Un Parklet installato in centro a Bari
Un Parklet installato in centro a Bari
Vita di città

Bari dice addio ai parklet, nessuna proroga dal Comune

Le pedane erano state installate lo scorso maggio, Leonetti: "I commercianti vorrebbero un altro mese di tempo"

Bari sta per dire addio ai Parklet. Le pedane, che il Comune aveva concesso alle attività di ristorazione prive di posti all'interno di installare sui posti auto, hanno le ore contate. La scadenza delle autorizzazioni, come da Delibera di Giunta dello scorso maggio, è infatti fissata al prossimo 15 settembre. E difficilmente l'amministrazione concederà una proroga.

«In questa settimana ne sapremo qualcosa in più, ma al momento non sembrano esserci i presupposti per una proroga - sottolinea il presidente del Municipio I, Lorenzo Leonetti - i commercianti che li hanno installati vorrebbero poter avere un altro po' di tempo, anche perché hanno contribuito al recupero di parte di quanto non era stato possibile fare nei mesi di chiusura».

«Da considerare comunque - aggiunge il presidente - che lì dove il Parklet può essere accettato senza alcun problema in alcuni quartieri come Japigia e Torre a Mare, avvicinandoci all'inverno, diventa più complicato per il Murattiano e l'Umbertino, dove ci sono i commercianti no food che vedono queste pedane solo come una perdita di posti auto che diventa un problema per loro».

Le pedane ad oggi installate e autorizzate nel Municipio I sono 5, anche se ce ne sono molte di più, per le quali è stata fatta richiesta agli uffici e senza attendere il nulla osta si è proceduto alla costruzione per sfruttare il tempo disponibile.

«Il sindaco quando venne presa la decisione di autorizzarli fu alquanto categorico sulla data di scadenza - conclude Leonetti - dare questa autorizzazione comprendeva il prendersi una grande responsabilità sia da parte del sindaco che del direttore dell'IVOP, in quanto sono da considerare le responsabilità in caso di incidenti, che a Bari si sono verificati per ben due volte».

In questi giorni i ristoratori potrebbero in modo compatto fare una richiesta di proroga, ma sarà il sindaco quindi a valutare se tale opportunità è ancora necessaria, o se è arrivato il momento di tornare alle vecchie abitudini.
  • ristorazione
Altri contenuti a tema
Open D Bari 2, 484 attività commerciali riceveranno un contributo economico di 1500 euro Open D Bari 2, 484 attività commerciali riceveranno un contributo economico di 1500 euro Pubblicata la graduatoria. Il bando riguardava le realtà colpite dalla crisi derivante dall'emergenza sanitaria Covid 19
Pedane di bar e ristoranti, il Comune di Bari verso la proroga Pedane di bar e ristoranti, il Comune di Bari verso la proroga A breve la Giunta emanerà l'ordinanza, la decisione è scaturita in seguito a un confronto tra l’amministrazione comunale e le autorità sanitarie territoriali
Ristoranti, Governo pronto a cedere sulle tavolate. Ma all'aperto e in zona bianca Ristoranti, Governo pronto a cedere sulle tavolate. Ma all'aperto e in zona bianca In zona gialla resta il limite dei 4 a tavola, Gelmini: «Verso una sintesi positiva sul numero massimo dei commensali»
Ristoranti, No alle tavolate. Arriva il chiarimento dal Ministero della Salute Ristoranti, No alle tavolate. Arriva il chiarimento dal Ministero della Salute Necessario far riferimento al decreto del 2 marzo che parla di un massimo di 4 persone al tavolo se non conviventi
Bar e ristoranti, da domani cambiano le regole. Ecco come Bar e ristoranti, da domani cambiano le regole. Ecco come Le nuove linee guida pubblicate lo scorso 29 maggio prevedono il superamento di alcune restrizioni
Zona gialla, primi clienti nei ristoranti di Bari: "Ritorno alla normalità" Zona gialla, primi clienti nei ristoranti di Bari: "Ritorno alla normalità" A partire da oggi i locali sono tornati ad ospitare i clienti negli spazi all'aperto
Zona gialla a Bari, arriva l'autorizzazione ad occupare la strada per i locali Zona gialla a Bari, arriva l'autorizzazione ad occupare la strada per i locali Ecco come funzionerà e quali saranno le limitazioni previste, il sindaco: «Deroga sperimentale, ma necessaria»
Verso la zona gialla, la provocazione di un ristorante di Bari: tavolini sulla pista ciclabile Verso la zona gialla, la provocazione di un ristorante di Bari: tavolini sulla pista ciclabile Il titolare: «Abbiamo fatto richiesta per occupare il suolo pubblico, ma a 3 giorni dalla probabile riapertura non abbiamo avuto risposta»
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.