camera deputati
camera deputati
Politica

Deputati chiedono il bonus da 600 euro per il Coronavirus, furbetti anche in Puglia?

Tanti i commenti politici tutti verso la restituzione dei soldi e le dimissioni. E i politici regionali invocano chiarezza nella nostra Regione

Sono almeno cinque i deputati che avrebbero chiesto all'Inps il bonus da 600 euro mensili. poi elevato a 1000, previsto dai decreti Cura Italia e Rilancio per sostenere il reddito di autonomi e partite Iva. La segnalazione arriva dalla direzione centrale Antifrode, Anticorruzione e Trasparenza dell'Inpas ed è riportata da diversi quotidiani.

Si tratta di possessori di partita Iva e liberi professionisti. Immediato era stato il commento del presidente della Camera Roberto Fico che sui social dichiarava: «È una vergogna che cinque parlamentari abbiano usufruito del bonus per le partite iva. Questi deputati chiedano scusa e restituiscano quanto percepito. È una questione di dignità e di opportunità. Perché, in quanto rappresentanti del popolo, abbiamo degli obblighi morali, al di là di quelli giuridici».

Nonostante sia passato qualche giorno la polemica non si placa e in molti si chiedono, dopo che si è scoperchiato il vaso di Pandora e si parla anche di politici a livello locale, se anche in Puglia ci sia stato qualche furbetto. «Ci fa piacere che alcuni consiglieri e assessori regionali abbiano accolto il nostro appello per fare chiarezza anche in Puglia sulla questione bonus delle Partite Iva - sottolinea Antonella Laricchia - e speriamo lo facciano presto anche gli altri. Non si può far finta di niente davanti a parlamentari e oltre 2000 amministratori regionali e locali che hanno avuto il coraggio di chiedere e intascare i 600 euro del bonus. Auspichiamo che nessun assessore e consigliere regionale pugliese abbia fatto una cosa così grave, mancando di rispetto ai cittadini quei soldi servivano davvero per andare avanti. Faremo una richiesta di accesso agli atti alla Giunta e all'INPS per capire come stanno le cose. I cittadini hanno il diritto di sapere come si comporta chi è chiamato a rappresentarli nelle istituzioni».

«Io non ho chiesto il bonus Covid19 di 600 euro e questa non dovrebbe essere un'eccezione ma la normalità -tuona via social l'assessore Loredana Capone - Indigna e fa male alla politica tutta sapere che alcuni deputati e amministratori, oltre a percepire il proprio stipendio, ne abbiano fatto richiesta. Ma tra le tante cose che questa emergenza ci ha insegnato è che esiste un'Italia generosa, solidale, capace di donare anche se è in difficoltà ma ne esiste anche un'altra pronta invece ad approfittarne, a fare la furba sottraendosi persino alla serietà che il proprio ruolo imporrebbe. I cittadini meritano lealtà. Meritano quella fiducia che per primi hanno riposto. E chi si comporta in questo modo non ha giustificazioni e non è degno della carica che ricopre».

«Quel bonus era una misura di pronto soccorso per tutte le partite Iva impoverite dal lockdown - aggiunge il vicepresidente del Consiglio Regionale Peppino Longo - e, per raggiungerne il maggior numero nel minor tempo possibile, doveva essere per tutti. Altrimenti, a furia di carte bollate e controlli, avrebbe mancato lo scopo. Sono certo che nessuno dei colleghi del Consiglio sia tra i cosiddetti furbetti del bonus Iva. Ma è giusto approfondire la questione ed è giusto che l'Inps, nel caso, renda pubblici i nomi».
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Bari, positivo al Covid-19 un alunno della scuola Michelangelo Bari, positivo al Covid-19 un alunno della scuola Michelangelo In quarantena tutta la classe ma non gli insegnanti, altro caso a Catino con sospensione anche del catechismo
Covid-19, in Puglia 114 nuovi casi. Sono 74 nel barese Covid-19, in Puglia 114 nuovi casi. Sono 74 nel barese Registrati 4152 tamponi e un decesso, nel foggiano. Contagi nella Città metropolitana quasi tutti contatti stretti con positivi
Covid-19, riprendono i test sierologici sui dipendenti della Città metropolitana di Bari Covid-19, riprendono i test sierologici sui dipendenti della Città metropolitana di Bari Esami sia per i dipendenti che svolgono attività sul territorio sia per dirigenti e personale che si alterna tra smartworking e servizio in presenza
Monopoli, obbligo di mascherina davanti alle scuole Monopoli, obbligo di mascherina davanti alle scuole L'ordinanza, firmata dal sindaco Annese, riguarda i 150 metri adiacenti gli istituti
Bando "Start", la Regione Puglia proroga i termini al 30 ottobre Bando "Start", la Regione Puglia proroga i termini al 30 ottobre La misura prevede interventi a sostegno del lavoro autonomo colpito dalla crisi Covid
Covid, il vescovo Cacucci celebra messa per malati e operatori sanitari al Policlinico di Bari Covid, il vescovo Cacucci celebra messa per malati e operatori sanitari al Policlinico di Bari La funzione religiosa sarà trasmessa in diretta streaming sul canale ufficiale dell'ospedale. Presente anche Emiliano
Covid-19, in Puglia 99 nuovi casi e tre decessi Covid-19, in Puglia 99 nuovi casi e tre decessi Registrati 4.577 tamponi. In provincia di Bari riscontrati altri 32 positivi
Coronavirus e scuola ad Altamura, nuove modalità di accesso in classe Coronavirus e scuola ad Altamura, nuove modalità di accesso in classe Riunione ieri nella sala consiliare, dopo i casi degli ultimi giorni si corre ai ripari
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.