Una discarica
Una discarica
Cronaca

Discarica "Le Lamie", il Tar rigetta il ricorso. Soddisfatto il sindaco di Altamura

Melodia: «Nella sentenza è stato specificato che, chi ha beneficiato degli introiti derivanti dalla gestione deve sopportarne anche i costi, per la gestione post operativa»

Con la sentenza n.1227 del 28 settembre 2020 il T.A.R ha dichiarato irricevibile e infondato nel merito il ricorso all'ordinanza sindacale che ordinava alla società TRA.DE.CO ed ai suoi soci con effetto immediato e con il carattere dell'urgenza, le necessarie misure di prevenzione e messa in sicurezza dei luoghi, nonché le attività di post gestione in riferimento alla discarica per rifiuti urbani in località "Le Lamie". La sentenza è stata innovativa in molti aspetti che sono stati analizzati nel corso di una conferenza stampa dalla Sindaca Rosa Melodia e dall'avvocato Giampaolo Sechi.

«Nel caso di specie - si legge nella sentenza - la sindaca del Comune di Altamura, quale rappresentante della comunità locale, ha dunque adottato l'ordinanza impugnata in modo pienamente legittimo, al fine di scongiurare un grave pericolo attuale di inquinamento ambientale, con particolare riguardo alla falda freatica altamurana, e, al contempo, per tutelare l'incolumità dei propri cittadini derivante dal grave e perdurante inadempimento posto in essere della società Tra.De.Co. S.r.l. e dai suoi soci rispetto agli obblighi di gestione post operativa della discarica derivanti direttamente dalla legge».

È stato ribadito inoltre, che la manutenzione, la sorveglianza e i controlli della discarica non più in funzione da marzo 2008, devono essere assicurati anche nella fase della gestione successiva alla chiusura, fino a che l'ente territoriale competente accerti che non comporta rischi per la salute e l'ambiente. Il gestore deve, inoltre, notificare all'autorità competente anche eventuali significativi effetti negativi sull'ambiente riscontrati a seguito delle procedure di sorveglianza e controllo e deve conformarsi alla decisione dell'autorità competente sulla natura delle misure correttive e sui termini di attuazione delle stesse.

«Nessuno di tali obblighi di legge - prosegue la sentenza - risulta essere stato rispettato nel caso di specie, in tal modo configurandosi una conclamata illegittimità (se non una vera e propria illiceità) che si protrae da anni nella gestione post operativa della discarica sita in agro di Altamura, in località "Le Lamie"»

«Il principio "chi inquina paga" va oltre l'autonomia patrimoniale delle società di capitali rispetto al patrimonio dei singoli soci» ha sottolineato l'avvocato Giampaolo Sechi.

«Nella sentenza è stato espressamente specificato che, chi ha beneficiato degli introiti derivanti dalla gestione di una discarica deve sopportarne anche i relativi costi, per la gestione post operativa. Siamo solo all'inizio di questo percorso, ma l'affermazione del principio comunitario "chi inquina paga" è un motivo di soddisfazione per l'Amministrazione comunale», ha concluso la Sindaca Rosa Melodia.
  • Altamura
Altri contenuti a tema
Coronavirus, Altamura (Bari) si blinda per Natale Coronavirus, Altamura (Bari) si blinda per Natale L'ordinanza è in vigore a partire da oggi fino al 6 gennaio 2021, ecco cosa prevede
Covid, tutta la Puglia torna zona gialla. Restrizioni allentate anche a Gravina e Altamura Covid, tutta la Puglia torna zona gialla. Restrizioni allentate anche a Gravina e Altamura Il provvedimento sarà in vigore già da domani. Valente: «Contagi scesi del 40%». Melodia: «Pubblicheremo nuove ordinanze»
Ospedale di Altamura, stop ricoveri in Chirurgia generale per mancanza di medici Ospedale di Altamura, stop ricoveri in Chirurgia generale per mancanza di medici Il sindaco Melodia: «Chiedo di conoscere lo stato delle procedure». Dall’azienda sanitaria rassicurano: «In arrivo personale dal San Paolo»
Altamura (Bari), sfrecciava in centro colpendo auto in sosta o ai semafori, preso Altamura (Bari), sfrecciava in centro colpendo auto in sosta o ai semafori, preso I carabinieri hanno fermato il 30enne grazie alle segnalazioni di numerosi cittadini, cinque le vetture danneggiate
Emergenza Coronavirus, dopo Gravina e Acquaviva scuole chiuse anche ad Altamura Emergenza Coronavirus, dopo Gravina e Acquaviva scuole chiuse anche ad Altamura Partirà anche il coprifuoco a partire dalle 19 con chiusura di ogni attività e obbligo di autocertificazione per poter circolare
Covid, il sindaco di Altamura: «Sistema sanitario non può far fronte». Asl Bari: «Potenziati tamponi e servizi ospedalieri» Covid, il sindaco di Altamura: «Sistema sanitario non può far fronte». Asl Bari: «Potenziati tamponi e servizi ospedalieri» Melodia attacca: «Ci sono gravi mancanze». L'azienda sanitaria si difende: «Postazione Usca con 12 medici garantisce test e assistenza domiciliare»
Maxi afflusso di pazienti, chiuso il pronto soccorso dell'ospedale di Altamura Maxi afflusso di pazienti, chiuso il pronto soccorso dell'ospedale di Altamura Lo annuncia il sindaco Rosa Melodia dopo la comunicazione ricevuta dalle autorità sanitarie
Covid, l'ospedale di Altamura attiva servizio di supporto psico-sociale per famiglie dei pazienti Covid, l'ospedale di Altamura attiva servizio di supporto psico-sociale per famiglie dei pazienti Le assistenti sociali messe a disposizione dall'Asl Bari faranno da tramite fra reparti e parenti a casa
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.