Downtour 2019
Downtour 2019
Associazioni

Diritto alle pari opportunità, il Downtour fa tappa a Bari

Fino al 13 ottobre l'Associazione Italiana Persone Down in 37 città per combattere il pregiudizio

Un viaggio in camper per mostrarsi e per rivendicare il diritto ad avere le stesse opportunità delle altre persone, perché oggi le persone con sindrome di Down si incontrano facilmente per strada, sui mezzi pubblici, a scuola e anche nei luoghi di lavoro. L'Associazione Italiana Persone Down, AIPD Nazionale, celebra i 40 anni dalla sua costituzione e sono diverse le attività che si stanno svolgendo grazie ad una staffetta in camper iniziata lo scorso 21 marzo in occasione della Giornata Mondiale delle Persone con sindrome di Down. La tappa barese del Downtour vedrà la partecipazione amichevole di Antonio Stornaiolo, attore e conduttore televisivo. Si è svolta questa mattina la conferenza stampa di presentazione del Downtour. Il camper stazionerà a Bari il 23 e 24 giugno mentre il 25 giugno proseguirà per Corato, ospitato dalla Fondazione "Vincenzo Casillo". Domenica 23 ci sarà un ingresso trionfale nella città alle 18 scortati dall'associazione "Angeli della strada" con 20 motociclette ed un corteo che partirà da via Viterbo poi passera per il lungomare fino alla sosta in corso Vittorio Emanuele 103 davanti il Palazzo dell'Economia.

"Un onore avere qui una delle 37 tappe – spiega l'assessore alle Politiche Giovanili Paola Romano – una occasione per integrare e sensibilizzare la popolazione a queste specificità. Sono molto felice di ospitare questa iniziativa."
Un viaggio che terminerà il 13 ottobre dopo aver fatto tappa in 37 città italiane, tra cui Bari. Attraverso una serie di eventi l'AIPD racconterà i suoi 40 anni di lotta contro il pregiudizio e, soprattutto, le conquiste e i cambiamenti che in questo tempo hanno visto protagoniste le persone con sindrome di Down. Durante la tappa, l'equipaggio distribuirà materiale informativo e sarà a disposizione di chi volesse conoscere più da vicino il mondo delle persone con sdD. A fronte di una libera donazione, inoltre distribuirà un gadget ricordo del tour.

"Per consentire una vita vicina alle proprie possibilità e alle proprie aspettative - spiega la vice presidente di AIPD Bari Mariella De Napoli – È necessario porre un obiettivo culturale perché viviamo in un epoca dell'individualismo. Bisogna sensibilizzare sempre di più affinché si viva tutti da cittadini senza pregiudizi. Abbiamo pensato ad una serie di eventi per Bari, una città che ha già accolto i nostri ragazzi. É una festa una occasione per riscoprire gli amici con cui siamo legati."

Ci sarà l'associazione "Musica in Gioco" con il format "Violinista per un giorno" con il maestro Andrea Gargiulo. A partire dalle 18.30 di domenica si svolgerà, grazie alla musica, una didattica inclusiva che parte dalla persona e ritorna alla persona in termini di benessere dando la possibilità a ragazzi e bambini che non hanno mai suonato il violino di farlo gratuitamente in orchestra accompagnati dai ragazzi con sindrome che già suonano. Un momento per divertirsi e giocare con la musica. Ci si può iscrivere inviando una mail a musivaingioco@gmail.com oppure aipdbari@libero.it. Ecco il programma completo:

Domenica 23 giugno a Bari in corso Vittorio Emanuele 103 (davanti al Palazzo dell'Economia)
ore 18.00 - arrivo a Bari del camper con a bordo l'equipaggio in camice bianco, in tema con il messaggio del Downtour " Da 40 anni combattiamo un'unica malattia: il pregiudizio". Il camper farà il suo ingresso in città scortato dai motociclisti dell'Associazione "ANGELI DELLA STRADA"

ore 18.30 - "VIOLINISTA PER UN GIORNO" – Workshop musicale per bambini a cura del prof. Andrea Gargiulo e dei maestri dell'associazione Musicaingioco;
ore 21.00 - distribuzione di finger food a cura dell'Associazione Italiana Chef con il supporto degli alunni dell'Istituto Professionale per il turismo "Calamandrei" di Bari.
Durante la sosta del camper sarà possibile acquistare drink presso il gazebo del BarProject Academy, leader nella formazione, consulenza ed organizzazione di eventi nel mondo del beverage, partner del Downtour di Bari. Parte del ricavato della vendita andrà a sostenere i progetti dell'AIPD Bari.

Lunedì 24 giugno a Bari

10:00 - Sosta del camper c/o il Centro Commerciale Mongolfiera di Bari S. Caterina.
Animazione e giochi per bambini a cura degli scout Agesci della parrocchia di San Marcello di Bari.

17:00 - Visita guidata della città vecchia di Bari a cura dell'Associazione Acli "Dalfino" e dei ragazzi dell'Aipd di Bari che hanno partecipato alla redazione della prima Guida turistica della città di Bari con un linguaggio ad alta comprensibilità.
Food & drink a cura di "4 CHIACCHIERE" concept food di Adelfia e da BARPROJECT ACADEMY di Bari.

18:00 - visita guidata del borgo antico della città a cura del Circolo Acli "Dalfino" di Bari con la partecipazione di alcuni giovani della sezione Aipd di Bari che hanno realizzato la prima guida ad alta comprensibilità della città.

21:00 - cinema Galleria di Bari: proiezione del film "Dafne" di Federico Bondi che ha come protagonista una giovane attrice con sindrome di Down.

Martedì 25 giugno a Corato

18:00 - proiezione del film "Diritto ai diritti" presso la sala cinema della fondazione "Vincenzo Casillo" alla presenza di alcuni attori protagonisti della sezione Aipd Bari.
19:00 - c/o la Sala Conferenze della Casillo Group, proiezione, aperta al pubblico, del docufilm "Diritto ai Diritti" realizzato dall'Aipd Nazionale a cui hanno partecipato anche giovani della sezione di Bari. Testimonianze e dibattito con il pubblico.
20:00 - reading in piazza del Teatro a cura della casa editrice "Secop" di Corato con la partecipazione di alcuni ragazzi delle sezioni AIPD di Bari e Potenza.
22:00 - serata musicale.

Mercoledì 26 giugno - partenza del camper per Brindisi con a bordo l'equipaggio di giovani della sezione di Bari.
  • Comune
Altri contenuti a tema
Parchi eolici, per il Tar Puglia nessun onere è dovuto ai Comuni Parchi eolici, per il Tar Puglia nessun onere è dovuto ai Comuni Solo lo Stato e le Regioni possono prevedere misure compensative, di carattere ambientale e territoriale, tenendo conto delle dimensioni dell’impianto e del suo impatto ambientale
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.