progetto itinerario ciclopedonale strada del baraccone planimetria stato di progetto
progetto itinerario ciclopedonale strada del baraccone planimetria stato di progetto
Territorio

Bari, una pista ciclabile per collegare il lungomare di Palese-Santo Spirito a San Girolamo

Approvato in giunta il progetto definitivo. Galasso: «Attendiamo solo finanziamento regionale»

Andare dal lungomare Lorusso, di Palese e Santo Spirito, al lungomare di San Girolamo in bicicletta? Presto sarà possibile. La giunta comunale ha dato il via libera al progetto definitivo per l'itinerario ciclo-pedonale di strada del Baraccone, da candidare al finanziamento del bando promosso dalla Regione Puglia. Il costo totale dell'intervento è di 1.122.000 euro con un cofinanziamento del Comune di Bari del 50% della somma.

La pista di ciclabile di strada del Baraccone si presenta come un'occasione per riqualificare alcune delle zone degradate esistenti che, grazie a questo intervento, potrebbero beneficiare di una rigenerazione complessiva degli spazi. Il progetto prevede una soluzione di viabilità ciclabile che si sviluppa in direzione nord-sud in sede promiscua, innestandosi lungo la linea di costa, e parallelamente verso l'interno, risolvendo in questo modo un problema di continuità della rete viaria litoranea che perdura da anni, con la conseguente connessione di parti di città vicine ma non collegate. La pista avrebbe come testata a sud l'attuale area adibita a parcheggio su lungomare IX Maggio in cui è stato ipotizzato, secondo il Biciplan, un parcheggio di scambio per le due ruote, e si connetterebbe con la pista ciclabile lunga circa 1,7 km realizzata nell'ambito dei lavori del waterfront di San Girolamo e Fesca.

Più nel dettaglio, il progetto si sviluppa da nord a sud coinvolgendo diversi tratti interpretati in maniera differente a livello progettuale, tenuto conto della sezione stradale e delle condizioni del contesto esistente, e individuando interventi a partire da via Cola di Cagno, che sarà interessata da una rimodulazione del marciapiede su cui sorgerà una pista ciclabile promiscua, cui segue un tratto su via Nazionale che viene individuata come zona 30, in quanto caratterizzata da restringimenti e pertanto non adeguata ad ospitare una sede per la pista ciclabile. Un altro tratto riguarda strada del Baraccone, su cui è previsto un allargamento del marciapiede per ospitare la sede della pista ciclabile promiscua che proseguirà con un sentiero ciclabile realizzato con materiali drenanti fino ad arrivare al nuovo sovrappasso ciclopedonale su Lama Balice, da realizzarsi con tecnologie a secco e materiali removibili. Il percorso continua su un sentiero ciclopedonale fino ad arrivare all'area ipotizzata come bike sharing.


«Come avevamo promesso più volte ai ciclisti e agli amanti delle due ruote della nostra città - commenta l'assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso - l'itinerario ciclopedonale di collegamento tra i quartieri di Fesca e Palese è sempre stato un nostro obiettivo e, non appena abbiamo avuto la possibilità, abbiamo candidato il progetto al primo finanziamento utile. Realizzare un sovrappasso ex novo in una zona costiera molto vulnerabile come quella non è affatto una procedura semplice o veloce, perché tutte le opere devono essere innanzitutto sicure per le persone e realizzate nel rispetto del territorio e dei suoi vincoli. La soluzione individuata dagli uffici tutela tanto la sicurezza quanto la conformazione del territorio interessato, per soddisfare le esigenze della mobilità sostenibile e degli amanti della bicicletta. È importante precisare che l'itinerario è stato progettato in collegamento sia a nord sia a sud con altre piste ciclabili, già realizzate o in fase di progettazione, in modo da delineare un unico percorso ciclopedonale del mare».


progetto itinerario ciclopedonale strada del baraccone stato di fatto e di progettoprogetto itinerario ciclopedonale strada del baraccone planimetria stato di progetto
  • Giuseppe Galasso
  • pista ciclabile
Altri contenuti a tema
Nuova illuminazione nel sottovia Quintino Sella. Terminata l'installazione Nuova illuminazione nel sottovia Quintino Sella. Terminata l'installazione Si tratta di 92 lampade a led. Galasso: «Un impianto specifico per le gallerie, capace di regolarsi automaticamente»
Nuovo asfalto in via Re David. La rotatoria di San Marcello completata a giorni Nuovo asfalto in via Re David. La rotatoria di San Marcello completata a giorni Galasso: «Approfitteremo della pausa scolastica per le festività pasquali così da ultimare i lavori senza creare disagi»
Carbonara, addio agli allagamenti in via Moncalieri. Lavori entro metà aprile Carbonara, addio agli allagamenti in via Moncalieri. Lavori entro metà aprile Un appalto da 360 mila euro per gli interventi sulla condotta fognaria. Acquaviva: «Nelle prossime settimane comunicheremo i divieti di sosta»
A Bari un nuovo regolamento sugli spazi verdi, c'è il sì della giunta A Bari un nuovo regolamento sugli spazi verdi, c'è il sì della giunta Si attende solo l'approvazione in Consiglio comunale del documento redatto con l'ok della Consulta ambiente
Santo Spirito, via l'amianto dalla scuola Aldo Moro Santo Spirito, via l'amianto dalla scuola Aldo Moro Iniziate le procedure di demolizione dell'ex casa del custode. Galasso: «Intervento atteso dagli alunni»
Bari, panchine e giostrine in arrivo in città Bari, panchine e giostrine in arrivo in città Saranno installate a Piazza Diaz, Santa Rita e Pane e Pomodoro
Nuova illuminazione con luci a led al Quartierino. Partiti i lavori Nuova illuminazione con luci a led al Quartierino. Partiti i lavori Stamattina le operazioni in via delle Murge, via Chieco, via Coletta e via Martiri d’Avola. Galasso: «Montate le prime 10 lampade»
Bari, iniziati i lavori per la nuova passerella fra Madonnella e Japigia Bari, iniziati i lavori per la nuova passerella fra Madonnella e Japigia Le operazioni sono cominciate la scorsa notte dal lato di via Messapia. La parte centrale sarà montata fra il 10 e l'11 aprile
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.