Laiuola prima della pulizia
Laiuola prima della pulizia
Territorio

Giornata mondiale dell'ambiente, le azioni di guerrilla gardening di BariEcoCity

Continua la richiesta al Comune di attuare politiche che incentivino il verde, ecco i diversi punti

Oggi, 5 giugno, è la Giornata Mondiale dell'ambiente. Una giornata destinata alla sensibilizzazione di Governi, imprese e cittadini alla tutela del pianeta.

Ogni edizione ha il suo tema. Quello del 2021 è il ripristino dell'ecosistema, per migliorare il benessere delle persone, contrastare i cambiamenti climatici, fermare il declino della biodiversità.

A Bari azione di guerrilla gardening urbana di BariEcoCity, che ha pulito un'aiuola del quartiere Libertà e piantato una piccola pianta. Un gesto simbolico e un nuovo "puntino verde", in una città che ha tra le più basse percentuali italiane di spazi verdi (2% del territorio cittadino) e tra le più basse metrature per abitante (9mq, a fronte dei 337mq di Rieti).

«BariEcoCity continua a chiedere a gran voce all'amministrazione comunale, di attuare una vera svolta green - scrivono in una nota - e ripropone per Bari alcune azioni:
1. incremento significativo della raccolta differenziata dei rifiuti, incentivando economicamente i Cittadini, in modo cosi' da evitare il conferimento in discarica dei rifiuti urbani (nel 2020 e 2021 il tasso cittadino di differenziata è appena il 40%);
2. investimenti effettivi e consistenti nel verde pubblico e piantumazione annuale di almeno 30 mila alberi, in modo da insediare nei prossimi 10 anni un nuovo albero per abitante di Bari (molto incrementando l'attuale spesa annuale per salvaguardia e incremento alberature pari ad appena 370 mila euro);
3.divieto di utilizzo entro il 2024 di caldaie a gasolio e politiche di incentivazione della riconversione in impianti ecocompatibili (a oggi sono decine –addirittura- gli edifici comunali dotati di caldaie a gasolio);
4.riconversione elettrica del parco mezzi AMTAB e AMIU (attualmente il 85% dei mezzi delle municipalizzate è alimentato a gasolio);
5. investimento potente nella produzione di energia da fonti rinnovabili, almeno sugli edifici comunali, installando impianti fotovoltaici e/o minieolici;
6. eliminazione (in sinergia con AQP) delle enormi perdite di acqua potabile (il 50% del flusso immesso nella rete cittadina) e dello sversamento -in aree marine urbane- di acque nere e meteoriche;
7. incentivi economici (anche con la riduzione della TARI) all'installazione nelle abitazioni/uffici di depuratori d'acqua domestici, al fine di ridurre il consumo di acqua minerale in bottiglie di plastica e la dispersione delle stesse nell'ambiente urbano;
8.riqualificazione energetica del patrimonio edilizio residenziale comunale (circa 3000 appartamenti destinati ad abitazione), utilizzando il superbonus del 110% messo a disposizione dallo Stato anche per gli Enti Locali;
9. dismissione della partecipazione azionaria in AMGAS srl, così disincentivando l'utilizzo di gas metano per il riscaldamento e reinvestimento dei proventi della dismissione (circa 45 milioni di euro) in politiche per l'efficientamento energetico della Città di Bari e per la produzione di energia rinnovabile per i Cittadini;
10.Istituzione di una giornata cittadina annuale dedicata alla difesa dell'ambiente urbano, con iniziative concrete di tutela del verde urbano, delle spiagge e delle acque».
  • Verde pubblico
Altri contenuti a tema
Bari, giardino Mimmo Bucci tra degrado e incuria. Decaro: «Quanto fatto finora non basta» Bari, giardino Mimmo Bucci tra degrado e incuria. Decaro: «Quanto fatto finora non basta» Il primo cittadino risponde alle polemiche: «Probabilmente dovremmo togliere i cancelli e invito i commercianti a prendere gratis il chiosco»
Nuovo regolamento per il verde a Bari, sanzioni per chi danneggia le aree Nuovo regolamento per il verde a Bari, sanzioni per chi danneggia le aree Discusso in consiglio comunale oggi pomeriggio, obiettivo disciplinare la manutenzione, la gestione e la progettazione. Quattro gli emendamenti presentati
Bari, prosegue la manutenzione del verde. Operai al lavoro a Torre a Mare Bari, prosegue la manutenzione del verde. Operai al lavoro a Torre a Mare L'elenco degli interventi previsti in vista della prossima riapertura di parchi e piazze sul territorio cittadino
Regolamento per il verde urbano, BariEcoCity attacca: «Illegittimo e pieno di mancanze» Regolamento per il verde urbano, BariEcoCity attacca: «Illegittimo e pieno di mancanze» Con una nota inviata al sindaco l'associazione sottolinea le presunte problematiche presenti nel testo che domani va in Consiglio
Via Caldarola a Bari, terminata la piantumazione di 115 alberi Via Caldarola a Bari, terminata la piantumazione di 115 alberi L'assessore Galasso: «Importante azione di greening cittadino, aumentata sia la superficie pubblica permeabile sia il numero complessivo di alberature»
Città italiane più verdi, firmato a Bari accordo tra Anci e Federparchi Città italiane più verdi, firmato a Bari accordo tra Anci e Federparchi A siglare la dichiarazione d'intenti il sindaco Antonio Decaro e Enzo Lavarra, componente della giunta esecutiva dell'associazione
Casamassima, bonifica degli alberi a rischio Casamassima, bonifica degli alberi a rischio Il sindaco Nitti: «Continua incessantemente il nostro impegno per restituire decoro alla città»
La rotatoria di San Marcello a Bari diventa "verde" La rotatoria di San Marcello a Bari diventa "verde" Il Comune sta provvedendo a mettere erba e piante, in attesa di una "adozione"
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.