taxi
taxi
Scuola e Lavoro

I tassisti protestano con la Regione Puglia, Borracino: «Anche per loro previsto il contributo»

Stamattina la protesta della categoria che chiedono un mantenimento. L'idea è un pacchetto a tariffa agevolata per cittadini e turisti

I tassisti della Puglia protestano con la Regione e chiedono contributi di mantenimento per affrontare la crisi Covid-19. Stamattina la manifestazione sotto la presidenza della Regione Puglia, sul lungomare di Bari, per avanzare la richiesta di un sussidio di 2mila euro per i titolari di licenza.

I manifestanti sono stati ascoltati dall'assessore allo Sviluppo economico Cosimo Borracino, che commenta: «Abbiamo comunicato loro che il Governo regionale è vicino in questo momento critico e che garantirà a tutta la platea dei pugliesi, come alle imprese e alle Partite Iva iscritte alle Camere di Commercio della nostra regione, un contributo variabile, in base al proprio reddito, di cui una parte, ovvero il 20 percento, a fondo perduto, con il pre-ammortamento di 12 mesi. Questa è la nostra risposta alla richiesta di un contributo che i tassisti, questo oggi, ci hanno avanzato. Possiamo rassicurare i pugliesi che non abbiamo previsto misure specifiche per nessun settore dell'economia se non contributi che possono andare in tutte le direzioni, per tutte le imprese e le Partite IVA della nostra regione. Metteremo a disposizione 750 milioni di euro per le imprese che, con l'effetto moltiplicatore dell'economia che faranno girare, si stima potranno, nei prossimi mesi, generare un volume d'affari di 5 miliardi di euro. Ciò per ammortizzare la perdita del PIL regionale nei due mesi di lock-down. Il nostro impegno è massimo e possiamo già preannunciare, col Presidente Michele Emiliano, che dalla prossima settimana sarà possibile richiedere questo contributo alla Regione Puglia agevolmente, senza dover passare dal sistema bancario».

Sostanzialmente d'accordo i tassisti, che hanno dato la loro disponibilità a effettuare a breve un incontro anche con PugliaPromozione per poter effettuare insieme un lavoro di messa a punto di misure di sostegno di tipo promozionale per l'utilizzo dei mezzi di trasporto. L'idea è di costruire pacchetti di viaggio intercomunale rivolti ai cittadini pugliesi e ai turisti che verranno in Puglia nelle prossime settimane, a tariffa agevolata e convenzionata per poter visitare i territori e le città pugliesi.

«Occorre costruire un sistema che non preveda solo il fondo perduto – ha sottolineato il consigliere del Presidente, Domenico De Santis - ma anche un finanziamento a tasso agevolato. I finanziamenti che la Regione Puglia ha attivato attraverso i bandi, vanno da un minimo di 5mila euro a un massimo di 30mila euro con un fondo perduto del 20 percento. In questo modo – ha aggiunto De Santis - ci sarà la possibilità di poter avere un fondo perduto di 6 mila euro, a differenza di altre regioni».
  • Regione Puglia
  • Mino Borracino
  • Taxi
Altri contenuti a tema
Centrodestra sfiducia Emiliano: «Nomine intuitu personae hanno creato imbarazzo» Centrodestra sfiducia Emiliano: «Nomine intuitu personae hanno creato imbarazzo» Il Movimento 5 Stelle non ha votato la mozione
Mini rimpasto in Giunta Regionale, entrano Triggiani, Matrangola e Ciliento Mini rimpasto in Giunta Regionale, entrano Triggiani, Matrangola e Ciliento La decisione è stata presa in serata dal presidente Emiliano che ha firmato le nomine
Regione Puglia, si dimette l'assessore alla Sanità Rocco Palese Regione Puglia, si dimette l'assessore alla Sanità Rocco Palese Si tratterebbe di un passo «per favorire una più rapida soluzione che consenta al Governo regionale di riprendere a lavorare»
Azione fa un appello per la legalità. «Rotazione simultanea di tutti i dirigenti» Azione fa un appello per la legalità. «Rotazione simultanea di tutti i dirigenti» La dichiarazione dei consiglieri regionali Fabiano Amati, Sergio Clemente e Ruggiero Mennea
Consegnate a Bari le prime due licenze di doppia guida per i taxi Consegnate a Bari le prime due licenze di doppia guida per i taxi «Nuove licenze significano nuovi posti di lavoro»
Parte in Puglia il 112, numero unico di emergenza europeo Parte in Puglia il 112, numero unico di emergenza europeo Si comincia dalle province di Bari e Brindisi. Sarà esteso in tutta la regione entro il 28 maggio
Caos in Regione Puglia, il Pd chiede una verifica di maggioranza Caos in Regione Puglia, il Pd chiede una verifica di maggioranza Gli scossoni e le inchieste degli ultimi giorni stanno mettendo a dura prova il "sistema" Emiliano
Crisi centrosinistra, il capogruppo regionale di "Con" lascia il movimento Crisi centrosinistra, il capogruppo regionale di "Con" lascia il movimento Giuseppe Tupputi ha comunicato a Michele Emiliano il suo intendimento
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.