Il materiale sequestrato
Il materiale sequestrato
Cronaca

Rifiuti pericolosi stoccati in un'autocarrozzeria

Denunciato il proprietario e sequestrata l'attività di via Capaldi

In una autocarrozzeria in Via Capaldi, nel quartiere San Pasquale, venivano abusivamente 'gestiti' e 'stoccati' rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi senza alcuna autorizzazione. Infatti in un locale adiacente l'area di lavorazione - adibito a deposito incontrollato di rifiuti – si sono rinvenuti lamierati, materiale assorbente pericoloso, ovvero filtri dell'estrattore della cabina forno, pneumatici fuori uso, bustoni in plastica contenenti rifiuti pericolosi costituiti da barattoli inquinanti vuoti di solvente e vernice, senza rispettare le norme previste dall'art. 183 co°1 del d.lvo 152/06, riguardanti il deposito temporaneo dei rifiuti ed in particolare, i rifiuti pericolosi non stoccati in contenitori idonei e coperti marchiati UN, misti a rifiuti non pericolosi e privi dell'indicazione del codice CER. Nello stesso vano-deposito erano presenti altresì altri rifiuti stoccati in contenitori contenenti polveri di scarto, solventi e miscele di solventi, imballaggi contenenti residui di sostanze pericolose o contaminati da tali sostanze, assorbenti, materiali filtranti. Il controllo effettuato dalla polizia locale di Bari, si è concluso con il sequestro preventivo ex art. 321 CPP dell'intero locale pertinente l'attività e il deferimento all' Autorità Giudiziaria dell'autore dell'illecito. Lo stesso é stato altresì denunciato per la mancanza di autorizzazione alla emissione in atmosfera dei fumi prodotti dall'attività; sono state altresì comminate le sanzioni amministrative pecuniarie previste dallo stesso Testo Unico Ambientale perché ometteva di tenere in modo completo il registro di carico e scarico dei rifiuti pericolosi e non prodotti nell'attività artigianale.
Il materiale sequestratoIl materiale sequestratoIl materiale sequestrato
  • polizia locale
Altri contenuti a tema
Bari, ubriaco al volante sul lungomare Giovine. Denunciato cittadino comunitario Bari, ubriaco al volante sul lungomare Giovine. Denunciato cittadino comunitario Nel nostro capoluogo una delle prime contestazioni con il nuovo DL Sicurezza
Discussione per un parcheggio, vigilessa aggredita Discussione per un parcheggio, vigilessa aggredita A colpire al volto l'agente della polizia locale una donna 62enne del quartiere Libertà
La Polizia Locale premia la Scuola Cani Salvataggio Nautico La Polizia Locale premia la Scuola Cani Salvataggio Nautico Presidente S.C.S.N. Castellano:«Questo riconoscimento, mi preme dedicarlo al Generale Nicola Marzulli»
Agenti della Polizia Locale formati per pilotare droni e per monitorare il nostro territorio Agenti della Polizia Locale formati per pilotare droni e per monitorare il nostro territorio Comandante Michele Palumbo: "Utilizzeremo i droni per la tutela dell'ambiente"
Ruba una bici e costringe la vittima a pagare il riscatto al bancomat. Preso 24enne Ruba una bici e costringe la vittima a pagare il riscatto al bancomat. Preso 24enne Il fatto lo scorso 13 ottobre. Il derubato ha riconosciuto l'autore dell'estorsione e l'ha denunciato alla PL
Degrado urbano per le strade di Bari, 230 multe in sette giorni Degrado urbano per le strade di Bari, 230 multe in sette giorni Preso chi aveva abbandonato ingombranti in via Crisanzio. Petruzzelli: «Fondamentale collaborazione dei cittadini»
Tenta di scippare lo smartphone a una donna. Arrestato 39enne in via Dante Tenta di scippare lo smartphone a una donna. Arrestato 39enne in via Dante L'uomo, marocchino, è stato preso grazie alla resistenza e alle grida della vittima, che ha allertato la Polizia locale
Ispezionati altri due tuguri irregolari al Libertà. Sanzionati i proprietari Ispezionati altri due tuguri irregolari al Libertà. Sanzionati i proprietari L'operazione della Polizia locale in via Nicolai e in via Jatta
© 2001-2018 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.