Palazzo delle poste
Palazzo delle poste
Eventi e cultura

"Bari città per le donne", all'Università l'evento di presentazione

Appuntamento mercoledì 11 ottobre nell'Aula Balab del Centro Polifunzionale Studenti

Mercoledì 11 ottobre dalle 16 alle ore 18 l'Università degli Studi di Bari, presso l'Aula Balab del Centro Polifunzionale Studenti, ospiterà un evento di presentazione della rete nazionale di Città x le Donne organizzato da Bari Città x le Donne: ci sarà la presidente di Torino Città x le Donne (TOxD), apripista del progetto di rete nazionale, le presidenti/fondatrici di altre Città (PZxD, MTxD, NAxD), e ovviamente la Presidente di BAxD, con le sue fondatrici, le sue aderenti e potenziali aderenti.

La Rete Città x le Donne, un progetto senza finalità politica che si rivolge tanto all'universo femminile quanto a quello maschile, è nata con l'obiettivo di creare città più a dimensione di donna, spinta dalla necessità o dall'urgenza di portare lo sguardo di genere su ogni aspetto della vita cittadina, partendo dal presupposto che la questione femminile sia oggi strategica in termini di sviluppo e superamento delle diseguaglianze.

Bari è entrata nella rete grazie alla Presidente, Stefania Girone, e alle sue prime Fondatrici, Roberta De Siati, Francesca Galizia, Cinzia Montemurro, che a loro volta hanno coinvolto altre tre Fondatrici, Claudia De Giglio, Francesca De Palma, Francesca Taranto, le quali tutte, con le proprie professionalità, competenze, esperienze, hanno sposato la mission del progetto: fare di Bari una città pensata "per le donne", come laboratorio per un mondo inclusivo e sostenibile…un mondo gentile.

"Nelle città bisogna favorire maggiormente l'inclusione, mettere al centro la persona, pensando soprattutto alle generazioni future. Le donne - per skill, empatia, know-how e sensibilità - possono essere il delta che fa la differenza per promuovere una nuova visione della politica e del sociale, contribuendo attivamente a innescare dinamiche che generano più opportunità e parità. È necessario, pertanto, che l'universo femminile venga maggiormente coinvolto nei processi decisionali e lavorativi a tutti i livelli e in tutti i settori, così da sentirsi più parte e partecipi della propria città", dichiara la Presidente di BAxD, Stefania Girone.

"Vogliamo avviare un cammino in cui tutte le donne e gli uomini di Bari possano riconoscersi per proporre un piano di azioni che renda la nostra Bari una città nella quale tutti possano finalmente avere i diritti che la nostra Costituzione sancisce, ma soprattutto per avviare quel cambiamento profondo che il mondo chiede per ritrovare equilibrio. Una città pensata a misura di donna è una città a misura di tutti, di bambini, di giovani, di anziani", aggiunge la Vice Presidente Roberta De Siati.

"Le donne possono essere il perno del processo di cambiamento e di cura della città di Bari. Crediamo, infatti, che le donne possano divenire più attive e operative in tutti i campi e su tutti i fronti, e che si
debba agire sinergicamente perché si creino le condizioni per liberare tante energie, oggi troppo poco riconosciute ed espresse", concludono Cinzia Montemurro e Francesca Galizia.

Appuntamento, dunque, l'11 ottobre per l'evento di lancio di BAxD, pensato come un bel momento di condivisione, al quale parteciperà anche la responsabile della linea d'azione sulle questioni di genere UniBA, nonché coordinatrice del dottorato nazionale in Gender Studies, Francesca R. Recchia Luciani, il Presidente di Confcooperative Puglia, nonché Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà in Regione, Piero Rossi, le Istituzioni e alcune realtà del territorio, che sono interessate o lavorano nell'ambito della parità di genere, o in contesti affini, nel pubblico, privato e terzo settore, da un punto di vista culturale, sociale, economico, civico.
  • uniba
Altri contenuti a tema
Università di Bari, il corso in Medicina veterinaria accreditato in sede europea Università di Bari, il corso in Medicina veterinaria accreditato in sede europea Il prestigioso riconoscimento internazionale arriva dopo una settimana di sopralluoghi e audizioni
Università di Bari, al via la nuova edizione del master sulla prevenzione del terrorismo Università di Bari, al via la nuova edizione del master sulla prevenzione del terrorismo Si tratterà di politiche per l'integrazione interreligiosa e interculturale e per la deradicalizzazione
"Non sono io quella sedia", all'Università di Bari la mostra sul tema della povertà "Non sono io quella sedia", all'Università di Bari la mostra sul tema della povertà Un'esposizione fotografica a cura del centro polifunzionale comunale “Area 51”
Corridoi universitari, arrivati i primi 51 studenti rifugiati. Studieranno anche a Bari Corridoi universitari, arrivati i primi 51 studenti rifugiati. Studieranno anche a Bari Sono destinatari di borse di studio grazie alla quinta edizione del progetto UNICORE – University Corridors for Refugees
Università di Bari, dottorato honoris causa in studi di genere a Judith Butler Università di Bari, dottorato honoris causa in studi di genere a Judith Butler La filosofa americana è la fondatrice della disciplina. La cerimonia il 16 ottobre
Università di Bari, firmato accordo con Beijing Union University per un nuovo corso di laurea Università di Bari, firmato accordo con Beijing Union University per un nuovo corso di laurea L'intesa internazionale tra i due atenei punta a formare laureati esperti nel campo delle Biotecnologie
Università di Bari, accolti i primi 300 studenti stranieri in Erasmus Università di Bari, accolti i primi 300 studenti stranieri in Erasmus Saranno in totale oltre 450 quelli che quest'anno frequenteranno il nostro ateneo
Università di Bari, oggi il welcome day rivolto agli studenti Erasmus Università di Bari, oggi il welcome day rivolto agli studenti Erasmus Appuntamento questo pomeriggio nell'aula Leogrande del centro polifunzionale
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.