gelmini e emiliano JPG
gelmini e emiliano JPG
Politica

La ministra Gelmini a Bari: "Puglia protagonista della rinascita del Paese"

Incontro con il governatore Emiliano e con la giunta, sul tavolo le proposte per la stesura del PNRR

Visita in Puglia per Maristella Gelmini, ministra per gli Affari Regionali e le Autonomie. Nel pomeriggio ha incontrato il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, la giunta e i direttori di Dipartimento per discutere del PNRR, il Piano Nazionale di Rinascita e Resilienza.

"La Puglia rappresenta la terza tappa di un tour che mi porterà a visitare tutte le regioni italiane, ma questa è la prima del Sud e ritengo che dovrà essere protagonista della rinascita del Paese – ha dichiarato la ministra in un incontro con la stampa -. Con la Puglia in questi mesi non è mai mancato un confronto serrato sulle questioni che hanno riguardato la pandemia e si rafforzerà per il ruolo del presidente Emiliano nella Conferenza delle Regioni. Il Governo ha chiaro che non è possibile la messa a terra di oltre 200 miliardi di investimenti senza un confronto con gli enti locali, le regioni e le province. Abbiamo di fronte una grande opportunità ma serve un gioco di squadra autentico e forte. Sono qui per ascoltare il territorio".

La ministra ha spiegato che il piano riserva una maggiore attenzione ai giovani e alle donne "Purtroppo l'Italia ha questo primato che vorremmo abbandonare quanto prima, di 2 milioni di giovani che non studiano e non lavorano, i neet. ma sappiamo che ci sono tanti talenti che cercano opportunità per realizzare quelle competenze, fantasia, creatività che sono una caratteristica di questa regione e del nostro Paese. La lotta alla disoccupazione femminile, la possibilità di intraprendere nuova imprenditorialità, di creare nuovi posti di lavoro anche nel Mezzogiorno - ha aggiunto Gelmini -, è assolutamente in cima agli obiettivi del Governo.

"Dobbiamo evitare litigi sulla modalità di attuazione di questo piano – ha proseguito la ministra - dobbiamo guardare a questa grande opportunità per realizzare progetti che rendono il Mezzogiorno più competitivo, con una capacità di produrre risultati. È evidente che la messa terra di queste risorse è possibile solo laddove si superino campanilismi e divisioni. Dobbiamo avere la capacità di sorprendere l'Europa. Il presidente Draghi ha constatato un po' di diffidenza da parte della Commissione europea riguardo la nostra capacità di realizzare le riforme rispettando i tempi. Adesso però tocca a noi, non possiamo fallire questo banco di prova, dobbiamo questo impegno alle generazioni future".

"La Puglia da 15 anni a questa parte è una Regione che ha lavorato moltissimo proprio sui pillar del PNRR – ha dichiarato il governatore Emiliano -. Sulla questione di Genere, oggi abbiamo approvato una delibera che io considero storica, sull'Agenda di Genere. Tutte le azioni di governo della Regione Puglia verranno filtrate dagli obiettivi del PNRR e costituiranno un elemento fondamentale di riequilibrio. Inoltre la Giunta oggi ha già affrontato in termini di riequilibrio tra Nord e Sud la questione sanitaria. Noi siamo certi che il governo farà in modo che i cosiddetti LEP, i livelli essenziali delle prestazioni, diventeranno il metro e la misura della distribuzione dei finanziamenti in materia socio sanitaria con l'aiuto anche degli investimenti che verranno dal Recovery Plan. Questo significa che la Puglia si candida a diventare una regione 'normale'. In realtà lo è già, noi non siamo commissariati, non abbiamo particolari problemi legati alla sanità, siamo in piano operativo, quindi l'ultima fase del riesame della nostra solidità finanziaria, e speriamo di poter soddisfare ogni esigenza. E poi i giovani. La Regione Puglia in questi anni ha messo a punto credo le politiche giovanili più interessanti d'Italia, siamo stati capaci di costruire senza tarpare le ali a nessuno e quindi senza pretendere un legame troppo forte col territorio, che i nostri giovani si confrontassero col mondo, con l'Italia, con le aziende, con la cultura d'impresa e intendiamo continuare su questa strada".
  • Michele Emiliano
  • Gelmini
Altri contenuti a tema
Il ministro Gelmini in visita a Bari, si parlerà di Recovery Plan Il ministro Gelmini in visita a Bari, si parlerà di Recovery Plan L'appuntamento è per domani, incontrerà il presidente Emiliano e la Giunta
Operazione antimafia a Bari, il presidente Emiliano: «Importante passo avanti» Operazione antimafia a Bari, il presidente Emiliano: «Importante passo avanti» «Oggi la DDA e l’Ufficio Gip del Tribunale di Bari hanno ribadito con forza il loro ruolo di presidio della legalità della nostra Regione»
Puglia, Emiliano scrive a Speranza: "Valutare riaperture dal 26 aprile" Puglia, Emiliano scrive a Speranza: "Valutare riaperture dal 26 aprile" Il governatore pugliese: "Operatori lamentano sostanziali disparità di trattamento rispetto ad altre attività commerciali consentite"
Scuola in Puglia, Emiliano: «Continueremo con la libertà di scelta» Scuola in Puglia, Emiliano: «Continueremo con la libertà di scelta» Lo ha comunicato durante un incontro online con il gruppo Genitori pugliesi favorevoli alla DaD
Emiliano: «In Puglia siamo pronti a produrre qualsiasi tipo di vaccino» Emiliano: «In Puglia siamo pronti a produrre qualsiasi tipo di vaccino» «Io credo che San Nicola potrebbe mettere d'accordo americani e russi e consentire l'accelerazione di questi processi»
Conferenza delle Regioni, Michele Emiliano è il nuovo vice presidente Conferenza delle Regioni, Michele Emiliano è il nuovo vice presidente Il governatore pugliese eletto all'unanimità. Massimiliano Fedriga nominato presidente
"Didattica a scelta" in Puglia, il Governo sta pensando di impugnare l'ordinanza "Didattica a scelta" in Puglia, il Governo sta pensando di impugnare l'ordinanza Lo ha confermato in serata il presidente del Consiglio, Mario Draghi: «Non abbiamo ancora preso una decisione»
Scuola in Puglia, Emiliano: «Associamo il diritto alla salute pubblica con quello individuale delle famiglie» Scuola in Puglia, Emiliano: «Associamo il diritto alla salute pubblica con quello individuale delle famiglie» Il presidente della Regione su Rai1 spiega le ragioni dietro la nuova ordinanza, e conferma la necessità di bloccare il virus nel suo picco
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.