Il MAAB a Mungivacca
Il MAAB a Mungivacca
Scuola e Lavoro

Bari, la vicenda del Maab a una svolta? Palone: «Potremmo aprirlo nel 2019»

L'assessore: «Acquisite aree per viabilità, da risolvere ultime questioni burocratiche. Via Amendola? Completate 46 assegnazioni su 48»

Dopo dieci anni esatti la questione del Maab, il mercato agro-alimentare di Bari, a un punto di svolta? Le ultime indiscrezioni lascerebbero intendere che sia così, ma prima di esprimersi sulla vicenda della struttura nel rione Mungivacca, fra Bari e Triggiano, è sempre bene usare tutte le cautele possibili. Ripercorrendo brevemente la storia della struttura, bisogna tornare indietro al 2009, quando il primo lotto del mercato venne approntato e inaugurato senza però mai essere effettivamente utilizzato dai grossisti che lì avrebbero dovuto trovare una sistemazione più confortevole e all'avanguardia, non fosse altro che gli stessi operatori non sono mai stati convinti fino in fondo della bontà del trasferimento.

Ora, dopo tanta attesa, qualcosa attorno alla struttura costata 32 milioni di euro forse inizia a muoversi. Infatti, ricordano dal Comune di Bari, 10 dei 16 slot disponibili all'interno del primo lotto sono stati assegnati, e gli affittuari sarebbero già pronti a prendere possesso della struttura. Carla Palone, assessore allo Sviluppo economico del Comune di Bari, ricapitola: «Siamo a un buon punto. Mi auguro che entro la fine del 2019 i primi grossisti abbiano la possibilità di trasferirsi all'interno del Maab. Gli espropri sono stati completati e stiamo acquisendo le aree di viabilità per poter installare la pubblica illuminazione e completare la segnaletica orizzontale e verticale. In questa settimana, al massimo nella prossima, terremo un incontro operativo per fare il punto».

Secondo l'assessore, quindi, lo stallo dovrebbe essere superato: «Non ci sono ostacoli, è tutto pronto - continua Palone. Si tratta solo di sbrigare alcune pratiche burocratico-amministrative, questioni da risolvere fra uffici».

Storia simile, anche se con contorni ben più modesti, quella del nuovo mercato coperto di via Amendola, che andrà a sostituire il mercato in strada di via Nizza. La struttura è pronta da novembre, ma di fatto nessuno dei mercatali ha preso pieno possesso dei box, quasi tutti già assegnati. «Gli operatori sono pronti, abbiamo completato 46 assegnazioni su 48 box disponibili - spiega ancora Palone. I restanti 2 saranno destinati ai coltivatori diretti, come previsto dalla legge regionale, e a un venditore di prodotti ittici. Abbiamo chiesto i primi pagamenti, abbiamo solo un piccolo problema con il parcheggio: non vogliamo lasciarlo libero, pertanto stiamo studiando una convenzione con Amtab. Poi potremo partire».
  • Mercato
  • Carla Palone
  • mercato di via nizza
Altri contenuti a tema
Bari, il mercato coperto di Japigia pronto per l'estate Bari, il mercato coperto di Japigia pronto per l'estate I lavori, dopo alcuni intoppi, procedono. Ieri gli operai hanno iniziato a posizionare la copertura
Sagra di San Nicola di Bari, c'è il bando per la concessione dei posteggi Sagra di San Nicola di Bari, c'è il bando per la concessione dei posteggi Tutte le info per la partecipazione dei venditori ambulanti
Mercato di via Amendola in crisi, niente canone per un anno Mercato di via Amendola in crisi, niente canone per un anno I mercatali lamentano scarsa affluenza e pubblicizzazione della struttura, il Municipio II approva un ordine del giorno
Incendio al mercato del San Paolo, Galasso: «Poche settimane per i lavori» Incendio al mercato del San Paolo, Galasso: «Poche settimane per i lavori» Sopralluogo in mattinata, entro dieci giorni la realizzazione della nuova dorsale di alimentazione elettrica
A Bari la Befana dell'Old cars club, doni per i piccoli e autoraduno il 6 gennaio A Bari la Befana dell'Old cars club, doni per i piccoli e autoraduno il 6 gennaio Partenza dalla sede dell'associazione per il giro di ospedali, orfanotrofi e case-famiglia
Bari, in via Salvemini il mercato di Santo Stefano Bari, in via Salvemini il mercato di Santo Stefano Bilancio positivo per l'esperimento. Palone: «Gli operatori ci hanno creduto»
Vigilia di Natale senza dj set e bottiglie di vetro in strada. A giorni l'ordinanza Vigilia di Natale senza dj set e bottiglie di vetro in strada. A giorni l'ordinanza Ieri la riunione a Palazzo di città fra l'assessore Palone, il direttore generale del Comune e i commercianti. Sì solo agli spettacoli autorizzati
Apertura straordinaria del mercato di via Salvemini, le limitazioni al traffico Apertura straordinaria del mercato di via Salvemini, le limitazioni al traffico Domenica in programma anche la seconda edizione dell'evento di sensibilizzazione sulle malattie emato-oncologiche "Un sorriso su due ruote"
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.