Due anni di Bari Social Book
Due anni di Bari Social Book
Servizi sociali

Due anni di Bari Social Book, in largo Chiurlia si festeggia con un flash mob

Francesca Bottalico: «L’obiettivo comune è promuovere la lettura come canale di costruzione di legami sociali»

Bari Social Book compie due anni e festeggia con una serie di eventi che hanno come tematica centrale proprio i libri e la lettura. Luogo di incontro largo Chiurlia, sede anche dell'assessorato al Welfare, primo promotore di questo progetto che cerca di mettere insieme due mondi che sembrano distanti e invece sono strettamente correlati, che sono appunto il Welfare e la Cultura. Perché attraverso la lettura e la conoscenza è possibile migliorare sé stessi, il rapporto con gli altri, e il proprio percorso di vita.

Ed oggi pomeriggio a partire dalle 17, tutti insieme per festeggiare questa stupenda rete nata dalla collaborazione tra il Comune di Bari, l'ufficio del Garante dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza della Regione Puglia ed oltre 80 realtà cittadine, pubbliche e private. Parte centrale dell'evento di oggi, che rientra tra le manifestazioni del Maggio dei Libri, dopo alcune letture fatte dalle finestre della sede dell'assessorato, un piccolo flash mob dedicato a grandi e piccini, con adulti e bambini in cerchio a far passare libri impacchettati dall'uno all'altro fino a ritrovarsi in mano un libro sconosciuto che diventa proprio. Un modo carino per comprendere che spesso sono i libri a scegliere noi, e non il contrario.

«Bari Social Book oggi compie due anni ed è diventata una realtà consolidata raccogliendo quasi 100 realtà tra librerie, biblioteche, istituti penitenziari minorili, ospedali pediatrici e centri sociali del welfare - dichiara ai nostri microfoni l'assessore al welfare, Francesca Bottalico - L'obiettivo comune d'altronde è sempre stato ed è quello di promuovere la lettura come canale di costruzione di legami sociali, per una crescita culturale più complessiva, oltre che per creare dialoghi intergenerazionali ed interculturali».

«In due anni siamo fieri di aver avuto tantissimi risultati, spesso inaspettati – sottolinea - come la costruzione di 13 nuovi spazi sociali per leggere che sono appunto spazi dotati di libri raccolti dai cittadini o donati da varie realtà, distribuiti nella nostra città e in cui abbiamo formato più di 100 animatori alla lettura, o bambini o anziani, che animano questi spazi. Abbiamo raccolto in questi due anni più di 10 mila libri che abbiamo poi ridistribuito, abbiamo creato biblioteche come quella interculturale che stiamo per inaugurare, oppure la biblioteca per bambini non vedenti in braille».

«Oggi distribuiamo 150 libri nuovi per ragazzi donati da Coop Alleanza 3.0 e 500 raccolti dai cittadini – conclude – e ad oggi abbiamo più di 100 mila libri in rete, e tra poco ci sarà anche la seconda edizione del Libro Sociale e di Comunità».
18 fotoDue anni di Bari Social Book
  • Libri e letteratura
  • Francesca Bottalico
  • Bari Social Book
Altri contenuti a tema
Bari, i tessuti di scarto del Piccinni diventano prodotti di sartoria Bari, i tessuti di scarto del Piccinni diventano prodotti di sartoria L'iniziativa dello stilista Antonio Marras con la partecipazione di 15 donne dai centri di servizio alle famiglie della città
Inizia una nuova vita per venti donne vittime di violenza, ora studiano e cercano lavoro Inizia una nuova vita per venti donne vittime di violenza, ora studiano e cercano lavoro Le attività di cohousing e inserimento professionale sono finanziate da Regione Puglia e Comune di Bari. Bottalico: «Progetto che risponde ai bisogni in modo innovativo»
Bari social book, nasce una biblioteca a bordo della barca confiscata alla mafia Bari social book, nasce una biblioteca a bordo della barca confiscata alla mafia Il natante veniva utilizzato per il trasporto dei migranti. Bottalico: «Dall'illegalità a una pratica socio-culturale innovativa»
Lutto per la cultura di Bari e Taranto, addio a Giovanna Gennarini Laterza Lutto per la cultura di Bari e Taranto, addio a Giovanna Gennarini Laterza Moglie di Paolo e madre di Alessandro e Maria era "l'anima" della storica libreria cittadina
"Libriamoci", alla Massari-Galilei si insegna l'amore per la lettura "Libriamoci", alla Massari-Galilei si insegna l'amore per la lettura La scuola barese ha fatto parte delle 382 pugliesi ad aver aderito al progetto
A Bari apre il Villaggio dei diritti, il 20 novembre il concerto delle band dei ragazzi A Bari apre il Villaggio dei diritti, il 20 novembre il concerto delle band dei ragazzi Primo appuntamento al Fortino per celebrare il trentennale della convenzione delle Nazioni Unite
A Bari torna il "Villaggio dei diritti", iniziative per i bimbi in tutti i municipi A Bari torna il "Villaggio dei diritti", iniziative per i bimbi in tutti i municipi Primo appuntamento il 12 novembre al fortino Sant'Antonio. Bottalico: «Programma ricco e attento ai linguaggi educativi»
Municipio IV, torna lo sportello d'ascolto per i ragazzi nell'istituto Calamandrei Municipio IV, torna lo sportello d'ascolto per i ragazzi nell'istituto Calamandrei L'iniziativa partirà mercoledì 6 novembre. Bottalico: «Servizio per permettere ad adolescenti e famiglie di aprirsi in uno spazio neutro»
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.