test dna fetale Laboratorio Genetica Medica Di Venere
test dna fetale Laboratorio Genetica Medica Di Venere
Attualità

Bari, all'ospedale Di Venere riparte lo screening del DNA fetale

Si erogheranno 12 test a settimana, ma tra pochi mesi si potrebbe arrivare a 25

Lo screening del DNA fetale (NIPT) riparte con rilevanti novità: il test di ultima generazione e la prospettiva di raddoppiare gli esami eseguibili. Il Laboratorio di Genetica Medica dell'Ospedale "Di Venere" compie così un importante passo in avanti: "Grazie al sequenziamento di seconda generazione - spiega il direttore, dr. Mattia Gentile - ora è possibile analizzare l'intero genoma e quindi valutare in modo più approfondito il rischio che il feto possa essere affetto da anomalie cromosomiche".

La ripresa delle attività di screening, in questo mese di settembre, arriva dopo lo stop del febbraio scorso, reso necessario per completare la nuova procedura di gara e acquisire uno dei migliori test attualmente in uso nel settore. Si tratta del test Veriseq v2, conforme alle direttive CE-IVD e basato su tecnica di sequenziamento di seconda generazione (Next Generation Sequencing - NGS) mediante piattaforma Illumina NextSeqTM 550Dx System.

Le possibilità del nuovo test

La nuova metodica consente, in particolare, di rilevare e valutare la presenza di un cromosoma in più (trisomia) dei cromosomi 13 (sindrome di Patau), 18 (sindrome di Edwards) e 21 (sindrome di Down); le anomalie dei cromosomi sessuali (XO, XXX, XXY e XYY) e sesso fetale; il non corretto numero (aneuploidia) di tutti gli autosomi (RAA: Rare Autosomal Aneuploidies) e gli sbilanciamenti genomici parziali (microdelezioni/microduplicazioni) di dimensioni pari ad almeno 7 Megabasi.

Come da Linee Guida il test sarà fruibile - gratuitamente o solo pagando il ticket per i non esenti - nel I trimestre per tutte le gestanti con rischio intermedio dopo aver eseguito il test combinato del I trimestre presso un Centro od operatore accreditato, a cominciare dall'Unità operativa complessa di Medicina Fetale della ASL Bari diretta dal dr. Paolo Volpe (Centro di riferimento regionale per la gravidanza a rischio), e per tutte le pazienti con un precedente caso di anomalia congenita.

«Attualmente - rimarca il dr. Gentile - si erogheranno 12 test a settimana, ma contiamo con il prossimo trasferimento nella nuova Area dei Laboratori del "Di Venere" di erogare tra pochi mesi 25 test a settimana. È un progresso rilevante per la Genetica Medica della ASL Bari, tenendo presente che essa è partita nel 2017, prima in Italia con la Toscana, e ad oggi ha eseguito oltre 2000 test; ma è importante soprattutto per la nostra utenza, alla quale possiamo offrire il miglior test del DNA fetale in commercio in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale».
  • Di Venere
Altri contenuti a tema
Bari, Gdf dona 241 litri di alcol etilico alla farmacia dell'ospedale Di Venere Bari, Gdf dona 241 litri di alcol etilico alla farmacia dell'ospedale Di Venere Il prodotto era stato sequestrato in una fabbrica clandestina per la produzione di alcol nel 2019
Bari, farmacia del Di Venere centro di stoccaggio dei vaccini anti Covid: "Capacità di 100mila dosi a settimana" Bari, farmacia del Di Venere centro di stoccaggio dei vaccini anti Covid: "Capacità di 100mila dosi a settimana" Tre potenti congelatori possono conservare i vaccini Pfizer fino alla scadenza a oltre 80 gradi sotto lo zero, mentre altri quattro congelatori servono per gli altri vaccini, conservabili  sino a meno 20
Bari, dalla Sicilia all'ospedale Di Venere per un delicato intervento: paziente dimessa in cinque giorni Bari, dalla Sicilia all'ospedale Di Venere per un delicato intervento: paziente dimessa in cinque giorni L'équipe di Chirurgia Vascolare diretta dal dr. Natalicchio ha utilizzato prima la tecnica endovascolare e poi quella chirurgica
Il Di Venere di Bari dice addio al dottor Antonio Del Vecchio Il Di Venere di Bari dice addio al dottor Antonio Del Vecchio Era direttore della Terapia Intensiva Neonatale e Neonatologia dell’Ospedale
Bari, prelievo multiorgano al Di Venere: donati fegato e reni di un 78enne Bari, prelievo multiorgano al Di Venere: donati fegato e reni di un 78enne Il fegato dell'uomo è stato destinato al Policlinico di Padova, per un trapianto d'urgenza, mentre i reni sono stati inviati al Policlinico di Bari
Volo notturno di emergenza da Bari a Padova per salvare la vita a una 54enne Volo notturno di emergenza da Bari a Padova per salvare la vita a una 54enne La donna in gravi condizioni necessitava di un trapianto di polmone e la disponibilità è stata data dall'ospedale veneto
Bari, prelievo di organi al Di Venere: 70enne salva due vite Bari, prelievo di organi al Di Venere: 70enne salva due vite reni sono stati destinati alla Sicilia, mentre il fegato è rimasto in Puglia, inviato al Policlinico di Bari.
Asl Bari, al Di Venere tre nuovi ambulatori Covid free e un team per i test antigenici Asl Bari, al Di Venere tre nuovi ambulatori Covid free e un team per i test antigenici Percorsi differenziati per bambini, asintomatici e utenti in auto: così il dipartimento di prevenzione ha potenziato l’attività di screening
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.