Il Flash Mob in via Sparano
Il Flash Mob in via Sparano
Vita di città

"Guardare" Bari con altri occhi, in via Sparano Flash Mob bendati

L'iniziativa è stata organizzata da Antonio Giampietro, docente non vedente, promotore della pagina Facebook “Non vedo che Bari”

Camminare per via Sparano ma ad occhi chiusi, per "vedere" Bari con altri occhi. Questa mattina la via dello shopping cittadino è stata teatro di un Flash Mob organizzato da Antonio Giampietro, docente non vedente e titolare della pagina Facebook "Non vedo che Bari". Obiettivo dell'evento far vivere la città in maniera diversa, e far capire che può essere davvero di tutti se solo ci fossero alcune piccole accortezze. Come appunto il percorso pedonale per non vedenti che su via Sparano, in sede di rifacimento della strada, è stato pensato e ragionato dall'amministrazione comunale e i progettisti insieme a coloro che quel percorso lo devono usare quotidianamente.
Il Flash Mob in via SparanoIl Flash Mob in via SparanoIl Flash Mob in via SparanoIl Flash Mob in via SparanoIl Flash Mob in via SparanoIl Flash Mob in via Sparano
Così stamattina, bende sugli occhi per tutti, grandi e piccini, un piccolo trenino di persone è sfilato da piazza Umberto lungo la nuova via, guidati da Antonio in un percorso che tutti noi vediamo tutti i giorni, anche se forse non lo vediamo realmente, distratti proprio dalla nostra possibilità di vedere.

«Quello di oggi è stato il primo passo di una comunità in cammino - dichiara Giampietro - Abbiamo voluto "mostrare" Bari con occhi diversi, percorrendola bendati, sperimentando i percorsi pedonali di una via che è stata completamente ridisegnata. Questa passeggiata ci ha aiutato a comprendere come si possa accedere ai luoghi in maniera più facile e come l'accessibilità sia la cosa fondamentale per una città: fare comunità significa partire da qui, sperimentare insieme la fiducia verso l'altro. La crescita di una comunità non passa solo dall'abbattimento delle barriere architettoniche, ma soprattutto dal superamento di quelle mentali, che sono più difficili da combattere e si combattono con la costruzione di cultura».
  • Via Sparano
  • Disabilità
  • manifestazione
Altri contenuti a tema
Bari ricorda il primo incontro di Maria Sofia di Baviera con Francesco di Borbone Bari ricorda il primo incontro di Maria Sofia di Baviera con Francesco di Borbone L'evento avvenne 161 anni fa nel palazzo dell’Intendenza, corteo storico in abiti d'epoca per celebrare l'occasione
Non c'è pace per gli ex Om, sit-in a Bari per la mobilità in deroga Non c'è pace per gli ex Om, sit-in a Bari per la mobilità in deroga Nonostante le conferme nessun sussidio è arrivato da giugno scorso, intanto si dilatano i tempi per la reindustrializzazione
Spaccata da Calvin Klein in via Sparano a Bari Spaccata da Calvin Klein in via Sparano a Bari In pieno centro cittadino la notte di Santo Stefano ignoti hanno distrutto la vetrina per entrare nel negozio
La mobilità in deroga non arriva, nuovo sit-in per gli ex Om a Bari La mobilità in deroga non arriva, nuovo sit-in per gli ex Om a Bari Nonostante la firma ormai un mese fa al momento risulta ancora tutto bloccato
Oltre 3 mila sardine in piazza a Bari per un'Italia antifascista e inclusiva Oltre 3 mila sardine in piazza a Bari per un'Italia antifascista e inclusiva «Non siamo un movimento politico, ma vogliamo ridare dignità alla politica». Chiuso corso Vittorio Emanuele a causa del notevole afflusso di persone
Bari, avvocati in sciopero e sit-in contro l'abolizione della prescrizione Bari, avvocati in sciopero e sit-in contro l'abolizione della prescrizione «La prescrizione garantisce i tempi massimi di durata dei processi e non ha nulla a che fare con l'idea di aiutare i delinquenti a farla franca»
Le Sardine in piazza a Bari, ecco il vademecum per i partecipanti Le Sardine in piazza a Bari, ecco il vademecum per i partecipanti Il sit-in si terrà domani pomeriggio in centro ed è organizzato in collaborazione con il movimento nazionale
Bari, un pannello multisensoriale rende il Piccinni accessibile a tutti Bari, un pannello multisensoriale rende il Piccinni accessibile a tutti Il progetto sviluppato grazie a Rotary Club Bari consente a ciechi, ipovedenti e sordi di visitare lo storico teatro
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.