anni di Inps
anni di Inps
Eventi e cultura

Futuro previdenziale, Inps festeggia i suoi 120 anni parlando ai giovani

Convegno all'Università degli studi di Bari, allestite anche due postazioni per avere il PIN e mostrare l'estratto conto online

In occasione delle celebrazioni dei 120 anni dalla fondazione dell'INPS, il 3 dicembre 2018 la direzione regionale Puglia presso l'aula "Aldo Moro" del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Bari ha organizzato un convegno rivolto agli studenti universitari al fine di realizzare una consapevolezza sulle tematiche previdenziali legate al mondo del lavoro. In un quadro politico-sociale caratterizzato da una complessità normativa, è importante far comprendere ai giovani l'importanza del proprio futuro previdenziale.

Al Convegno hanno partecipato il Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza prof. Roberto VOZA ed i docenti di Diritto del lavoro prof. Vito Santo Leccese per l'Università degli Studi di Bari e prof.ssa Madia D'Onghia per l'Università di Foggia, mentre per l'Istituto sono intervenuti la dott.ssa Maria Sciarrino Direttore regionale INPS Puglia ed i relatori Avv. Raffaele Tedone, dott. Giuseppe Garrisi e l'Ing. Giuseppe De Ruvo, che in linea con il programma, hanno contribuito a fornire uno sguardo tra passato presente e futuro. Infatti, oltre a presentare la storia dell'Istituto sono stati dati spunti sull'attuale sistema pensionistico, sulle nuove forme di lavoro flessibile quali ad esempio la GIG Economy e sull'estratto conto contributivo con particolare riferimento al progetto ECO di valenza nazionale.

Al termine è stato illustrato il nuovo portale dell'INPS e sono state allestite delle postazioni presso lo stesso dipartimento, per il rilascio del PIN per accedere ai servizi on line del sito e per il rilascio dell'estratto conto contributivo.
  • uniba
  • inps
Altri contenuti a tema
Link: «Ecco perché l'università di Bari non è la Bocconi» Link: «Ecco perché l'università di Bari non è la Bocconi» I rappresentanti degli studenti rispondono alla classifica di Anvur sottolineando le criticità del nostro ateneo
Una commissione di esperti premia l'Università di Bari: «Fra le migliori d'Italia» Una commissione di esperti premia l'Università di Bari: «Fra le migliori d'Italia» La "Aldo Moro" è il primo megateneo del Mezzogiorno, a pari merito con Milano e Torino, secondo il rapporto Anvur
Il Miur premia Bari, previsti trentacinque posti per ricercatori di tipo B Il Miur premia Bari, previsti trentacinque posti per ricercatori di tipo B Obiettivo raggiunto grazie al miglioramento della ricerca, all'aumento degli iscritti e al calo dei fuoricorso
Università di Bari, a Michele Mirabella la laurea honoris causa in Medicina Università di Bari, a Michele Mirabella la laurea honoris causa in Medicina Domani la cerimonia di consegna nell'aula magna De Benedictis del Policlinico
Caso di razzismo allo Student center? L'Università chiarisce: «Vigilante convive con ragazza di colore» Caso di razzismo allo Student center? L'Università chiarisce: «Vigilante convive con ragazza di colore» Dall'ateneo smentiscono: «In un momento storico così delicato bisogna prestare attenzione ad allarmismi inquietanti»
Quota 100, reddito di cittadinanza e piano Ilva. Al via collaborazione Inps Puglia-sindacati Quota 100, reddito di cittadinanza e piano Ilva. Al via collaborazione Inps Puglia-sindacati Già partita una serie di incontri periodici con le sigle confederali e patronati aderenti al CEPA
Quota 100, Bari al 31esimo posto e Italia divisa in due Quota 100, Bari al 31esimo posto e Italia divisa in due Stando ai dati aggregati pubblicati dal Sole24Ore le richieste sono maggiori al sud che al nord
Consiglio superiore della sanità, c'è il "barese" Vito Martella Consiglio superiore della sanità, c'è il "barese" Vito Martella Il professore, nato a Torino, è presidente del corso di laurea magistrale in Sicurezza degli Alimenti di Origine Animale e salute dell’Università degli studi di Bari
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.