Mediocredito
Mediocredito
Speciale

Piccole e medie imprese, al Sud ci pensa MCC

Per sostenere la crescita imprenditoriale delle regioni del Sud occorre creare connessioni

Per le imprese del Mezzogiorno, soprattutto quelle piccole e medie, c'è una banca pronta a dare il suo supporto finanziario. E' il Mediocredito Centrale, la banca che opera all'interno del Gruppo Invitalia per accrescere la competitività del Paese. Quasi il 60% dei suoi finanziamenti riguarda le cosiddette aree depresse (che comprendono per lo più le regioni del Mezzogiorno) e poco più del 60% delle imprese che hanno ricevuto i finanziamenti sono di piccole e medie dimensioni.

Con sede a Roma e uffici a Milano, Pescara, Napoli, Bari e Catania, Mcc offre una serie di strumenti pensati per le necessità delle imprese nei loro stadi di sviluppo.

Se, per esempio, un micro, piccola o media impresa vuole ottenere liquidità o finanziamenti per effettuare un investimento, attraverso il Mediocredito Centrale può accedere a Chiro Fast (fino a 200mila euro, senza fideiussioni) o a Chiro PMI (per importi fino a 500mila euro): in tempi rapidi e con pochi click l'imprenditore può verificare la fattibilità del finanziamento, collegandosi comodamente dal proprio ufficio al portale on line della banca.

Un neoimprenditore che vuole avviare una start up, anche innovativa, può utilizzare il portale on line e richiedere il Chiro nuove imprese per ottenere un finanziamento fino a mezzo milione di euro. Se questa nuova attività è nel Mezzogiorno, si può anche utilizzare Chiro Resto al Sud, il finanziamento bancario complementare agli incentivi gestiti da Invitalia.

Le aziende più strutturate, come mid cap e grandi imprese, possono rivolgersi al Mediocredito Centrale per richiedere altre tipologie più complesse di finanziamenti, per esempio il Chiro Ricerca & Innovazione per progetti di ricerca con un importo minimo di 500mila euro.

Per sostenere la crescita imprenditoriale delle regioni del Sud occorre creare connessioni tra mondo delle imprese, della ricerca, delle università, delle istituzioni e della finanza. E MCC è la banca che vuole aiutare il Sud a fare sistema.
  • lavoro
Altri contenuti a tema
Sospiro di sollievo per i 99 dipendenti BRSI, no al licenziamento Sospiro di sollievo per i 99 dipendenti BRSI, no al licenziamento Firmato l'accordo dopo una trattativa durata tre mesi, Uilm: «Necessario mantenere alta l'attenzione sulla vertenza»
EIPLI, 150 lavoratori in bilico. Da febbraio rischiano di fare i "volontari" EIPLI, 150 lavoratori in bilico. Da febbraio rischiano di fare i "volontari" Garantita la retribuzione solo per il mese corrente, i sindacati: «Pronti alla mobilitazione se non arriveranno segnali della presa in carico dei problemi da risolvere»
Regione Puglia per le idee di impresa, ecco Estrazione dei Talenti Regione Puglia per le idee di impresa, ecco Estrazione dei Talenti Presentato stamattina il bando da dieci milioni di euro che servirà ai giovani che vogliono diventare imprenditori grazie a percorsi di accompagnamento
La Puglia punta su nuove tecnologie, ecco le opportunità di lavoro per il nuovo anno La Puglia punta su nuove tecnologie, ecco le opportunità di lavoro per il nuovo anno Dall'aerospazio all'informatica tanti gli ingegneri che servono tra Bari, Mola, Bisceglie e Molfetta
Licenziamenti alla Saicaf di Bari, domani incontro al Ministero Licenziamenti alla Saicaf di Bari, domani incontro al Ministero I sindacati convocati per il discorso cassa integrazione straordinaria, i dipendenti fuori per la dismissione del reparto produttivo e magazzino
Asl Bari, il 2020 si apre con quasi 500 assunzioni Asl Bari, il 2020 si apre con quasi 500 assunzioni Sanguedolce: «Inseriamo in azienda risorse fondamentali per dare corpo e contenuti all'assistenza sanitaria territoriale»
Bari, stabilità per diciotto professionisti precari dell'Oncologico. Firmato il contratto Bari, stabilità per diciotto professionisti precari dell'Oncologico. Firmato il contratto Emiliano: «La squadra è un elemento essenziale per far crescere la comunità, il gesto di oggi è coerente con una strategia più ampia che stiamo attuando»
Amazon apre a Bitonto, l'appello di un ex Trony a Decaro: «Ci aiuti» Amazon apre a Bitonto, l'appello di un ex Trony a Decaro: «Ci aiuti» I tre punti vendita in città chiusero dall'oggi al domani lasciando 31 famiglie in mezzo ad una strada
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.