Savoiardi
Savoiardi
Speciale

Savoiardi fatti in casa: ingredienti e preparazione

Storia e ricetta di un biscotto molto amato

Per preparare un ottimo tiramisù è indispensabile scegliere ingredienti di qualità. Essendo un dolce che non richiede cottura e necessita di pochi ingredienti si può decidere per una volta di preparare a casa i savoiardi. Oltre ai savoiardi fatti in casa, si può cucinare benissimo anche il mascarpone. In questo modo potrete essere fieri della vostra ricetta e vantavi di averlo fatto interamente voi.

Come ci suggerisce il sito Tiramisu.it, i savoiardi sono talmente buoni che non vengono utilizzati solo per la preparazione del tiramisù, ma sono anche l'ingrediente principale di altri dolci. Troviamo i savoiardi all'interno della zuppa inglese oppure in un dolce classico della pasticceria: la charlotte.

Ma non solo come base per dolci molto buoni, questi biscotti possono essere consumati anche da soli a colazione magari inzuppati in una grossa ciotola di latte caldo.

Breve storia dei savoiardi

I savoiardi, dei friabili biscotti zuccherati in superficie e dalla forma allungata sono nati in Piemonte. Questa bellissima regione era anche la dimora dei Savoia e non per nulla questi biscotti vengono chiamati anche "Biscotti di Savoia" oppure "Biscotin del canarin". Le origini dei savoiardi non sono certe, ma molti libri storici segnano come anno di nascita di questi biscotti friabili, il 1348. Sarebbe stato il cuoco di Amedeo VI di Savoia a preparare questi biscotti in occasione di un pranzo regale (era in arrivo l'imperatore Carlo IV di Lussemburgo) e visto il grande successo fra gli ospiti e soprattutto tra la famiglia reale, entrarono immediatamente a far parte della loro cucina. La loro forma lunga e affusolata ricorda molto le dita delle mani ed è grazie a questa somiglianza che in Inghilterra, i savoiardi vengono chiamati "lady fingers". Mentre, in Francia vengono chiamati biscuits à la cuillère (ovvero, a cucchiaio).

Gli ingredienti per i savoiardi

Dopo aver conosciuto meglio la storia di questi biscotti non ci resta che passare al pratico. Vedremo ora quali sono gli ingredienti necessari per la preparazione di 30 savoiardi.

Ingredienti e dosi:
  • 65 gr di tuorli
  • 30 gr zucchero semolato
  • 95 gr albumi
  • 25 gr zucchero semolato
  • 45 gr farina bianca 00
  • 15 gr di fecola
  • Mezzo baccello di vaniglia
  • Zucchero a velo
Qualche piccolo consiglio prima della preparazione. Per far sì che i tuorli e gli albumi si montino in maniera perfetta bisogna separarli bene e soprattutto durante la fase di montatura è necessario incorporare aria. Per inglobare l'aria è necessario unire lo zucchero a pioggia verso la fine della montatura e continuare a sbattere con le lame in azione. Sempre per incorporare aria è necessario che le polveri vengano setacciate e versate a pioggia e non versate tutte in un'unica volta. Per far si che il composto non si smonti mai, bisogna fare molta attenzione quando si mescola con la spatolina. Bisogna fare dei movimenti leggeri dal basso verso l'alto (con una mano) e con l'altra mano girare la ciotola.

Procedimenti per la preparazione dei savoiardi

Se disponete di una planetaria è molto più semplice la preparazione ma in mancanza di essa può andare più che bene anche lo sbattitore elettrico. Iniziate separando gli albumi dai tuorli in maniera accurata. Gli albumi non devono avere nessuna traccia di tuorlo all'interno. All'interno della planetaria ponete i tuorli e i 30 gr di zucchero e la vaniglia. Montate il tutto fino ad ottenere un composto spumoso e liscio. Ora è il turno degli albumi. Montateli fino a quando non avranno triplicato il loro volume e solo a questo punto unite a pioggia i 25 gr di zucchero e aumentando la velocità montate per un altro paio di minuti. Se montate in maniera perfetta gli albumi avete già fatto metà del lavoro e il risultato finale è garantito. Passiamo ora alle farine. Mescoliamo e setacciamo più di una volta la farina 00 e la fecola. Incorporiamo ora una parte degli albumi al composto di tuorli. In maniera delicata, aiutandoci con una spatolina, mescoliamo fino a quando si saranno amalgamati. Ora versiamo a pioggia le farine, mescoliamo e infine, aggiungiamo la parte restante di albumi e di farine. In questo modo otterremo un composto lucido, liscio e senza grumi. Trasferiamo il composto all'interno di una sac a poche e su una teglia foderata di carta forno facciamo dei bastonicini di impasto. Cospargiamo con abbondante zucchero a velo e inforniamo per 10-12 minuti a 200°. Per ottenere una cottura ottimale, dovete lasciare lo sportello del forno leggermente aperto.
Potete aiutarvi con una pallina di alluminio da porre in mezzo alla porta. In base alla cottura cambia anche il periodo di conservazione. Se i biscotti vengono cotti poco possono essere conservati per pochi giorni mentre, se si fanno seccare di più si possono conservare per un mese in una scatola ermetica.
  • Cucina
Altri contenuti a tema
A Montecarlo la Puglia tra i cuochi stellati A Montecarlo la Puglia tra i cuochi stellati Torna a novembre al Grimaldi Forum il " World summit chefs"
Cucina, cuore e gusto: l’esperienza dello chef Mario Cimino di “Aquae” Cucina, cuore e gusto: l’esperienza dello chef Mario Cimino di “Aquae” La cucina mediterranea incontra il lusso, in una location unica sul mare di Trani
Bari, la cuoca Benedetta Rossi al Famila di Carbonara: «Datemi la ricetta delle tette delle monache» Bari, la cuoca Benedetta Rossi al Famila di Carbonara: «Datemi la ricetta delle tette delle monache» La nota protagonista di "Fatto in casa da Benedetta" firma copie e incontra i fan nel punto vendita del gruppo Megamark
Addio a Lucia Viggiano, responsabile Lady Chef Bari Addio a Lucia Viggiano, responsabile Lady Chef Bari A dare la notizia della scomparsa l'Associazione Cuochi Baresi
Torna Cucine Aperte, per 'sbirciare' i segreti dei grandi chef Torna Cucine Aperte, per 'sbirciare' i segreti dei grandi chef A Bari quattro i ristoranti coinvolti. Capone: "Un viaggio in Puglia è anche un viaggio nei sapori"
A Eataly Bari la "Disfida dei Calzoni di Cipolla": «Divulghiamo nostre tipicità» A Eataly Bari la "Disfida dei Calzoni di Cipolla": «Divulghiamo nostre tipicità» Ieri sera la quinta edizione della gara culinaria: vince Acquaviva. «Conoscere tradizioni significa comprendere noi stessi»
"Sindaci, ai fornelli", in gara anche Antonio Decaro "Sindaci, ai fornelli", in gara anche Antonio Decaro Nuova edizione della kermesse in cui si sfidano i primi cittadini
La Puglia vola alla BIT di Milano con la cucina contadina La Puglia vola alla BIT di Milano con la cucina contadina L'assessore di Gioia: «Le masserie didattiche musei viventi della civiltà rurale»
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.