Decaro allipermercato
Decaro allipermercato
Cronaca

Ressa in un ipermercato di Bari per un'offerta, interviene Decaro

Il sindaco: «È assurdo che in questo momento si facciano prevalere le ragioni del profitto su quelle della salute dei cittadini»

Caos questa mattina a Bari in un grande ipermercato. Un'offerta promossa dalla catena aveva portato molti cittadini ad affollare la struttura, contro ogni legge attualmente in vigore che vieta gli assembramenti per evitare il contagio da Coronavirus. Un'offerta allettante, considerato che a partire da oggi era possibile ritirare un buono spesa di 5 euro, cumulabile fino a 5, spendibile dal 23 al 29 marzo. Una situazione a cui ha provveduto a porre rimedio il sindaco, Antonio Decaro, recandosi di persona all'ipermercato incriminato.

«Un ipermercato della città aveva deciso di regalare un buono sconto a tutti i cittadini che fossero andati a fare la spesa tra oggi e domani - ha sottolineato Decaro - Sono andato di persona a spiegare ai responsabili che un'iniziativa del genere avrebbe ovviamente creato assembramenti di persone: oggi per ritirare i buoni, nei giorni seguenti per spenderli. Uno sconto sulla spesa è senz'altro un sollievo economico per i cittadini in questi giorni di difficoltà, ma un'attività promozionale limitata solo ad alcuni giorni, diventa pericolosa e rischia di aumentare le possibilità di contagio. Ho convinto, dunque, i responsabili dell'ipermercato a sospendere la promozione, e spero possano trovare un modo per scontare quei prodotti in un modo alternativo, senza creare assembramenti. Colgo l'occasione per ribadire a coloro che gestiscono attività aperte al pubblico di attuare tutte le misure necessarie a mantenere la distanza di sicurezza tra le persone. È assurdo che in questo momento si facciano prevalere le ragioni del profitto su quelle della salute dei cittadini».
  • centro commerciale
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Mobilità fra regioni, obbligo di autosegnalazione per chi arriva in Puglia Mobilità fra regioni, obbligo di autosegnalazione per chi arriva in Puglia Firmata l'ordinanza del presidente Michele Emiliano valida dal 3 giugno. Necessario dichiarare anche il comune di soggiorno
Coronavirus, c'è un solo nuovo positivo in Puglia Coronavirus, c'è un solo nuovo positivo in Puglia Si tratta di un paziente della provincia di Bari. Due i decessi registrati oggi e i guariti sono quasi 3 mila
Bari, positivo al Coronavirus va al lavoro per non perdere il posto. Denunciato Bari, positivo al Coronavirus va al lavoro per non perdere il posto. Denunciato È successo in un ristorante del quartiere Libertà, indagini in corso. Sembra che nessun cliente si sia infettato
In Puglia parte la sperimentazione di "Immuni", la app disponibile per il download In Puglia parte la sperimentazione di "Immuni", la app disponibile per il download Lo strumento digitale sarà scaricabile su base volontaria. Emiliano: «Elemento in più per il contact tracing»
Crisi Covid, Emiliano e Capone incontrano le agenzie viaggi della Puglia: «In campo misure di rilancio» Crisi Covid, Emiliano e Capone incontrano le agenzie viaggi della Puglia: «In campo misure di rilancio» Il presidente della Regione e l'assessore al Turismo in video conferenza con gli addetti ai lavori: «Gli investimenti devono guardare avanti»
Ora è davvero 'liberi tutti' in Puglia si entra anche dalle altre regioni Ora è davvero 'liberi tutti' in Puglia si entra anche dalle altre regioni Per chi arriva da fuori territorio nessuna quarantena ma solo una registrazione per la tracciabiltà di un eventuale contagio
Crisi post Covid-19, Carrisiland in Puglia decide di non riaprire Crisi post Covid-19, Carrisiland in Puglia decide di non riaprire Appuntamento al 2021: «Intendiamo salvaguardare la salute dei nostri visitatori e collaboratori non potendo garantire il distanziamento sociale»
Coronavirus, in Puglia quattro nuovi casi, tre sono in provincia di Bari Coronavirus, in Puglia quattro nuovi casi, tre sono in provincia di Bari Restano stazionari anche i dati sui decessi, sono due, uno nel Barese e uno nel Foggiano
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.