Verdura
Verdura
Territorio

Frutta biologica in cambio di donazioni, ecco la serra solidale

Sulla piattaforma Promozioni dal basso la richiesta fondi per realizzare un progetto di agricoltura condivisa

Una piccola serra e l'acquisto di un furgone per distribuire i prodotti come prenotazione della spesa. Si tratta di una richiesta fondi presente su promozioni dal basso.com, piattaforma di crowdfunding del centro interculturale Abusuan. In pratica i sostenitori versano una somma, servono in totale 15mila euro, che raccolta verrà (se richiesto) restituita in frutta, verdura e olio.
Il progetto mira a soddisfare il fabbisogno di recuperare oltre ai terreni confiscate alla criminalità, territori agricoli abbandonati, superando il disagio occupazionale di giovani immigrati e soggetti in difficoltà economica e sociale del Comune di Acquaviva delle Fonti e alleviando con semplici gesti solidali le difficoltà quotidiane di persone con ridotta mobilità, come anziani e disabili motori .
Sono cinque gli ettari di terreno a disposizione della cooperativa sociale tra seminativi irrigui, oliveti e frutteti misti, oggi in stato di abbandono e che saranno oggetto di un consistente miglioramento che consentirà l'incremento dell'attuale fabbisogno di lavoro per la messa a coltura e la coltivazione di ortaggi, olive da olio e frutta.

Il centro aziendale adibito ad abitazione di alcuni dei migranti facenti parte della cooperativa agricola, già oggetto di riqualificazione nell'ambito di un passato progetto di agricoltura sociale e co-housing, vedrà realizzarsi una piccola serra che consentirà la realizzazione di una attività vivaistica finalizzata alla moltiplicazione delle colture da impiegare internamente all'azienda o da vendere ad altri coltivatori della zona.

Gli ortaggi coltivati saranno di varietà locali ottenute con il metodo biologico. La scelta ricadrà su produzioni avvicendabili durante tutto l'anno. Una volta costruita la serra e ottenuto i frutti del raccolto in base a quanto versato si potrà essere ripagati in natura. La raccolta è appena partita e terminerà fra 340 giorni.
  • Solidarietà
Altri contenuti a tema
Festa della Mamma, anche a Bari in vendita le azalee della ricerca di Airc Festa della Mamma, anche a Bari in vendita le azalee della ricerca di Airc In nove piazze cittadine l'iniziativa per raccogliere fondi da destinare alla ricerca sul cancro
Un "Quadrangolare della solidarietà" in favore dell'associazione Strada Facendo Un "Quadrangolare della solidarietà" in favore dell'associazione Strada Facendo Appuntamento domenica 24 marzo alle 9:30 allo Sly Stadium del rione San Pio con la partita del cuore
"Lo sport è rispetto", il messaggio della Levante all'arbitro aggredito a Bari "Lo sport è rispetto", il messaggio della Levante all'arbitro aggredito a Bari Manifestazione di solidarietà dei giovani calciatori dopo il brutto episodio di sabato scorso
Vigili del fuoco in azione al Policlinico, ma consegnano le calze della Befana Vigili del fuoco in azione al Policlinico, ma consegnano le calze della Befana L'iniziativa, che ha coinvolto il comando provinciale di Bari, è organizzato da Apleti per i piccoli pazienti del reparto di Oncoematologia pediatrica
Bari, in bici per ridistribuire cibo in eccesso a chi non ce l'ha Bari, in bici per ridistribuire cibo in eccesso a chi non ce l'ha La bella storia del 38enne barese Marco Ranieri nominato Cavaliere al Merito da Mattarella per Avanzi Popolo 2.0
Il Natale di Despar ha i colori della Solidarietà Il Natale di Despar ha i colori della Solidarietà Despar Centro-Sud presenta la quarta edizione de “Il tuo sorriso, il dono più prezioso”
Due progetti di  Bari vincono "Orizzonti Solidali" della Fondazione Megamark Due progetti di Bari vincono "Orizzonti Solidali" della Fondazione Megamark Le associazioni Marcobaleno e In S'cena oltre a Lab 4 project di Altamura si aggiudicano i fondi in palio
Costa Crociere, i pasti non consumati andranno alla fondazione Ss Medici di Bitonto Costa Crociere, i pasti non consumati andranno alla fondazione Ss Medici di Bitonto Beneficiarie saranno le persone in stato di indigenza
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.