il brindisi di fine anno di Decaro
il brindisi di fine anno di Decaro
Attualità

Gli auguri di buon anno di Decaro: «Nel 2020 spero di cancellare la parola "ex" da tanti luoghi»

Il sindaco fa il bilancio: «Nel 2019 la città è cresciuta molto sotto l'aspetto turistico. Dopo le elezioni sento grande responsabilità»

Il 2019 sta per andare in archivio, e per la città di Bari è già tempo di pensare al futuro. A tracciare la linea per il 2020, è stato il sindaco Decaro, nel consueto scambio di auguri con la stampa. «Il 2020 sarà, come i precedenti, un anno di impegno e lavoro quotidiano. Apriremo e chiuderemo cantieri; alcune cose non riusciremo a farle, altre ci riusciranno male. Prendo l'impegno di lavorare ogni giorno per il bene di Bari. Nello specifico, spero di poter cancellare il termine "ex" davanti a tanti luoghi della mia città: ex caserma Rossani, ex Manifattura tabacchi, ex Gasometro, ex Fibronit. Sono luoghi simbolici che hanno perso la funzione originaria; quest'anno li riconvertiremo e li riapriremo alla città».Uno sguardo anche al 2019 per un bilancio conclusivo: «Per me - dice Decaro - è stato un anno importante, quello della rielezione. Ho sentito l'abbraccio della città, non pensavo di vincere le elezioni con un risultato che mi rende orgoglioso ma che, allo stesso tempo, mi dà la responsabilità di essere davvero il sindaco di tutti. Nel 2019 Bari ha riqualificato una parte importante del lungomare, ha fatto comunità con le reti civiche urbane e ha visto riaperti tutti i beni culturali per un'offerta molto importante per i baresi e per chi ci viene a trovare da tutto il mondo».

In quest'anno, aggiunge Decaro, l'area metropolitana di Bari «Ha avuto per la prima volta nella storia la possibilità di essere premiata dal Sole 24 ore per il trend di crescita nella classifica sulla qualità della vita. Ci siamo ritrovati come quinta meta turistica europea secondo Lonely Planet; questo ci deve rendere orgogliosi ma ci deve anche spingere a lavorare di più per non perdere i risultati che abbiamo raggiunto».

Per salutare il 2019 Bari si appresta a ospitare il super concertone del 31 dicembre, in diretta su Canale 5: «Siamo pronti con un palco di più di 40 metri - conclude Decaro. Ancora una volta Bari porterà l'augurio per il nuovo anno sulle radio e le tv nazionali. L'offerta artistica è importante, copre tutte le generazioni. È un momento importante anche dal punto di vista turistico: il tasso di occupazione delle strutture ricettive è vicino al tutto esaurito. Non è la prima volta che succede, ogni anno migliora. Questo deve farci ben sperare per il futuro».
  • Antonio Decaro
Altri contenuti a tema
Gli attori di "Mudù" scendono in campo per il Villaggio dell'accoglienza di Agebeo Gli attori di "Mudù" scendono in campo per il Villaggio dell'accoglienza di Agebeo Il 28 febbraio nell'auditorium della Legione allievi della Guardia di finanza lo spettacolo per la raccolta fondi
A Bari il cantante Odino Faccia, candidato al premio Nobel per la pace A Bari il cantante Odino Faccia, candidato al premio Nobel per la pace Fino al 29 febbraio in Puglia sarà interessata eventi all'insegna della pace nelle sedi istituzionali e nelle scuole. Si chiude con il concerto al TeatroTeam
Coronavirus, Decaro richiama i sindaci: «No ad iniziative autonome e non concordate» Coronavirus, Decaro richiama i sindaci: «No ad iniziative autonome e non concordate» Dello stesso tenore un comunicato del ministro Speranza: «Indispensabile che ci sia un solo centro di coordinamento per la gestione dell’emergenza»
Carnevale di Putignano, il "gran cornuto" 2020 è Uccio De Santis Carnevale di Putignano, il "gran cornuto" 2020 è Uccio De Santis Il famoso comico, vittima il 31 dicembre di un brutto incidente, ha raccolto il testimone dal sindaco metropolitano Decaro
Calo degli affari e diffidenza per il Corona Virus, il sindaco incontra la comunità cinese di Bari Calo degli affari e diffidenza per il Corona Virus, il sindaco incontra la comunità cinese di Bari Decaro: «La paura e la discriminazione non devono mai essere la risposta alle questioni che siamo chiamati ad affrontare»
Bari, prende forma il mercato di via Pitagora. Decaro: «Pronto entro l'anno» Bari, prende forma il mercato di via Pitagora. Decaro: «Pronto entro l'anno» Il sindaco: «Installati i box, si procede con il montaggio delle capriate nella parte superiore»
Papa Francesco a Bari, Decaro: «Attesi 50mila fedeli e 200 vescovi» Papa Francesco a Bari, Decaro: «Attesi 50mila fedeli e 200 vescovi» In corso le operazioni di montaggio del palco. Il sindaco: «Folla troverà spazio da piazza Massari al Margherita»
A Japigia il primo polo dell'infanzia di Bari. Stamattina l'open day con le famiglie A Japigia il primo polo dell'infanzia di Bari. Stamattina l'open day con le famiglie La struttura è stata realizzata nell'asilo Michele Speranza dopo la ristrutturazione con interventi da 280mila euro
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.