Parco Punta Perotti
Parco Punta Perotti
Cronaca

Malnutrito e con problemi respiratori, muore 46enne rifugiato a Bari

Chiara Cardoletti (UNHCR): “La morte tragica di questo uomo, estremamente fragile e invisibile, ci lascia sgomenti"

M. M., rifugiato di origine eritrea di 46 anni senza fissa dimora, è deceduto a Bari alcuni giorni fa. A darne notizia l'UNHCR, Agenzia ONU per i Rifugiati, che sarà è presente oggi, insieme a volontari e operatori, alla sepoltura presso il cimitero cittadino.

La Domenica delle Palme un membro dello staff di UNHCR in città lo aveva soccorso, trovandolo a terra nei pressi del Parco Perotti, dove viveva in un giaciglio precario. L'uomo, che era in Italia dal 2016, presentava gravi problemi respiratori ed una malnutrizione in fase avanzata. Nonostante i soccorsi da parte di volontari e vigili urbani ed il successivo ricovero in ospedale, il rifugiato si è spento nel giro di poche ore. L'uomo viveva in condizione di forte precarietà, assistito da associazioni di volontariato e costretto a continui spostamenti, che lo hanno condotto in uno stato di prostrazione fisica e mentale, sempre più ai margini.

«I rifugiati che ricevono protezione in Italia aspirano a diventare parte attiva della società, a tal fine occorre indirizzare ogni misura nell'ottica dell'integrazione, in modo che nessuno venga lasciato indietro - ha dichiarato Chiara Cardoletti, rappresentante UNHCR per l'Italia, la Santa Sede e san Marino - La morte tragica di questo rifugiato, estremamente fragile e invisibile, ci lascia sgomenti. Sovente, le persone rifugiate vivono situazioni personali molto complesse».

«UNHCR - prosegue la nota - è sempre a disposizione per collaborare con le autorità nell'identificazione delle necessità e delle risposte più adeguate atte a rafforzare un sistema di assistenza e integrazione coordinato che possa prendere in carico le specificità dei rifugiati, consentendo loro di accedere alle informazioni ed ai servizi di assistenza previsti dalla normativa italiana».
  • Welfare
  • Decesso
Altri contenuti a tema
"Chiccolino" a Bari non chiuderà, progetto finanziato per un altro anno "Chiccolino" a Bari non chiuderà, progetto finanziato per un altro anno L'assessore Barone: «Consapevole dell'importanza del lavoro svolto, per questo con gli uffici abbiamo fatto il massimo per poter rifinanziare»
Test HIV gratuiti a Bari con “La prevenzione è la prima cura” Test HIV gratuiti a Bari con “La prevenzione è la prima cura” Giornata di screening gratuito a bordo dell’Unità di Strada “Care for People”
Bari, successo per l'Emporio della Salute. In un mese aiutate 106 persone Bari, successo per l'Emporio della Salute. In un mese aiutate 106 persone Sono circa 1300 i farmaci raccolti grazie al contributo dei cittadini
Bari, apre “La Bussola”, il Centro Servizi Santa Caterina: un aiuto concreto alla comunità per la ripartenza Bari, apre “La Bussola”, il Centro Servizi Santa Caterina: un aiuto concreto alla comunità per la ripartenza Un’area aperta destinata alla fruizione gratuita di una serie di servizi dedicati al benessere della persona e alle famiglie
Pasqua ai tempi del Covid, Coop offre 5.500 pasti alle persone in difficoltà Pasqua ai tempi del Covid, Coop offre 5.500 pasti alle persone in difficoltà “Buona Pasqua, per tutti” è una delle iniziative di solidarietà a cui partecipano i soci attraverso l'iniziativa di Coop Alleanza 3.0, “Per tutti per te Coop”
Bari, l'appello della parrocchia di San Sabino: «Donate, la dispensa è vuota» Bari, l'appello della parrocchia di San Sabino: «Donate, la dispensa è vuota» Il freddo e la situazione economica generale mettono a dura prova anche chi cerca di aiutare, ecco la lista di cosa serve
Il Comune di Bari pronto ad affrontare il freddo, ampliati i posti letto per i senza dimora Il Comune di Bari pronto ad affrontare il freddo, ampliati i posti letto per i senza dimora Prevista la possibilità per gli ospiti di permanere h24 negli stessi centri e nelle strutture semiresidenziali cittadini
Bari, sostegno psicologico e legale per le vittime di revenge porn Bari, sostegno psicologico e legale per le vittime di revenge porn Sottoscritto l'accordo tra assessorato al Welfare e associazione "Gens nova"
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.