Il pesce sequestrato a Polignano
Il pesce sequestrato a Polignano
Cronaca

Centosettanta chili di pesce non tracciabile o scaduto, sequestro a Polignano

Gli uomini della Guardia Costiera di Bari in azione in due noti ristoranti della cittadina

Sequestrati circa 170 kg di pesce privo del requisito di tracciabilità, e in parte scaduto in due noti ristoranti di Polignano a Mare, in provincia di Bari. L'operazione portata avanti dagli uomini della Guardia Costiera del 6° Centro Controllo Area Pesca della Direzione Marittima di Bari.

Nello specifico, nel primo ristorante i militari hanno rinvenuto nella cella congelatore, che si trovava nel deposito, tranci di pesce e filetti di spigola, zampe di granchio reale, insieme a ritagli di carne e pasta congelata, per un peso complessivo di circa 68 chili privi della necessaria documentazione che ne attestasse la rintracciabilità. Nella stessa cella sono stati anche trovati due tranci di controfiletto di "wagyu" (razza bovina giapponese), per un peso di circa 8 chili, il cui termine per la somministrazione risultava già scaduto nel mese di maggio. Mentre nel secondo ristorante, in località "Cala Paura", sono stati rinvenuti in un deposito sotterraneo 95 chili di pesce congelato di provenienza sconosciuta.

Tutto il prodotto è stato posto sotto sequestro, mentre ai titolari dei due ristoranti sono state comminate sanzioni pecuniarie per un importo rispettivamente pari a 5 mila e cinquecento e mille e cinquecento euro.
Il pesce sequestrato a PolignanoIl pesce sequestrato a PolignanoIl pesce sequestrato a PolignanoIl pesce sequestrato a PolignanoIl pesce sequestrato a PolignanoIl pesce sequestrato
  • Sequestro
  • Guardia Costiera
Altri contenuti a tema
Le Capitanerie di porto compiono 154 anni, festeggiamenti anche a Bari Le Capitanerie di porto compiono 154 anni, festeggiamenti anche a Bari La giornata di celebrazioni è iniziata stamattina a Giovinazzo e proseguirà nel pomeriggio al circolo Barion
Bari, oggetto non identificato in mare, interviene la Guardia Costiera Bari, oggetto non identificato in mare, interviene la Guardia Costiera In molti stamattina si sono chiesti cosa fosse che galleggiava nelle acque al largo di Fesca
Trasporta un feretro ma è senza assicurazione, fermato a Bari Trasporta un feretro ma è senza assicurazione, fermato a Bari Il carro funebre è stato scortato dai vigili fino al cimitero ed è poi stato sequestrato
La Guardia Costiera compie 30 anni, anche a Bari si festeggia La Guardia Costiera compie 30 anni, anche a Bari si festeggia Diversi eventi hanno voluto ricordare la ricorrenza, il principale si è svolto a Catania
Sbarca a Bari con tonno pescato illegalmente. Il prodotto viene donato a InConTra Sbarca a Bari con tonno pescato illegalmente. Il prodotto viene donato a InConTra Un'azienda locale si è offerta di lavorare il pesce e restituirlo all'associazione perché venga distribuito fra gli indigenti della città
Passeggero si fa male sulla nave, soccorso e portato a terra dalla Guardia costiera di Bari Passeggero si fa male sulla nave, soccorso e portato a terra dalla Guardia costiera di Bari L'uomo, 67enne tedesco, era partito da Venezia alla volta di Corfù. Durante il viaggio ha subito un infortunio al braccio in seguito a una caduta
Concussione, sequestrati un immobile e un'auto ad ex dg del Policlinico Concussione, sequestrati un immobile e un'auto ad ex dg del Policlinico Giovanni Giannoccaro era finito ai domiciliari dopo essere stato sorpreso a ricevere 3mila euro da un imprenditore
Altamura, farina a km 0, ma nel mulino scarafaggi e parassiti Altamura, farina a km 0, ma nel mulino scarafaggi e parassiti Visite ispettive hanno accertato la presenza di numerose colonie di insetti, sequestrata la struttura e 16 tonnellate di merce
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.