Un bambino davanti ad un tablet
Un bambino davanti ad un tablet
Attualità

Bimbo morto a Bari, lo psicologo Di Gioia: «Approfondire e considerare i disagi»

«Quello che stanno attraversando i bambini è un momento molto delicato. L’emergenza Covid ha cambiato la quotidianità»

«Ancora un bambino morto, due parole che insieme non hanno senso, non possiamo pensare ad esseri umani così piccoli che decidono con coscienza di porre fine alla propria vita. Troppo giovani, troppo inesperti, troppo presto per sentire il peso o l'inadeguatezza della vita». Lo psicologo e psicoterapeuta Antonio Di Gioia, nonostante anni di attività professionale, è umanamente e profondamente scosso dalla notizia di cronaca. «Il pensiero corre immediatamente ai social che permeano la vita di tutti noi, bambini compresi. A Palermo si è subito capito che la causa della tragica morte della bambina di 10 anni è stata causata da un pericoloso gioco su Tik Tok, social diffusissimo tra i giovanissimi che si divertono a sfidarsi con coreografie e balli, ma i pericoli sono ovunque». Di Gioia invita ad: «Approfondire e a considerare i disagi, i cambiamenti nelle relazioni, la mancanza di contatto fisico ed emotivo e le preoccupazioni dei genitori causate dalla pandemia e dal lungo isolamento in casa. È fondamentale per cercare di prevenire le situazioni che possono, come in questo caso, degenerare in tragedie».

«Quello che stanno attraversando i bambini è un momento molto delicato - continua Di Gioia - L'emergenza Covid ha cambiato la quotidianità, ha cancellato i momenti di svago e socializzazione che sono assolutamente indispensabili per il benessere psicologico di bambini, adolescenti e adulti. Senza tutti i momenti e le attività di vita insieme, si ritrovano a vivere un vuoto esistenziale che non è da sottovalutare». E continua: «Il malessere è maggiormente diffuso nella fascia d'età più giovane, sono i ragazzi che sentono con più forza la mancanza della vita all'aria aperta e del contatto fisico con i propri coetanei, lontani da attività formative, sportive e culturali».

Il Garante della privacy ha chiesto il blocco immediato del social Tik Tok e molti esperti suggeriscono di evitare l'uso dei cellulari ai bambini di età inferiore ai 14 anni. La dottoressa Daniela Sannino, psicologa esperta in terapia familiare, invita a riflettere sul delicato compito dei genitori, di quanto sia più importante, seppur difficile, ascoltare nel profondo i propri figli. «Non si tratta solo di vigilare sull'uso dei cellulari, dei social, ridurre la permanenza nel virtuale, sarebbe impossibile farlo ogni giorno, tutto il giorno, tutti i giorni. È di vitale importanza impegnarsi quotidianamente, insieme ai bambini, a riscrivere nuovi valori e principi, modalità diverse per vivere la vita reale, non confonderla con il virtuale pieno di illusioni, pericoli e insidie. Un modo per scongiurare episodi tanto gravi è pensare e concordare insieme, adulti e minori, a strumenti necessari per affrontare le insidie del web. A riconoscere i limiti, sentirsi forti, ma non invincibili».
  • Social network
  • Psicologia
Altri contenuti a tema
La vacanza in Puglia di Chiara Ferragni scatena il web, ecco i meme più divertenti La vacanza in Puglia di Chiara Ferragni scatena il web, ecco i meme più divertenti Da Largo Albicocca a Pane e Pomodoro l'influencer domina i social in salsa barese e non solo
Chiara Ferragni, stregata dalla Puglia e dai suoi panzerotti Chiara Ferragni, stregata dalla Puglia e dai suoi panzerotti L'imprenditrice in vacanza con Fedez condivide lo scatto sui social e impazza sul web
Puglia meta Vip, tornano Chiara Ferragni e Fedez Puglia meta Vip, tornano Chiara Ferragni e Fedez Le foto in aereo destinazione Bari postate su Instagram dalla coppia
Aumento di suicidi e atti di autolesionismo negli adolescenti, l'allarme degli psicologi in Puglia Aumento di suicidi e atti di autolesionismo negli adolescenti, l'allarme degli psicologi in Puglia Gesualdo: «I giovani tra i 12 e 17 anni sono stati investiti dal cosiddetto sovraccarico emotivo e sono i più provati dal lockdown»
Whatsapp, Instagram e Facebook down, segnalazioni da tutta Italia Whatsapp, Instagram e Facebook down, segnalazioni da tutta Italia Problemi a inviare e ricevere messaggi, ma anche i profili social non si ricaricano
Provincia di Bari, «La pantera è stata catturata». Ma è un fake Provincia di Bari, «La pantera è stata catturata». Ma è un fake Il messaggio attribuito al sindaco di Bitetto sta diventando virale su WhatsApp, ma è lo stesso primo cittadino a smentire
Minori e social, le istituzioni in Puglia unite contro il proliferare di fenomeni a rischio Minori e social, le istituzioni in Puglia unite contro il proliferare di fenomeni a rischio La polizia postale denuncia un aumento preoccupante dei reati online in questo anno di "reclusione" causa Covid
Contro fake news e odio social da Bari arriva Lieskill Contro fake news e odio social da Bari arriva Lieskill Intervista a Leonardo Palmisano di Radici Future: «Obiettivo innalzare la consapevolezza dell'uso aumentando il livello del contenuto»
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.