Guardia di Finanza
Guardia di Finanza
Cronaca

Operazione anti-usura della Finanza, decapitato il clan Capodiferro di San Girolamo

Il boss Domenico gestiva le operazioni dal carcere. Arrestato insieme ai familiari; sequestrati beni per oltre 1 milione

Gestiva l'attività di usuraio mentre si trovava recluso in carcere, avvalendosi della collaborazione dei familiari e di un fiduciario. Le manette della Guardia di Finanza sono scattate ai polsi di Domenico Capodiferro, boss pregiudicato dell'omonimo clan criminale di Bari-San Girolamo, e di Lucia Mininni (moglie del boss), Ivana Capodiferro (figlia), e Giuseppe Farella (genero), oltre all'uomo di fiducia del capo clan Ugo Montelli. Un totale di cinque arresti disposti dal GIP presso il Tribunale di Bari, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, a cui si aggiunge il sequestro anticipato finalizzato alla confisca ai sensi della normativa antimafia dei beni riconducibili al sodalizio criminale, pari a un valore di 1.305.390,00 Euro, nella disponibilità dei nuclei familiari di Domenico Capodiferro e Andrea Montani.

Nel corso delle investigazioni è stata documentata, anche mediante intercettazioni telefoniche ed ambientali, l'illecita attività usuraria posta in essere dal pregiudicato barese, operante principalmente nei quartieri di San Girolamo e San Paolo, il quale – nel periodo di detenzione in carcere - si avvaleva della concreta collaborazione dei suoi familiari e del suo braccio destro, Montelli.

Le indagini svolte dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria del Comando Provinciale di Bari sono state anche rivolte a sottrarre agli indagati le disponibilità economiche e finanziarie illecitamente accumulate nel tempo e frutto della loro attività criminale, su delega dell'ufficio misure di prevenzione della Procura.
  • Guardia di Finanza
Altri contenuti a tema
Al porto di Bari con 53.000 Euro non dichiarati Al porto di Bari con 53.000 Euro non dichiarati I cittadini albanesi coinvolti si sono avvalsi dell'oblazione
Cosmetici pericolosi per la salute, maxi sequestro della Finanza a Bari e in tutta Italia Cosmetici pericolosi per la salute, maxi sequestro della Finanza a Bari e in tutta Italia In alcuni prodotti la concentrazione di nichel è risultata pari a 25.6 mg/kg
Mola di Bari, maxi evasione fiscale da 10 milioni di Euro. In manette due commercialisti Mola di Bari, maxi evasione fiscale da 10 milioni di Euro. In manette due commercialisti I due, fratelli, hanno ordito truffe ai danni del fisco per conto di oltre 40 entità fisiche e giuridiche. Sequestrati beni per 12 milioni
Comandate regionale della Finanza in visita ad Altamura Comandate regionale della Finanza in visita ad Altamura Augielli: "Giustizia ed equità sociale per salvaguardare i cittadini onesti"
Maxi operazione anti usura della Finanza. Cinque arresti, c'è un pregiudicato di Bari Maxi operazione anti usura della Finanza. Cinque arresti, c'è un pregiudicato di Bari Sequestrato un ingente patrimonio
Porti e Aeroporti, in Puglia in transito oltre tre milioni di euro irregolari Porti e Aeroporti, in Puglia in transito oltre tre milioni di euro irregolari Si tratta soprattutto di passeggeri diretti in Cina fermati per debiti con il fisco italiano
Porto di Bari, valuta non dichiarata per un valore di 154.602 euro. 11 persone coinvolte Porto di Bari, valuta non dichiarata per un valore di 154.602 euro. 11 persone coinvolte I responsabili si sono avvalsi del della facoltà di effettuare l’oblazione
Porto di Bari, sequestrati 402 capi contraffatti. Denunciata la trasportatrice Porto di Bari, sequestrati 402 capi contraffatti. Denunciata la trasportatrice La donna, spagnola di origine brasiliana, era a bordo di una vettura proveniente dalla Grecia
© 2001-2018 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.