Eventi e cultura

Bari, una fiaccolata per Ambra e tutte le vittime di transfobia

Oggi ricorre in tutto il mondo il Transgender Day of Remembrance, uniti in via Sparano per un mondo senza discriminazioni


Il 20 novembre in tutto il mondo si commemora il Transgender Day of Remembrance. Un giorno per ricordare tutte le vittime dell'odio transfobico, di cui l'Italia non si può dire esente. Un rapporto dello scorso anno pone il nostro paese al secondo posto dopo la Turchia tra i paesi europei per il numero di omicidi legati alla transfobia (37 dal 2008 a oggi), e in tutto il mondo solo tra il 2017 e il 2018 sono state più di 300 le vittime.

Solo in Puglia possiamo ricordare il caso di Ambra, uccisa poco più di un anno fa da una mano tuttora ignota, senza considerare un tentativo di suicidio avuto luogo questa estate sulla spiaggia di Pane e Pomodoro. Una violenza, quella contro le persone transgender, che va ad essere spesso anche una violenza di genere essendo le donne trans maggiormente vittime, anche di discriminazioni sul lavoro, che spesso le portano ad essere costrette a diventare sex workers, con tutto ciò che ne consegue.
12 fotoLa fiaccolata per il Transgender Day of Remembrance
La fiaccolataLa fiaccolataLa fiaccolataLa fiaccolataLa fiaccolataLa fiaccolataLa fiaccolataLa fiaccolataLa fiaccolataLa fiaccolataLa fiaccolataLa fiaccolata
E stasera su via Sparano le fiammelle si sono illuminate per ricordare e mettere per iscritto i nomi, ovviamente solo di alcune di queste vittime, per ridare loro una dignità come persone. Non solo uccise da qualcuno per il loro essere trans, ma anche violate troppo spesso dopo la morte dalle stesse famiglie che non accettano il cambiamento.

«Questa giornata si celebra oggi dal 1999 - sottolinea Fabiola Fiore, attivista di Mixed Lgbti - giorno in cui in seguito all'assassinio di Rita Hester negli Stati Uniti alcune sue amiche fecero una fiaccolata in sua memoria. Abbiamo riportato questa ricorrenza a Bari, perché riteniamo che ancora tanto deve essere fatto per il riconoscimento dei diritti e dell'identità delle persone transgender. Riteniamo necessario ridare dignità a queste persone, che spesso vengono oltraggiate anche dopo la morte. Succede spesso che le famiglie, che le avevano rifiutate in vita, si rivendicano dopo la morte celebrando funerali che fanno riferimento all'identità di nascita e non di arrivo, come è successo anche ad Ambra. Sono tanti, troppi questi casi, e speriamo con questa piccola cosa di dare loro voce».
  • Comunità LGBTQI
  • violenza di genere
Altri contenuti a tema
Bonus matrimoni, Gay center attacca la Regione Puglia: «Non vale per coppie omosessuali» Bonus matrimoni, Gay center attacca la Regione Puglia: «Non vale per coppie omosessuali» La risposta del dirigente di Pugliapromozione Luca Scandale: «Un bando aperto anche alle unioni civili»
Carrassi, picchia la moglie disabile. Scatta l'obbligo di allontanamento Carrassi, picchia la moglie disabile. Scatta l'obbligo di allontanamento La donna aveva chiesto al marito di restare in casa per aiutarla, subendo l'ennesima violenza dall'inizio dell'inizio della malattia
Torre a Mare, maltratta e minaccia la moglie. Scatta il divieto di avvicinamento Torre a Mare, maltratta e minaccia la moglie. Scatta il divieto di avvicinamento La vittima, una donna di 33 anni, ha dichiarato ai poliziotti di aver ricevuto botte e umiliazioni fin dall'inizio del matrimonio
Picchia la moglie davanti ai due figli, arrestato 20enne al Libertà Picchia la moglie davanti ai due figli, arrestato 20enne al Libertà L'uomo è stati rintracciato dalla polizia in via Dante. Per la donna frattura del setto nasale
Il Bari pride ai tempi del Covid-19, la manifestazione "statica" in piazza Libertà Il Bari pride ai tempi del Covid-19, la manifestazione "statica" in piazza Libertà Tema di quest'anno è il ddl Zan contro l'omo-bi-transfobia. Il portavoce Nigri: «Chiediamo approvazione senza "mutilazioni"»
Oggi il Bari pride, limitazioni al traffico in piazza Libertà Oggi il Bari pride, limitazioni al traffico in piazza Libertà Evento "statico" previsto a partire dalle ore 18
Bari, cambiano i nomi delle strade, ora c'è anche quella di Lorenzo Varichina Bari, cambiano i nomi delle strade, ora c'è anche quella di Lorenzo Varichina Nella notte alcuni attivisti lgbtqi+ hanno aggiunto alle targhe originali quelle dedicate a George Floyd o Elisa Pomarelli
Bari pride 2020, il 18 luglio manifestazione "statica" in piazza Prefettura Bari pride 2020, il 18 luglio manifestazione "statica" in piazza Prefettura Gli organizzatori hanno comunicato la location per l'evento, che si svolgerà rispettando la normativa anti-Covid
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.