Il sit-in in piazza Libertà a Bari
Il sit-in in piazza Libertà a Bari
Scuola e Lavoro

Bari, Sirti sospende i licenziamenti ma prosegue la mobilitazione

Nuovo incontro tra sindacati e azienda previsto per il 21 marzo, obiettivo è "esuberi zero"

Settimana di fuoco per la vicenda Sirti che a livello nazionale tiene sulle spine quasi 900 lavoratori, definiti esuberi dalla società, e che a Bari vede 55 lavoratori rischiare di rimanere disoccupati. Un primo obiettivo è stato raggiunto dopo l'incontro al ministero dello Sviluppo economico tenutosi martedì scorso. L'azienda ha sospeso la procedura di licenziamento fino al prossimo incontro.

«Al confronto, cui si è arrivati dopo una massiccia mobilitazione unitaria che ha coinvolto tutti i siti nell'ultimo mese - fanno sapere dai sindacati - come Fim, Fiom e Uilm abbiamo ribadito l'inaccettabilità degli 833 esuberi dichiarati, chiedendo all'azienda di "passare dalle parole ai fatti" con una sospensione della procedura e al miSe l'apertura di un tavolo di settore sulle installazioni telefoniche. L'azienda ha accettato di sospendere la procedura, consentendo di fissare un incontro per il prossimo 21 marzo a Milano, in Assolombarda, che ci consentirà di "verificare le carte", ovvero la concreta esistenza di un piano alternativo ai licenziamenti, che dovrà risultare condivisibile e soprattutto sostenibile».

«La nostra richiesta - sottolineano - è stata condivisa anche dal ministero, con il vice capo di gabinetto Sorial, il quale ha dichiarato la propria disponibilità a favorire tanto la positiva soluzione della vertenza, quanto la richiesta sindacale di un tavolo di confronto del settore delle telecomunicazioni. Nel ribadire come l'obiettivo "esuberi zero" non può e non deve essere una chimera, abbiamo esplicitato l'assoluta necessità del contributo dei ministeri del Lavoro e dello Sviluppo economico per la soluzione della vertenza. Dal momento in cui la procedura è solo sospesa, per Fim, Fiom e Uilm rimane attiva la mobilitazione, con le manifestazioni della "settimana della lotta" programmate a Bari, Treviso e Milano. Dopo aver preso visione delle proposte che Sirti avanzerà il 21 marzo, valuteremo se ci sono le condizioni per proseguire il confronto e, eventualmente, quali forme e modalità adottare per le prossime iniziative di mobilitazione».

Nei giorni scorsi, i rappresentanti sindacale hanno formalizzato all'azienda le seguenti condizioni: 1) interruzione dei termini temporali della procedura per il tramite di una moratoria sulla decorrenza dei 75 giorni (a partire dai primi 45 in sede sindacale); 2) uscite incentivate e volontarie per accompagnamento alla pensione e comunque con il criterio della non opposizione al licenziamento; 3) tutela del posto di lavoro con ammortizzatori sociali di natura conservativa; 4) riduzione delle attività di sub-appalto.

E ieri mattina a Bari in piazza Libertà tutti in sit-in per far sentire la propria voce.
  • Sindacati
  • Sciopero
Altri contenuti a tema
Eataly Bari, scongiurata la chiusura. Niente licenziamento collettivo, usciranno in 23 Eataly Bari, scongiurata la chiusura. Niente licenziamento collettivo, usciranno in 23 Trovato l'accordo con i sindacati per l'incentivo all'esodo da parte dei lavoratori che volontariamente lasceranno l'azienda
Ferrovie Sud-Est, a Bari sciopero di 24 ore per l'8 marzo Ferrovie Sud-Est, a Bari sciopero di 24 ore per l'8 marzo L'astensione dal lavoro è stata dichiarata da alcune sigle sindacali autonome
Sirti conferma i licenziamenti, chiesto un tavolo urgente al Mise Sirti conferma i licenziamenti, chiesto un tavolo urgente al Mise I senatori pugliesi Bellanova e Stefano scrivono al ministro Di Maio: «Necessario tutelare e salvaguardare lavoro e occupazione»
Bari, operai Sirti in agitazione, l'azienda vuole licenziarne 833 in tutta Italia Bari, operai Sirti in agitazione, l'azienda vuole licenziarne 833 in tutta Italia Scioperi nei giorni scorsi anche nello stabilimento di Modugno, non è la prima volta che l'azienda è al centro di polemiche legate ai lavoratori
Eataly, a Bari rischiano il posto 65 persone Eataly, a Bari rischiano il posto 65 persone I sindacati martedì avranno un incontro con la proprietà, in vista una ristrutturazione degli spazi
Bari, Sanitaservice in sciopero: carenza di personale e diritti calpestati Bari, Sanitaservice in sciopero: carenza di personale e diritti calpestati I sindacati lamentano diverse problematiche che inficiano la possibilità di svolgere il lavoro oltre a problemi con le buste paga
Stipendi non pagati, sciopero degli addetti mensa delle carceri in Puglia Stipendi non pagati, sciopero degli addetti mensa delle carceri in Puglia L'astensione dal lavoro prevista per lunedì 25 febbraio, i sindacati: «Necessaria celere risposta dal ministero»
Ipersimply a Bariblu, si va verso uno sciopero di 48 ore Ipersimply a Bariblu, si va verso uno sciopero di 48 ore Molti gli aspetti pochi chiari della vicenda, si attende ora l'esito dell'incontro del 14 febbraio
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.