Ikea Bari
Ikea Bari
Scuola e Lavoro

Ikea Bari aumenta il numero di clienti nel negozio, Cgil proclama sciopero per il 1 novembre

Il sindacato denuncia e accusa: «Incomprensibile silenzio di Comune e Regione, il prefetto ci convochi al più presto»

«Lo sciopero diventa necessario a fronte di quello a cui stiamo assistendo. Siamo in un stato di emergenza, sono in tanti purtroppo a non capirlo». Così Gigia Bucci, segretario generale della Cgil Bari, annunciando la «Decisione della Filcams, categoria dei lavoratori del commercio, di proclamare per domenica 1 novembre lo sciopero per l'intera giornata» dei lavoratori del punto vendita Ikea Bari, a Mungivacca.

Il sindacato denuncia: «Richiediamo a Ikea di revocare la decisione unilaterale intrapresa dalla direzione dello store di Bari di incrementare il numero massimo di clienti consentito come ingressi contemporanei nel punto vendita. L'aumento della capienza di 500 clienti circa, che porta da un numero massimo di 1200 a circa 1700 le presenze contemporanee di clienti nel punto vendita è una scelta incomprensibile oltre che inopportuna».

Bucci tuona: «Non c'è senso di responsabilità da parte delle imprese, e devo a malincuore ammettere che non c'è nemmeno da parte delle istituzioni locali». Il segretario, in una nota, dice di ritienere «Incomprensibile e inopportuno il silenzio di Comune e Regione al pari della scelta di Ikea Bari delle 1700 presenze contemporanee di clienti, soprattutto in un momento come questo. Con le terapie intensive al limite della capienza, a momenti sature o che lo saranno a giorni, come tutti ben sappiamo, dato l'aumento esponenziale dei malati, anche di quelli gravi e con il personale medico e infermieristico costretto a doppi, tripli turni, stremati e costantemente in pericolo di contagio data l'alta esposizione al virus in prima linea negli ospedali, occorre che anche il governo territoriale intervenga e subito. Chiediamo quindi al prefetto di convocarci con estrema immediatezza per prendere decisioni subitanee».

Antonio Miccoli, segretario generale Filcams Cgil Bari, fa eco: «Visto il costante aumento dei contagi da Covid 19, chiediamo di osservare regole e comportamenti responsabili sia per i lavoratori che per i clienti. Siamo preoccupati per il lavoro di tutti ma siamo terrorizzati anche dallo stato di salute di cittadine e cittadini. Ora come non mai è doveroso chiudere i centri commerciali nel fine settimana, battaglia che la categoria porta avanti da anni».
  • Sciopero
  • Cgil
  • Ikea
  • cgil bari
Altri contenuti a tema
Bari, i riders incrociano le braccia il 26 marzo: "Chiediamo più diritti" Bari, i riders incrociano le braccia il 26 marzo: "Chiediamo più diritti" Lo sciopero è stato annunciato dalla NIdil Cgil Bari
Sciopero nazionale dei trasporti, a Bari aderiscono le Ferrovie Appulo Lucane Sciopero nazionale dei trasporti, a Bari aderiscono le Ferrovie Appulo Lucane L'astensione dal lavoro prevista per il 26 marzo prossimo e durerà 24 ore
Scuole "chiuse" in Puglia, Cgil: «Necessari congedi Covid per i genitori» Scuole "chiuse" in Puglia, Cgil: «Necessari congedi Covid per i genitori» Richiesto un incontro urgente con le categorie datoriali Confindustria, Confcommercio, Legacoop, Confartigianato
Multa per aver scioperato il 2 giugno, Ikea Bari perde la causa con Pierpaolo Multa per aver scioperato il 2 giugno, Ikea Bari perde la causa con Pierpaolo Il lavoratore aveva aderito alla manifestazione per rivendicare il diritto di non lavorare nei giorni festivi
Bari, vigilia di Natale di sciopero per la vigilanza privata Bari, vigilia di Natale di sciopero per la vigilanza privata Le motivazioni legate alla necessità del rinnovo del contratto, fermo nonostante una trattativa lunga 4 anni
Covid, i sindacati incontrano Emiliano: «Subito task force per riattivare il confronto interrotto» Covid, i sindacati incontrano Emiliano: «Subito task force per riattivare il confronto interrotto» Cgil, Cisl e Uil: «Bisogna progettare anche il futuro post-pandemia. Necessario discutere sull'utilizzo dei fondi europei»
Covid, i sindacati attaccano Lopalco: «Meno televisione e più confronto» Covid, i sindacati attaccano Lopalco: «Meno televisione e più confronto» Cgil, Cisl e Uil tirano le orecchie all'assessore regionale: «Porti più rispetto per la rappresentanza»
Contratti, assunzioni e sicurezza: a Bari la manifestazione dei lavoratori del pubblico in piego Contratti, assunzioni e sicurezza: a Bari la manifestazione dei lavoratori del pubblico in piego La protesta in piazza Prefettura. I sindacati: «In molti non hanno aderito perché ricoprono funzioni indifferibili»
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.