Ospedale Giovani XXIII
Ospedale Giovani XXIII
Cronaca

La piccola Rosalba ricoverata a Bari ha la Seu

La bimba di due anni originaria di Bitonto ha bisogno di trasfusioni e per questo da ieri gira un appello via social e non solo

Sarebbe affetta dalla Sindrome Emolitico-Uremica la piccola Rosalba, la bimba di 2 anni di Bitonto che da alcuni giorni lotta nell'ospedale Giovanni XXIII la sua sfida più importante, quella con la vita. Ieri la mamma aveva chiesto l'aiuto della rete diffondendo un appello alla donazione: serviva sangue del gruppo zero negativo per le trasfusioni di sangue continue di cui ha attualmente bisogno la piccola a causa del blocco epatico e renale causati dall'infezione.

Un appello accolto subito da tantissime persone che hanno preso d'assalto i centri emotrasfusionali della zona per poter aiutare la bambina in qualche modo. Purtroppo al momento Rosalba è ancora in condizioni molto gravi e la sua prognosi è riservata. Nel frattempo la comunità bitontina prova a stringersi ancora di più attorno al dramma che ha colpito questa famiglia, riunendosi questa sera, alle 19,30, in preghiera nella chiesa del Crocifisso.

«La nostra bimba ora è in terapia intensiva - ha spiegato la mamma - e stanno tentando di tutto per salvarla. Grazie a tutti coloro che stanno facendo qualcosa per aiutarci: anche le vostre preghiere ci sono di grande conforto».

Intanto il Nucleo Anti Sofisticazioni dei Carabinieri sta cercando di ricostruire il percorso che ha portato la sfortunata bambina al contagio: la Seu si contrae infatti principalmente per via alimentare ma può anche essere veicolata per contatto con animali infetti o ambiente contaminato e si manifesta come una complicanza di un'infezione intestinale batterica, sostenuta da ceppi di Escherichia coli, produttori di una potente tossina.

La piccola Rosalba, affetta da una forma molto acuta di SEU, è stata anche costretta a sottoporsi a due interventi chirugici.
  • Seu
  • Ospedale Giovanni XXIII
Altri contenuti a tema
Luci e ombre della sanità in Puglia, la bella storia della piccola Rebecca Luci e ombre della sanità in Puglia, la bella storia della piccola Rebecca A raccontarla con le sue parole il papà della bimba al governatore Emiliano
Il cuore grande del Libertà di Bari per Dylan e i bimbi del Giovanni XXIII Il cuore grande del Libertà di Bari per Dylan e i bimbi del Giovanni XXIII Un gruppo di mamme ha aperto una raccolta fondi, ed è arrivato anche Spiderman per il piccolo che ha rischiato di affogare
Bimba ricoverata al pediatrico di Bari con la Seu, dimessa dal reparto di rianimazione Bimba ricoverata al pediatrico di Bari con la Seu, dimessa dal reparto di rianimazione La piccola Rosalba ha intrapreso il percorso verso il pieno recupero delle funzionalità vitali
Giovanni XXIII a Bari, un nuovo reparto di radiologia e completa ristrutturazione del pronto soccorso Giovanni XXIII a Bari, un nuovo reparto di radiologia e completa ristrutturazione del pronto soccorso Inaugurata stamattina la nuova areea, mentre per le emergenze si prevede una struttura completa per tutte le necessità
Bari, bimbo di due anni morto per influenza al Giovanni XXIII Bari, bimbo di due anni morto per influenza al Giovanni XXIII Il piccolo originario di Ceglie Messapica non è riuscito a superare alcune complicazioni che lo avevano costretto al ricovero
«In nome di Anita per altri bambini», oltre 7mila firme per migliorare la sanità a Bari «In nome di Anita per altri bambini», oltre 7mila firme per migliorare la sanità a Bari La mamma della piccola "nata in cielo" ad 8 mesi in seguito alle complicanze di un intervento continua la sua battaglia
Bimbo ustionato da acido al posto del succo, legale del bar: «Nessuna responsabilità» Bimbo ustionato da acido al posto del succo, legale del bar: «Nessuna responsabilità» L'avvocato ha sottolineato che la bottiglietta data al piccolo era sigillata, proseguono le indagini dei carabinieri
Sostanze caustiche nel succo di frutta, grave bimbo di 5 anni. Ricoverato a Bari Sostanze caustiche nel succo di frutta, grave bimbo di 5 anni. Ricoverato a Bari Il piccolo avrebbe ingerito il prodotto industriale bevendolo in un bar dalla cannuccia
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.