polizia di stato
polizia di stato
Cronaca

Bitritto, slot machines illegali e risse nella sala giochi. Attività chiusa per sette giorni

Il provvedimento del questore scaturisce da alcuni episodi di violenza registrati all'interno del locale o nelle vicinanze

Disposta la chiusura forzata per sette giorni di una sala giochi a Bitritto, che custodiva slot machines illegali ed era spesso teatro di fatti violenti. Il questore di Bari ha emesso un provvedimento di sospensione (ex art.100 Tulps) della licenza per la distribuzione e gestione dei giochi leciti in un locale adibito a circolo privato di apparecchi e congegni automatici, semiautomatici ed elettronici, da intrattenimento o da gioco di abilità, di cui all'art.110 del Tulps co.6a/7c/7c bis, relativa ad un una sala giochi ubicata nel comune di Bitritto.

Il provvedimento è scaturito a seguito di episodi che hanno visto il locale e i frequentatori dello stesso coinvolti in fatti che hanno destato grave allarme sociale; infatti è stata accertata, in più circostanze, la presenza di persone pregiudicate. In particolare nel novembre del 2017, in pieno giorno, la saracinesca della sala giochi fu raggiunta da alcuni proiettili di arma da fuoco e recentemente il locale è stato teatro di una lite tra ragazzi coetanei che, iniziata all'interno, si è protratta all'esterno con il ferimento di un minorenne, attinto da alcuni fendenti di arma da taglio.

A seguito di questi eventi, l'attività amministrativa condotta dalla Polizia di Stato ha appurato l'assenza delle opportune autorizzazioni in materia di somministrazione di alimenti e bevande, esercitata nel circolo in favore degli iscritti e pertanto, oltre alla sanzione amministrativa, è stata disposta la chiusura per sette giorni della sala giochi, a causa del grave allarme sociale, nonché pericolo per l'ordine e la sicurezza pubblica, che la stessa determina nel comune di Bitritto.
  • Polizia di Stato
  • questura di bari
Altri contenuti a tema
Violenza sessuale, estorsioni e rapine. Arresti per due clan nigeriani a Bari Violenza sessuale, estorsioni e rapine. Arresti per due clan nigeriani a Bari Diverse le regioni coinvolte in un'operazione che va anche oltre confine, decine i soggetti interessati. Ulteriori informazioni nel corso della mattinata
Nicolino Pepe nuovo questore vicario di Bari. Per lui una carriera nell'antimafia Nicolino Pepe nuovo questore vicario di Bari. Per lui una carriera nell'antimafia Arriva da Campobasso. Nella sua attività le indagini contro Cosa nostra e i boss Riina e Graviano
Fingeva incidenti stradali per scippare le donne al volante. Arrestato 38enne Fingeva incidenti stradali per scippare le donne al volante. Arrestato 38enne L’uomo adottava toni gentili ed educati, chiedendo di essere risarcito per il danno subito per poi rubare la borsa delle vittime
San Giorgio, scoperti dalla polizia a bordo di un'auto rubata. Due arresti San Giorgio, scoperti dalla polizia a bordo di un'auto rubata. Due arresti I giovani, di 31 e 21 anni, non si sono fermati al posto di blocco degli agenti a bordo del mezzo, restituito al proprietario
Altamura, la sede dell'associazione polizia dedicata ad Alessandro Fui Altamura, la sede dell'associazione polizia dedicata ad Alessandro Fui L'agente scelto fu ucciso nel 1986 a Vicenza da una banda di rapinatori
Passaporto falso e arnesi da scasso in mano, arrestato 44enne al Libertà Passaporto falso e arnesi da scasso in mano, arrestato 44enne al Libertà Insieme all'uomo, di nazionalità georgiana, un pregiudicato 38enne bulgaro residente in città, denunciati
Bari, tentano di rubare una bici dall'androne di un condominio, fermati Bari, tentano di rubare una bici dall'androne di un condominio, fermati Due dei tre ragazzi coinvolti sono stati rintracciati grazie ad una chiamata al 113, erano riusciti ad entrare fingendosi un condomino
Rapina finisce nel sangue in piazza Moro a Bari, arrestato 19enne Rapina finisce nel sangue in piazza Moro a Bari, arrestato 19enne La vittima è un 35enne che si era ribellato alle minacce, due soggetti ancora ricercati
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.