Ospedale Di Venere
Ospedale Di Venere
Cronaca

Bari, in coma per due mesi, si risveglia e ringrazia i medici

È successo al Di Venere dove un 53enne era stato ricoverato a seguito di una caduta

E' stato in coma per oltre due mesi dopo una caduta ma grazie all'amore della sua famiglia e ai medici del Di venere che l'avevano in cura ha potuto risvegliarsi e tornare a vivere.
Franco, 53 anni di Bitonto lo scorso 29 gennaio ha subito un brutto incidente per il quale è piombato in uno stato d'incoscienza lasciando nello sconforto le persone a lui vicine. Giorni di preoccupazione e ansia, poi grazie alle cure del personale del reparto di Rianimazione dell'Ospedale "Di Venere" di Bari, settimana dopo settimana l'uomo ha iniziato a mostrare segni di miglioramento, dando ancora maggiore coraggio ai suoi cari che lo hanno costantemente sostenuto. Fino a pochi giorni fa quando Franco ha finalmente riaperto gli occhi e ha potuto riabbracciare tutti.
Il figlio Maurizio ha voluto pubblicamente ringraziare i medici: "Voglio segnalare le immense qualità professionali e umane di tutto il personale del reparto di Unità di terapia intensiva del Di Venere, a Bari, dove mio padre è stato ricoverato fino al 27 marzo. In tutti questi giorni è stato curato meravigliosamente da tutti i medici e gli infermieri. Noi figli e mia madre siamo stati costantemente informati, ma quello che ancora di più ci ha stupito è che ci siamo sentiti veramente sostenuti anche a livello emotivo. Efficienza, altissima professionalità e umanità sono le caratteristiche che meglio sintetizzano le qualità di tutti gli operatori di questo reparto. Un grazie veramente di cuore da tutti noi in particolare al dottor Loris Cristofoli, agli infermieri, di cui purtroppo non ricordo tutti i nomi ma che hanno accudito costantemente e amorevolmente mio padre". Ora Franco sta facendo riabilitazione presso una struttura specializzata di Cassano. "Vorrei che tanta gente sappia che c'è anche una sanità che funziona - conclude il figlio – e grazie a parenti e amici che ci sono stati molto vicini in questo brutto periodo della nostra vita".
  • Sanità
Altri contenuti a tema
Radioterapia avanzata al Miulli, inaugurato il servizio Radioterapia avanzata al Miulli, inaugurato il servizio Presente il presidente Emiliano: Miulli ospedale che porta la Puglia ad essere una delle regioni più avanzate nell’oncologia e nella lotta ai tumori
Dieci film per promuovere la sanità in Puglia, è polemica Dieci film per promuovere la sanità in Puglia, è polemica Approvato il piano di comunicazione ma molti storcono il naso, M5S: «Va bene promuovere il fascicolo sanitario elettronico, ma prima fatelo funzionare»
Sanità, promossa la Puglia: il 60 percento degli indicatori è in crescita Sanità, promossa la Puglia: il 60 percento degli indicatori è in crescita La scuola Sant'Anna di Pisa premia la nostra regione. Gorgoni (Aress): «Importanti sforzi sull'area materno infantile»
Prevenzione cardiologica a Bari con la clinica mobile della Santa Maria Prevenzione cardiologica a Bari con la clinica mobile della Santa Maria La nostra città fa parte delle 7 tappe del Preventour 2019, manifestazione nazionale organizzata da Europa solidale Onlus
Tutti in piazza a Bari per la "Giornata internazionale dell'infermiere" Tutti in piazza a Bari per la "Giornata internazionale dell'infermiere" Appuntamento domani mattina dalle 9.30 con un vero e proprio villaggio della salute
Giornata dell'infermiere, al Di Venere di Bari l'iniziativa per la dignità della professione Giornata dell'infermiere, al Di Venere di Bari l'iniziativa per la dignità della professione Opi consegnerà 10mila spille agli operatori sanitari da mostrare il prossimo 12 maggio. Il presidente: «Prima iniziativa di una serie di eventi nel capoluogo»
Crescono i tumori in Puglia: più 8 percento nel 2018 Crescono i tumori in Puglia: più 8 percento nel 2018 I più comuni sono: mammella, polmone, prostata utero e colon
Lavoratori precari Sanitaservice del Policlinico di Bari, in arrivo la stabilizzazione Lavoratori precari Sanitaservice del Policlinico di Bari, in arrivo la stabilizzazione Buon notizie anche per gli impiegati delle Asl della Bat e di Brindisi. La task force regionale ha trovato la soluzione per i dipendenti
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.