Julian Assange
Julian Assange
Politica

Cittadinanza onoraria per Julian Assange, la decisione nel Consiglio comunale di Bari

Un esempio in materia di tutela della libertà di informazione e dei diritti umani

Nella seduta di ieri il Consiglio comunale ha discusso e approvato l'ordine del giorno che, nel ripercorrere gli accadimenti che da tredici anni hanno letteralmente travolto il giornalista australiano Julian Assange, evidenzia la necessità, per la città di Bari, di essere d'esempio in materia di tutela della libertà di informazione e dei diritti umani, presupposti fondamentali in una società fondata su principi democratici.
L'approvazione del provvedimento impegna il sindaco e la giunta a prendere posizione in favore della libertà di informazione, di espressione e di stampa, impedendo che vi siano ritorsioni quando in gioco vi sono notizie d'interesse pubblico, e a conferire la cittadinanza onoraria a Julian Assange, aggiungendo il capoluogo pugliese all'elenco delle città italiane che hanno già proceduto in tal senso.
"L'approvazione all'unanimità della mozione che chiede la cittadinanza onoraria per Assange dimostra come Bari abbia a cuore i principi fondamentali della democrazia - commenta il presidente del Consiglio comunale Michelangelo Cavone -. Si tratta di una testimonianza di vicinanza ad Assange, la cui estradizione negli Stati Uniti lo porterebbe a rispondere di accuse per le quali rischia di trascorrere il resto della vita in un carcere di massima sicurezza per aver pubblicato informazioni e documenti che imbarazzano governi e personalità influenti.
All'approvazione della mozione in Consiglio seguirà una delibera di giunta che, secondo la procedura vigente, è il provvedimento con cui si concede formalmente la cittadinanza onoraria: in questo modo dalla città di Bari partirà un messaggio chiaro a tutela dei principi della libertà di informazione e del rispetto dei diritti umani, capisaldi fondamentali della nostra Costituzione".
La richiesta di conferimento della cittadinanza onoraria al giornalista australiano è stata promossa dal comitato Free Assange Italia assieme ad altre realtà locali.
  • Consiglio comunale
Altri contenuti a tema
Domani si riunisce il Consiglio comunale di Bari Domani si riunisce il Consiglio comunale di Bari Sarà disponibile la diretta streaming della seduta
Picaro dice addio al consiglio comunale di Bari, al suo posto entra Testini Picaro dice addio al consiglio comunale di Bari, al suo posto entra Testini Il consigliere di FdI sceglie di rimanere solo al consiglio regionale, non potendo dedicare il tempo necessario ai due ruoli
Comune di Bari, la tutela della mobilità sostenibile entra nello statuto Comune di Bari, la tutela della mobilità sostenibile entra nello statuto C'è l'approvazione da parte del consiglio comunale
Comune di Bari, approvato il bilancio di previsione 2023/25. D'Adamo: «Pressione fiscale invariata» Comune di Bari, approvato il bilancio di previsione 2023/25. D'Adamo: «Pressione fiscale invariata» C'è il sì del consiglio comunale. Attesa una spesa per il personale dipendente nel triennio di oltre 240 milioni
Scuole, parcheggi, cimiteri, aree sport e greening: sì al piano triennale delle opere pubbliche da 1 miliardo Scuole, parcheggi, cimiteri, aree sport e greening: sì al piano triennale delle opere pubbliche da 1 miliardo Il consiglio comunale approva. Il 40% delle risorse verrà investito già nell'anno in corso. Il dettaglio degli interventi
Si riunisce oggi il consiglio comunale di Bari Si riunisce oggi il consiglio comunale di Bari L'elenco degli argomenti all'ordine del giorno
Domani a  Palazzo di Città il Consiglio Comunale di Bari Domani a Palazzo di Città il Consiglio Comunale di Bari Inizio ore 16, link per seguire la diretta streaming
Fondo per le reti ciclabili, Consiglio comunale di Bari approva le richieste a Governo e Parlamento Fondo per le reti ciclabili, Consiglio comunale di Bari approva le richieste a Governo e Parlamento A esecutivo e legislativo si chiede di inserire il tema all'interno della legge di bilancio 2023
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.