La piscina dello Stadio del nuoto
La piscina dello Stadio del nuoto
Vita di città

Bari, per la piscina comunale servono 3 milioni. Scatta la petizione online

Lavori urgenti sulla vasca esterna ne stanno impedendo la riapertura, l'appello al sindaco Decaro

Il post Coronavirus per lo stadio del nuoto di Bari non ha significato riapertura. Se la maggior parte delle strutture con le dovute precauzioni hanno ripreso la loro attività, le cosiddette piscine comunali invece sono ancora chiuse al pubblico. La stagione estiva si sta cercando di attivarla presso un lido vicino. Il perché sta nella necessità di mettere a posto la struttura. Sembra siano necessari 3 milioni di euro per i lavori necessari. E i cittadini hanno allora lanciato una petizione tramite la piattaforma online change.org, indirizzata al sindaco Decaro, e promossa dal gruppo Facebook Cloro a Colori che in poche ore ha raggiunto quasi le 400 sottoscrizioni.

«Da quest'anno, la piscina scoperta da 50 metri dello Stadio del Nuoto di Bari è stata chiusa per lavori di manutenzione straordinaria - scrivono - Si paventa l'ipotesi di una demolizione e ricostruzione per un impianto più moderno e versatile. Si parla di anni prima che il nuovo impianto sia pronto. Sappiamo la fine che molti impianti natatori pubblici hanno fatto nella nostra regione quando sono sopravvenuti problemi di vario genere: sono stati completamente abbandonati creando danni incalcolabili alla comunità sportiva (solo per citarne qualcuno: piscine comunali di Modugno, Altamura, Molfetta, Andria, ecc.). La piscina comunale di Bari da 50 metri, e la gestione degli ultimi anni dell'impianto nel suo insieme, è un fiore all'occhiello della Puglia, è strategica e centrale per tutto il movimento acquatico e per lo sport pugliese più in generale. Si pensi a Di Liddo, Pilato, De Tullio: atleti della nazionale italiana che si allenavano anche in questa vasca. Loro sono solo la punta di diamante di un movimento che ha raggiunto una qualità impensabile sino a qualche anno fa. Ad oggi l'amministrazione comunale di Bari non ha fatto alcun passo concreto per la soluzione del problema anche se l'inagibilità dell'impianto è nota da parecchi mesi e ben prima dell'emergenza COVID-19».

La richiesta fatta al sindaco e all'amministrazione comunale è chiara, ovvero un cronoprogramma e un progetto certo, che permetta che i lavori non siano solo una chimera ma qualcosa di concreto e soprattutto ben fatto. «Lo sport non e' un gioco: fare i lavori prestissimo e benissimo è un dovere e ogni giorno sprecato è una spallata mortale ad un movimento vitale e in grande crescita che rischia di essere sepolto dalle carte della burocrazia», concludono.
  • stadio del nuoto di bari
Altri contenuti a tema
Stadio del nuoto di Bari, il 31 agosto la riapertura Stadio del nuoto di Bari, il 31 agosto la riapertura Dal 17 agosto ripartono le iscrizioni
Stadio del Nuoto a Bari, la parte outdoor non riaprirà prima di due anni Stadio del Nuoto a Bari, la parte outdoor non riaprirà prima di due anni Due bandi per la riqualificazione, si parte dall'esterno per poi passare all'interno. Sabato previsto un flash mob
Lavori straordinari di adeguamento, lo Stadio del nuoto di Bari chiude per l'estate Lavori straordinari di adeguamento, lo Stadio del nuoto di Bari chiude per l'estate La Waterpolo Bari presterà i suoi servizi alla piscina scoperta del Trampolino durante la stagione balneare
Pallanuoto, oggi l'esordio in campionato per la Waterpolo Bari Pallanuoto, oggi l'esordio in campionato per la Waterpolo Bari Appuntamento alle 15 allo Stadio del nuoto per la partita contro Jesina
Sport mezzo di inclusione sociale, via ai corsi gratuiti allo Stadio del Nuoto di Bari Sport mezzo di inclusione sociale, via ai corsi gratuiti allo Stadio del Nuoto di Bari Destinatari sono bambini, giovani, adulti con disabilità, precedenza a chi ha un reddito Isee più basso. Come iscriversi
Coppa Italia pallanuoto, vince Pro Recco. Bodegas: «Oggi impossibile batterci» Coppa Italia pallanuoto, vince Pro Recco. Bodegas: «Oggi impossibile batterci» Il centroboa italo-francese: «Grande affetto dal pubblico di Bari. Ora testa alla Coppa campioni»
Coppa Italia pallanuoto, Pro Recco si conferma campione. Dominata AN Brescia in finale: 10-3 Coppa Italia pallanuoto, Pro Recco si conferma campione. Dominata AN Brescia in finale: 10-3 Prestazione sontuosa dei campioni in carica, che spazzano via la concorrenza e si riprendono il titolo allo Stadio del nuoto di Bari
Coppa Italia pallanuoto, alla Sport Management il terzo posto. Battuta Ortigia Coppa Italia pallanuoto, alla Sport Management il terzo posto. Battuta Ortigia Allo Stadio del nuoto di Bari i lombardi regolano i siciliani con un netto 7-14 in una sfida dominata
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.