Polizia di Stato
Polizia di Stato
Cronaca

Tentata estorsione con metodo mafioso, cinque arresti a San Girolamo

I presunti responsabili avrebbero minacciato di ritorsioni un commerciante che stava aprendo una nuova attività

Alle prime luci dell'alba, nel quartiere San Girolamo di Bari, la Polizia di Stato ha dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dalla Sezione G.I.P. presso il Tribunale di Bari, su richiesta di questa Direzione Distrettuale Antimafia, nella quale vengono riconosciuti gravi indizi di colpevolezza (accertamento compiuto nella fase delle indagini preliminari che necessita della successiva verifica processuale nel contraddittorio con la difesa) a carico di cinque soggetti, indagati per il reato di tentata estorsione con l'aggravante del metodo mafioso.

Le indagini hanno preso spunto dal costante monitoraggio, da parte della Polizia di Stato, del fenomeno delle estorsioni in quartieri notoriamente "sensibili" e ad alta densità criminale, ove pregnante è l'ingerenza, nel tessuto sociale, di strutturate compagini criminali. L'individuazione di possibili vittime e la successiva loro escussione, corroborate da utili elementi di riscontro, hanno consentito, agli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Bari e del Commissariato 'Bari Nuova-Carrassi', di delineare i gravi indizi di colpevolezza nei confronti degli indagati, ritenuti contigui ad un sodalizio malavitoso di tipo mafioso, operante al quartiere San Girolamo.

Nello specifico, si tratterebbe di cinque soggetti censurati, i quali, secondo una schema ben definito ed ognuno con l'assunzione di uno specifico compito, nei primi giorni di luglio, avrebbero avvicinato un imprenditore locale, impegnato nel settore ricettivo e di accoglienza, avanzando richiesta di denaro con la promessa di "protezione" per un'attività, in fase di avvio, sul lungomare di San Girolamo; il tutto, con la minaccia di ritorsioni, qualora non avesse aderito alla richiesta di 5.000,00 euro, necessari, peraltro, al sostentamento di sodali detenuti.

Significative le parole proferite da uno dei soggetti attinti dal provvedimento, durante il primo incontro avuto con la vittima. L'uomo, in dialetto barese, ribadiva «…tu sei di San Girolamo? Sai come funziona qua? … qua funziona che qualunque negozio apre deve dare un regalo a noi, perché abbiamo le persone in galera, dopo tu … puoi continuare a lavorare tranquillo …».

I destinatari dell'ordinanza cautelare, rintracciati presso le rispettive abitazioni, al termine delle formalità di rito, sono stati condotti in carcere a disposizione dell'autorità giudiziaria, la quale valuterà, nel contraddittorio con la difesa, gli elementi di prova raccolti a loro carico.

Il procedimento si trova nella fase delle indagini preliminari e che, all'esecuzione della misura cautelare odierna, seguirà l'interrogatorio di garanzia e il confronto con la difesa degli indagati, la cui eventuale colpevolezza, in ordine ai reati contestati, dovrà essere accertata in sede di processo nel contraddittorio tra le parti.
  • Quartiere San Girolamo
  • Polizia di Stato
  • Estorsione
  • mafia
Altri contenuti a tema
Guerra di mafia a Bari, 5 arresti per tentato omicidio Guerra di mafia a Bari, 5 arresti per tentato omicidio Lo scorso 19 marzo si sarebbero resi responsabili dell'aggressione ad un 24enne del gruppo rivale
La Questura di Bari celebra San Michele Arcangelo, patrono della polizia di Stato La Questura di Bari celebra San Michele Arcangelo, patrono della polizia di Stato Stamattina la funzione religiosa in cattedrale officiata dal vescovo emerito monsignor Felice Di Molfetta
Parcheggio di scambio Fesca-San Girolamo, c'è l'accordo. Lavori in 420 giorni Parcheggio di scambio Fesca-San Girolamo, c'è l'accordo. Lavori in 420 giorni Ferrotramviaria prevederà la fermata dei treni, per un interscambio anche con i residenti del quartiere
Cinque "spaccate" nei negozi della città in una notte, due arresti Cinque "spaccate" nei negozi della città in una notte, due arresti In manette finiscono un 51enne e un 37enne, entrambi baresi con precedenti
La polizia di Stato guida la "Giulia". A Bari arrivano le nuove volanti La polizia di Stato guida la "Giulia". A Bari arrivano le nuove volanti La potente vettura è destinata a svolgere il servizio per il controllo del territorio
Tenta il furto con spaccata in centro ma viene colto sul fatto, arrestato Tenta il furto con spaccata in centro ma viene colto sul fatto, arrestato L'uomo, un 27enne di origine afgana, è stato bloccato dai poliziotti della squadra volanti
Facevano i parcheggiatori abusivi nel centro di Bari, Daspo urbano per 43enne e 50enne Facevano i parcheggiatori abusivi nel centro di Bari, Daspo urbano per 43enne e 50enne I responsabili non potranno accedere per due anni in via Capruzzi e in corso Cavour
Putignano, partecipa a una rissa e aggredisce i poliziotti. Daspo urbano per un 28enne Putignano, partecipa a una rissa e aggredisce i poliziotti. Daspo urbano per un 28enne Non potrà, per sei mesi, accedere agli esercizi pubblici e ai locali di intrattenimento della città
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.