Bari di non volere sul proprio territorio comunale un impianto di incenerimento dei rifiuti, il sindaco ha dato incarico alle proprie strutture tecniche e legali di attivare ogni utile azione per la verifica della regolarità del procedimento di localizzazione e realizzazione dell'impianto. Infatti, anche nelle procedure recentemente avviate per la modifica e il riesame delle autorizzazioni, emergono potenziali e nuove criticità che il Comune intende contrastare in tutte le sedi, allo scopo di perseguire la massima tutela della salute e dell'ambiente.

A questi fini, l'Amministrazione, oltre a disporre l'impugnazione davanti al TAR anche delle recenti decisioni regionali assunte in sede di valutazione di impatto ambientale, sta sviluppando i temi da porre all'attenzione della Conferenza di Servizi indetta per il rinnovo dell'AIA. In questo contesto, è auspicale che tutti i Comuni nonché i comitati e le tante associazioni di tutela dell'ambiente, che hanno espresso posizioni critiche nei confronti della proposta della NewO, vogliano interagire e confrontarsi sui contenuti delle azioni e delle iniziative da intraprendere.
  • inceneritore newo
Altri contenuti a tema
Ok all'inceneritore dal Consiglio di Stato, il Comitato: ​«Brutto scivolone» Ok all'inceneritore dal Consiglio di Stato, il Comitato: ​«Brutto scivolone» Da capire cosa sarà possibile fare ora per impedire la realizzazione dell'impianto ritenuto inquinante
Inceneritore NewO, non è finita. La società ha fatto ricorso Inceneritore NewO, non è finita. La società ha fatto ricorso Tre settimane fa una sentenza del Tar aveva dato ragione ai comitati e ai Comuni
Inceneritore Newo, il Comitato: "Soddisfazione per la sentenza del Tar" Inceneritore Newo, il Comitato: "Soddisfazione per la sentenza del Tar" Quanto deciso è: "Un vademecum, da tenere presente in materia di smaltimento rifiuti"
Il Tar dice no all'inceneritore a Bari, Comitati e Comune festeggiano Il Tar dice no all'inceneritore a Bari, Comitati e Comune festeggiano Decaro: "Spero che sia calato definitivamente il sipario su questa vicenda”
Inceneritore Newo, il Tar rinvia la decisione a novembre Inceneritore Newo, il Tar rinvia la decisione a novembre Il Comitato dei cittadini No Inceneritore: «Questo rinvio ci lascia sgomenti»
Fridays for Future a Bari, i giovanissimi studenti del San Paolo dicono "No inceneritore" Fridays for Future a Bari, i giovanissimi studenti del San Paolo dicono "No inceneritore" I ragazzi della scuola primaria "Grimaldi Lombardi" insieme a studenti e genitori si oppongono all'inquinamento
Suolo per l'inceneritore alla zona industriale, Bari, Bitonto e Modugno votano contro Suolo per l'inceneritore alla zona industriale, Bari, Bitonto e Modugno votano contro L'assemblea dei soci del Consorzio Asi ha respinto all'unanimità dei presenti la cessione a Newo Spa
Inceneritore Newo, appello a Decaro: «Mantenere la contrarietà alla vendita del suolo» Inceneritore Newo, appello a Decaro: «Mantenere la contrarietà alla vendita del suolo» Convocata per oggi l'Assemblea dei soci del Consorzio per l'area industriale Bari-Modugno. Magrone: «Modugno farà la sua parte»
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.