Wedding
Wedding
Attualità

Il Ministero chiarisce l'ordinanza, salvi i matrimoni e le comunioni in Puglia

Il testo parlava di "locali assimilati" e questa dicitura aveva messo in allarme il settore. Ecco il chiarimento

La nuova ordinanza del Ministero della Salute, che ha portato alla chiusura delle discoteche, aveva messo in allarme il settore degli eventi. Nel testo si parlava infatti di sale da ballo, discoteche e locali assimilati, all'aperto o al chiuso. E quel "locali assimilati" aveva creato grossi dubbi, al punto che in molti si chiedevano se in quella frase rientrassero anche matrimoni, comunioni, cresime e altri eventi "privati".

Il presidente dell'Associazione nazionale Assoeventi, Boccardi, per questo motivo aveva in merito scritto al ministro, che in risposta ha precisato la stessa ordinanza, aggiornandola, sostituendo la dicitura con la seguente: «Sono sospese, all'aperto o al chiuso, le attività del ballo che abbiano luogo in discoteche, sale da ballo e locali assimilati destinati all'intrattenimento o che si svolgono in lidi, stabilimenti balneari, spiagge attrezzate, spiagge libere, spazi comuni delle strutture ricettive o in altri luoghi aperti al pubblico».

Esclusi quindi dalla nuova ordinanza quelle manifestazioni che, in quanto private: «Sono destinate a soggetti determinati e scelti sulla base di legami personali, di amicizia o parentela, manifestazioni per le quali non essendo consentito l'accesso indiscriminato del pubblico non valgono le restrizioni previste nella medesima ordinanza».

«Sono quindi esclusi dall'ambito di applicazione della citata ordinanza - scrivono da AssoEventi - i matrimoni, le cresime, le comunioni ed altre cerimonie e occasioni di tale tipologia, per le quali non esiste un accesso indiscriminato del pubblico, restando ferme, con evidenza, le prescrizioni del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 agosto 2020, relative al divieto di assembramento e alle misure di igiene ivi previste».
  • Matrimonio
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Covid, calano i positivi in Puglia: sono 554 su novemila tamponi analizzati Covid, calano i positivi in Puglia: sono 554 su novemila tamponi analizzati Registrati 31 decessi
Bari, tamponi rapidi gratuiti nella stazione centrale Bari, tamponi rapidi gratuiti nella stazione centrale Il servizio è offerto dalla Croce Rossa italiana e sarà attivo a partire dal 15 maggio
Matrimoni in sicurezza? A Bari l'esperimento di Federmep Matrimoni in sicurezza? A Bari l'esperimento di Federmep A Villa De Grecis è andata in scena una cerimonia nuziale con 50 invitati
Covid, sono 615 i nuovi casi positivi in Puglia Covid, sono 615 i nuovi casi positivi in Puglia Registrati 209 contagi in provincia di Bari, 36 i decessi
Puglia, cala la pressione sulle terapie intensive: occupato il 29% dei posti disponibili Puglia, cala la pressione sulle terapie intensive: occupato il 29% dei posti disponibili Migliorata la situazione anche nei reparti di Malattie infettive e pneumologia, dove l’occupazione dei posti letto da parte di pazienti positivi al Covid è del 36%
Continua a scendere il numero dei nuovi casi Covid in Puglia, sono 648 su oltre 11mila test Continua a scendere il numero dei nuovi casi Covid in Puglia, sono 648 su oltre 11mila test In provincia di Bari i positivi registrati oggi sono 213, il totale dei decessi è pari a 24. I ricoverati sono 1.542
Covid, in Puglia 247 nuovi positivi: più di quattromila tamponi analizzati Covid, in Puglia 247 nuovi positivi: più di quattromila tamponi analizzati Trentadue nuovi contagi in provincia di Bari
Bollettino Covid, in Puglia 646 nuovi casi su 8.631 test Bollettino Covid, in Puglia 646 nuovi casi su 8.631 test Sono 229 i nuovi positivi in provincia di Bari, mentre sono 25 i decessi odierni
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.