assembramenti bari decaro
assembramenti bari decaro
Attualità

Assembramenti di giovani fuori dai locali, nuovo blitz di Decaro nel centro di Bari

Il sindaco mostra le scene dall'Umbertino: «Abbiamo fatto tutto quello che potevamo, ora sta alla coscienza dei cittadini»

Mascherine abbassate, brindisi, assembramenti. Sono le scene viste stasera all'esterno dei locali della zona umbertina, sul lungomare monumentale di Bari. A postare il video è stato il sindaco Antonio Decaro, in uno dei suoi ormai classici "blitz" per scovare i cittadini più indisciplinati: Decaro, nelle sue immagini, ha mostrato decine di ragazzi intenti a intrattenersi nei pressi dei locali della movida, anche dopo l'orario in cui è consentito bere e mangiare nei luoghi pubblici (le 18, come da ordinanza comunale). Le attuali normative per il contrasto al Covid-19 permettono ai bar di somministrare cibo e bevande solo con la formula dell'asporto dopo le 18, il ché sembra aver incoraggiato gestori e avventori ad acquistare le bevande nei locali e consumarle sul suolo pubblico.

«Questa è la situazione in città - scrive Decaro. Umanamente comprensibile, perché tutti siamo stanchi e abbiamo voglia di qualche momento di normalità. Ma io non posso fare a meno di essere preoccupato. E tra domani e domenica sarà ancora peggio. Lo sappiamo. Io in questi giorni ho fatto quello che era nelle mie possibilità, ho fatto anche molte scelte impopolari, mi sono guadagnato rimproveri, improperi e qualche sfottò ma sentivo di dover fare quello che potevo perché dobbiamo resistere, ancora qualche settimana. Vi chiedo di pensare e agire con coscienza per non vanificare tutto».
  • Antonio Decaro
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Covid, 420 casi positivi in provincia di Bari: sono 9 i decessi Covid, 420 casi positivi in provincia di Bari: sono 9 i decessi Più di 10mila tamponi analizzati e 1154 contagi in Puglia
Vaccinazioni over 80, Lopalco: "Tutti i prenotati riceveranno la prima dose entro marzo" Vaccinazioni over 80, Lopalco: "Tutti i prenotati riceveranno la prima dose entro marzo" Sono stati 15mila i vaccinati nei primi tre giorni
1 Niente vaccinazioni a domicilio per gli over 80, Asl Bari: «Organizzazione differenziata» Niente vaccinazioni a domicilio per gli over 80, Asl Bari: «Organizzazione differenziata» Ignazio Zullo: «Mancanza di rispetto da parte di una sanità regionale che non riesce neppure a organizzarsi»
Welfare mafioso e infiltrazioni nelle categorie colpite dalla crisi, la mafia a Bari si arricchisce col Covid Welfare mafioso e infiltrazioni nelle categorie colpite dalla crisi, la mafia a Bari si arricchisce col Covid Ecco cosa emerge dal rapporto semestrale della DIA, Bellomo: «La criminalità organizzata mostra capacità di adattarsi alle mutevoli situazioni»
Covid, aumentano i contagi a Bari: 561 nuovi positivi Covid, aumentano i contagi a Bari: 561 nuovi positivi Sono 991 i casi in Puglia su 10925 tamponi analizzati
Bari, nel weekend più controlli per contrastare gli assembramenti Bari, nel weekend più controlli per contrastare gli assembramenti Gli agenti della Polizia locale presidieranno le aree più a rischio
Coronavirus in Puglia, vaccino obbligatorio per gli operatori sanitari Coronavirus in Puglia, vaccino obbligatorio per gli operatori sanitari Approvata dal Consiglio Regionale la proposta di legge presentata dal presidente della I Commissione, Fabiano Amati
AstraZeneca, ok al vaccino fino a 65 anni. Lopalco: "Impulso alla campagna vaccinale" AstraZeneca, ok al vaccino fino a 65 anni. Lopalco: "Impulso alla campagna vaccinale" È arrivato il via libera del Ministero della Salute
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.