Punta Perotti
Punta Perotti
Cronaca

Caso Punta Perotti, Mabar chiede risarcimento di 30 milioni al Comune di Bari

La Corte d'Appello si è riservata di decidere sulla pretesa avanzata dalla società della famiglia Andidero

Una richiesta di risarcimento da 30 milioni di euro avanzata da Mabar, società controllata dalla famiglia Andidero, nei confronti del Comune di Bari e su cui la Corte d'Appello di Bari si è riservata di decidere. Il procedimento civile sull'abbattimento di Punta Perotti, nel 2006, si arricchisce di un nuovo capitolo.

I giudici della Corte d'Appello barese nei prossimi giorni dovrebbero muoversi in maniera analoga a quanto fatto con la richiesta di risarcimento avanzata da Sud Fondi della famiglia Matarrese; verrà disposta una perizia per quantificare i danni subiti dai costruttori per l'abbattimento delle palazzine, come richiesto dall'avvocato Biga, legale di Mabar.

Una prima richiesta di risarcimento fu avanzata dalla società degli Andidero già nel 2014, ma il Tribunale in quella circostanza la respinse poiché considerò il risarcimento di 9,5 milioni stabilito dalla Corte europea dei diritti dell'uomo comprensivo anche dei danni.

La difesa, stavolta, sostiene che in questo caso andrebbero valutati i presunti danni provocati dal Comune di Bari nel momento della concessione delle autorizzazioni a costruire su quei terreni dove vennero poi effettivamente edificati i palazzi.
  • Tribunale
  • tribunale di bari
Altri contenuti a tema
Assenteismo all'ospedale di Monopoli, torna in libertà il primario di ginecologia Assenteismo all'ospedale di Monopoli, torna in libertà il primario di ginecologia Santamato è l'unico dei sette medici arrestati ad aver risposto ai giudici dopo l'arresto del 18 luglio
Polo della giustizia di Bari nelle casermette, c'è il sì della giunta. Il 30 luglio la firma a Roma Polo della giustizia di Bari nelle casermette, c'è il sì della giunta. Il 30 luglio la firma a Roma Nel dispositivo approvato si indica il direttore generale del Comune come componente del tavolo tecnico istituito dal Ministero della Giustizia
Bellomo risponde ai giudici di Bari: «Non ho maltrattato nessuno» Bellomo risponde ai giudici di Bari: «Non ho maltrattato nessuno» Domani i legali chiederanno al Tribunale del Riesame l'annullamento della misura cautelare
Polo della giustizia di Bari, il 30 luglio la firma del protocollo Polo della giustizia di Bari, il 30 luglio la firma del protocollo Decaro: "Finalmente possiamo affrontare il passo decisivo"
Arresto Bellomo, il Gip di Bari conferma gli arresti domiciliari Arresto Bellomo, il Gip di Bari conferma gli arresti domiciliari L'ex giudice è accusato di maltrattamenti ed estorsione
Polo della Giustizia a Bari, il ministro rinvia per la terza volta Polo della Giustizia a Bari, il ministro rinvia per la terza volta L'incontro slitta a data da destinarsi, la Camera Penale: «Pugnalata al cuore dei baresi»
Abusi sessuali e violenze sui figli minorenni. Genitori condannati dal Tribunale di Bari Abusi sessuali e violenze sui figli minorenni. Genitori condannati dal Tribunale di Bari La coppia del nord barese avrebbe indotto i bambini, affetti da patologie psichiche, a compiere atti osceni
Progettava attentati, terrorista afghano condannato a cinque anni dalla Corte d'appello di Bari Progettava attentati, terrorista afghano condannato a cinque anni dalla Corte d'appello di Bari L'uomo fu assolto in primo grado. Su di lui pende l'accusa di fare parte di una cellula terroristica di matrice islamica
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.