Ospedale Di Venere
Ospedale Di Venere
Cronaca

Caso di Venere, Sanguedolce: «Avviata verifica interna»

Sul caso dei presunti infermieri ubriachi in servizio nel nosocomio cittadino interviene il direttore generale della Asl

Non si placano a Bari le polemiche sui presunti casi di infermieri che al Di Venere sarebbero stati sorpresi ubriachi durante il proprio turno di lavoro. Stando alle voci che circolano sarebbero quattro i casi incriminati.

«Il Direttore Medico del presidio ospedaliero Di Venere con la sua circolare ha inteso ribadire ai dipendenti ciò che la normativa già prevede, rimarcando i corretti comportamenti di condotta che in tutta l'azienda vengono fatti rispettare - interviene così nella diatriba il direttore del Dipartimento Politiche della Salute Vito Montanaro – Il monitoraggio sul rispetto delle leggi negli enti pubblici del Servizio Sanitario Regionale è continuo e costante, come dimostrano i procedimenti disciplinari che di volta in volta vengono adottati dopo i dovuti accertamenti».

«Sulla scorta dei fatti evidenziati nella circolare è stata subito avviata una verifica interna - sottolinea il direttore generale della ASL Bari, Antonio Sanguedolce – e all'esito della stessa saranno attivati gli eventuali procedimenti disciplinari verso i dipendenti che hanno violato le norme. L'azienda ottempera a tutti i protocolli di legge previsti, il cui monitoraggio è demandato al Servizio di Sorveglianza Sanitaria e Radioprotezione Medica - Medicina Del Lavoro. L'lspedale di Venere è una struttura di assoluta affidabilità e sicurezza grazie al lavoro di circa 1.100 operatori sanitari che quotidianamente si impegnano per garantire i livelli essenziali di assistenza. L'eventuale condotta scorretta di singoli, tempestivamente individuata, non deve compromettere l'immagine di tutti gli altri lavoratori che con professionalità svolgono ogni giorno il loro compito di assistenza e cura».
  • Ospedale
Altri contenuti a tema
"Fiabe in corsia a distanza" per i piccoli ricoverati a Bari, l'iniziativa di Agebeo "Fiabe in corsia a distanza" per i piccoli ricoverati a Bari, l'iniziativa di Agebeo «Vogliamo che sia i bambini che i genitori nonostante l'emergenza sappiano che possono sempre contare su di noi»
Emergenza Coronavirus, Puglia accoglie due pazienti della Lombardia Emergenza Coronavirus, Puglia accoglie due pazienti della Lombardia Richiesta a tutte le regioni italiane la disponibilità per 50 soggetti bisognosi di terapia intensiva affetti da COVID-19
Piano di emergenza, in Puglia 209 posti di terapia intensiva Piano di emergenza, in Puglia 209 posti di terapia intensiva La regione si prepara ad affrontare l'eventuale situazione di crisi legata al Coronavirus
Putignano, le vietano di entrare in ambulatorio con la nuora prende a schiaffi il medico Putignano, le vietano di entrare in ambulatorio con la nuora prende a schiaffi il medico L'accaduto nel pronto soccorso, il dottore si è poi sentito male. Anelli: «Episodi ancora più drammatici in un momento come questo»
La Puglia non dimentica Nadia Toffa, il suo nome per un reparto di oncoematologia pediatrica La Puglia non dimentica Nadia Toffa, il suo nome per un reparto di oncoematologia pediatrica Intitolazione questa mattina alla memoria della Iena scomparsa da poco, si era battuta per la salute dei bimbi di Taranto
Intervento eccezionale al Miulli, asportato un tumore di 20 chili Intervento eccezionale al Miulli, asportato un tumore di 20 chili La donna sottoposta alla delicata operazione era giunta all'attenzione dell’ambulatorio per distensione e senso di peso addominale da diversi mesi
Servizi dedicate alle donne, Santa Maria e Miulli ottengono due Bollini Rosa Servizi dedicate alle donne, Santa Maria e Miulli ottengono due Bollini Rosa Il riconoscimento della Fondazione Onda premia le strutture si distinguono per l’offerta dedicata alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali malattie femminili
Edvige è tornata a casa, Apleti: «Grazie a tutti» Edvige è tornata a casa, Apleti: «Grazie a tutti» La civetta di Harry Potter trafugata da oncologia pediatrica qualche giorno fa è stata fatta ritrovare in un sacchetto
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.