muro della solidarieta
muro della solidarieta
Associazioni

Bari, in piazza Balenzano nasce il "muro della solidarietà" di InConTra

Chiunque potrà lasciare indumenti e i senza fissa dimora potranno attingerne senza intermediazioni

«Se non ti serve lascialo, se ti serve prendilo». Questo il principio con cui nasce a Bari il "muro della solidarietà", eretto dall'associazione di volontariato InConTra in piazza Balenzano, nei pressi dei locali in cui quotidianamente i volontari prestano assistenza ai bisognosi e ai senzatetto. Ieri pomeriggio l'inaugurazione.

Il muro dà a chiunque la possibilità di lasciarvi appeso un abito (purché protetto da plastica e con la taglia specificata) a beneficio di chi ne ha bisogno, che a sua volta potrà prenderne senza intermediazioni da parte di volontari o strutture comunali.

Ad abbellire il "muro della solidarietà", l'ennesima iniziativa dell'associazione InConTra, le opere vergate dalla writer barese Sabina Just. «Dopo l'avvio del presidio di Piazza Balenzano continuiamo come assessorato e amministrazione a lavorare accanto al quotidiano impegno dell'Associazione Incontra e dei volontari, per costruire pratiche di solidarietà e di contrasto alle povertà», il pensiero dell'assessore al Welfare Francesca Bottalico.

«Ringrazio tutti voi per la vostra presenza nonostante la pioggia – ha detto Gianni Macina, presidente InConTra – noi durante tutto l'anno distribuiamo coperte e vestiti il sabato pomeriggio ma con "il muro della solidarietà" abbiamo voluto dar vita ad un esperimento; qui la gente potrà venire liberamente a qualsiasi ora del giorno e della notte e potrà appendere ai bastoni predisposti il proprio capo, il quale chiediamo sia di stagione, possibilmente in buono stato e coperto da un cellophane esterno su cui verranno scritte le dimensioni. Chi ne avrà bisogno, indipendentemente dal ceto sociale, dalla nazionalità e dalla provenienza, potrà prenderlo liberamente senza alcun tipo di filtro, grazie a questa iniziativa abbiamo voluto eliminato i filtri. Tutto questo è stato possibile anche grazie all'amministrazione comunale, l'iniziativa si colloca infatti in un'opera di riqualificazione di piazzetta Balenzano, anni fa si aveva quasi paura a percorrere questa piazzetta, ora a distanza di due anni trascorsi qui a distribuire la cena per senzatetto ogni sera si può vedere una piazza rinata, una piazza della solidarietà. Ci auspichiamo che questo sia un punto di partenza , visto che ci sono ancora tanti archi vuoti accanto quelli appena adibiti a muro della solidarietà, il nostro intento sarebbe quello di riempirli tutti, riqualificando sempre più questo luogo».
muro della solidarietàmuro della solidarietàmuro della solidarietàmuro della solidarietà
  • Francesca Bottalico
  • associazione in.con.tra
Altri contenuti a tema
A Bari una campagna contro bullismo e violenza. Bottalico: «Prevenire, educare, informare» A Bari una campagna contro bullismo e violenza. Bottalico: «Prevenire, educare, informare» Al via il programma di "Don't bully... be a friend" del Centro antiviolenza che coinvolgerà i ragazzi di diversi istituti superiori cittadini
«Se non ti serve lascialo, se ti serve prendilo». A Bari arriva il "muro della solidarietà" «Se non ti serve lascialo, se ti serve prendilo». A Bari arriva il "muro della solidarietà" L'iniziativa dell'associazione InConTra presso il presidio di piazza Balenzano. Lunedì l'inaugurazione
Beni di prima necessità donati a 500 famiglie in difficoltà. La solidarietà dei magistrati del Tribunale di Bari Beni di prima necessità donati a 500 famiglie in difficoltà. La solidarietà dei magistrati del Tribunale di Bari I prodotti sono stati affidati all'associazione di volontariato InConTra perché siano distribuiti fra gli assistiti
Pensa a chi resta, a Bari una campagna contro la guida sotto l'effetto di alcool e droghe Pensa a chi resta, a Bari una campagna contro la guida sotto l'effetto di alcool e droghe Un'iniziativa realizzata all'interno del progetto "No Alcool No Crash". Coinvolto anche il Comune di Bitonto
Interventi in strada, mense e assistenza psicologica. Un primo bilancio dell'emergenza freddo Interventi in strada, mense e assistenza psicologica. Un primo bilancio dell'emergenza freddo Bottalico: «Piano efficace grazie a integrazione e coordinamento fra diversi servizi»
Caso Sea-Watch, anche Bari si unisce al grido: «Fateli scendere» Caso Sea-Watch, anche Bari si unisce al grido: «Fateli scendere» Al fortino il flash mob di Cgil, Cisl e Uil. Bucci: «Grave violazione dei diritti». Bottalico: «Nostra amministrazione dissidente»
"Non lasciamoli soli", al Don Guanella uno sportello per famiglie e anziani in difficoltà "Non lasciamoli soli", al Don Guanella uno sportello per famiglie e anziani in difficoltà Partito il progetto finanziato con 10mila Euro dell'assessorato la Welfare. Bottalico: «Frutto di lungo processo di collaborazione»
Bari, aggressione a sfondo razzista in via Fanelli. Denunciati un 19enne e un 30enne Bari, aggressione a sfondo razzista in via Fanelli. Denunciati un 19enne e un 30enne Decisivi il numero di targa dello scooter e la visione delle immagini registrate dalle telecamere. Bottalico: «Mai rassegnarsi»
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.