Un termometro
Un termometro
Attualità

Picco influenzale in Puglia, come proteggersi con il cibo

Ecco gli alimenti che aiutano a combattere i malanni stagionali

Superato il picco influenzale in Puglia con i bambini che risultano ancora i più colpiti, per cui è necessaria una corretta alimentazione a tavola per combattere i malanni stagionali. E' quanto afferma Coldiretti Puglia, sulla base dei dati InfluNet, sistema nazionale di sorveglianza epidemiologica e virologica dell'influenza, coordinata dal Ministero della Salute, secondo cui nella settimana dal 9 al 15 gennaio ci sono stati 654 nuovi casi contro i 1.291 della settimana precedente, quasi la metà, mentre nella fascia dai 0 ai 4 anni l'incidenza pur essendo ancora elevata risulta in diminuzione, passata da 35,42 casi ogni mille assistiti a 29,73, mentre nella fascia 5-14 anni l'incidenza è stabile.
Per combattere l'epidemia – evidenzia la Coldiretti – oltre alle normali regole di igiene e ai farmaci in caso di necessità, anche la tavola gioca un ruolo strategico: oltre a frutta a verdura ricca di antiossidanti non devono mancare – continua la Coldiretti – latte, uova e alimenti ricchi di elementi probiotici quali yogurt e formaggi come il parmigiano e, per alcuni esperti, anche il miele e l'aglio, che contiene una sostanza, l'allicina, particolarmente attiva nella prevenzione. Con la discesa del termometro arriva anche il "permesso" ad aumentare le calorie consumate in relazione ad attività, sesso, età e necessità personali. Fondamentale – sottolinea la Coldiretti – è assumere verdure di stagione, soprattutto quelle ricche di vitamina A (spinaci, cicoria, zucca, ravanelli, zucchine, carote, broccoletti, ottimi anche cipolle e aglio possibilmente crudi per la valenza antibatterica non indifferente) perché danno il giusto quantitativo di sali minerali e vitamine antiossidanti che sono di grande aiuto per combattere le conseguenze dello stress del cambio di stagione sull'organismo.
Il succo di agrumi e melegrane – aggiunge Muraglia - e i legumi come lenticchie, ceci e cicerchie sono i migliori rimedi naturali contro le malattie stagionali. Dato che ad essere i più colpiti sono proprio i bambini, sane e corrette abitudini alimentari devono diffondersi nelle famiglie che già hanno aumentato il ricorso alle vaschette di frutta già tagliata e sbucciata, pronta all'uso senza doversi "sporcare le mani" e da gustare come snack rompi-digiuno durante la giornata o come risparmia-tempo. Tutti gli agrumi sono ricchi di vitamine, innanzi tutto quelle dei gruppi C e P, i legumi sono una fonte preziosa di proteine e sali minerali come ferro e calcio, ma il più gettonato al momento resta il succo di melegrane", conclude il presidente Muraglia.
Nella dieta – prosegue la Coldiretti – non vanno trascurati piatti a base di legumi (fagioli, ceci, piselli, lenticchie, fave secche) perché contengono ferro e sono ricchi di fibre che aiutano l'organismo a smaltire i sovraccarichi migliorando le funzionalità intestinali. Per la frutta – evidenzia la Coldiretti – di grande importanza per il grande contenuto di vitamina C, è il consumo di frutta di stagione come i kiwi, clementine e arance rigorosamente italiane per evitare che i trasporti ne riducano il contenuto vitaminico. Va anche ricordato che in un soggetto normale l'assunzione di proteine deve essere compresa tra 0,8- 1,3 grammi di proteine per chilo di peso corporeo, per cui – conclude la Coldiretti – una corretta dose di carne nella dieta non può fare che bene.
  • Influenza
Altri contenuti a tema
Influenza, in Puglia calano i casi: picco già superato Influenza, in Puglia calano i casi: picco già superato I dati di Influnet: dal 25 al 31 gennaio diagnosticati 107 casi su 76.526 assistiti, pari all'1,40 per mille
Campagna vaccinale in Puglia, Lopalco: «Già consegnato un milione di dosi» Campagna vaccinale in Puglia, Lopalco: «Già consegnato un milione di dosi» L'assessore alla Sanità: «Sugli ordini delle Asl, sono arrivati da Sanofi circa 650mila unità e 400mila da Seqirus»
Asl Bari, da lunedì in distribuzione la seconda tranche di vaccini antinfluenzali Asl Bari, da lunedì in distribuzione la seconda tranche di vaccini antinfluenzali Le scorte saranno a disposizione di medici di base e pediatri di libera scelta in tutti i comuni della provincia
Vaccino antinfluenzale, Asl Bari: «Consegnato il 75% delle dosi distribuite nel 2019» Vaccino antinfluenzale, Asl Bari: «Consegnato il 75% delle dosi distribuite nel 2019» Arrivate a destinazione 110mila unità di Vaxigrip (dai 6 mesi in poi) e 80mila di Fluad (a partire dai 65 anni)
Vaccino antinfluenzale, Asl Bari inizia la distribuzione a medici di base e pediatri Vaccino antinfluenzale, Asl Bari inizia la distribuzione a medici di base e pediatri Stamattina le consegne al San Paolo, dove è stato consegnato il 40% delle dosi richieste. Sono 450mila per la provincia
Vaccino antinfluenzale, Opi Bari: «Infermieri "offesi" due volte» Vaccino antinfluenzale, Opi Bari: «Infermieri "offesi" due volte» L'Ordine: «Da una parte esclusi dalla campagna di sensibilizzazione, dall'altra obbligati a vaccinarsi per non incorrere in “atti conseguenti”»
Ferrotramviaria, al via la vaccinazione antinfluenzale volontaria per i dipendenti Ferrotramviaria, al via la vaccinazione antinfluenzale volontaria per i dipendenti Obiettivo garantire la tutela della salute individuale in condizioni di sicurezza sanitaria
Influenza, la Regione acquista oltre 1 milione di vaccini. Ad Asl Bari 450mila dosi Influenza, la Regione acquista oltre 1 milione di vaccini. Ad Asl Bari 450mila dosi Parte della fornitura è già arrivata, il completamento atteso a fine ottobre. Lopalco e Montanaro: «Nessuna criticità»
© 2001-2023 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.