IoStoConChiSciopera
IoStoConChiSciopera
Scuola e Lavoro

Apertura festiva dei negozi anche nella Pasqua col Coronavirus, è protesta

Sciopero indetto oggi da Filcams Cgil, che lancia anche la campagna #IoStoConChiSciopera

Elezioni Regionali 2020
Ipermercati dei centri commerciali e negozi di alimentari aperti in questa Domenica della Palme, e già pronti ad aprire le serrande domenica prossima nella giornata di Pasqua e per il lunedì di Pasquetta. E come ogni anno si leva la protesta da parte dei lavoratori, quest'anno ancora più preoccupati, in quanto esposti ai rischi noti dovuti all'emergenza Coronavirus, oltre alla voglia legittima si stare a casa con la propria famiglia in un momento difficile oltre che in un giorno festivo. Per questo Filcams Cgil ha dichiarato una giornata di sciopero per oggi 5 aprile in tutti i punti vendita delle attività commerciali alimentari pugliesi.

«Tale decisione è maturata a seguito del fatto che molte aziende del settore non hanno preso in considerazione le richieste che le scriventi hanno inviato, sia a livello nazionale che regionale - sottolineano - dove si chiedeva, in questa fase, di prevedere la chiusura di tutti i punti vendita nelle giornate domenicali e anche delle ordinanze regionali emesse sul territoriale nazionale. Il contesto di emergenza in cui lavorano i lavoratori, considerando la mancanza di rispetto da parte della clientela che continua a non rispettare le indicazioni per gli acquisti, scontrini di soli 6 euro e la mancanza di rispetto delle disposizioni in materia di sicurezza, mettono a rischio la salute degli addetti esponendoli al contagio, nonostante i casi conclamati e non denunciati dalle aziende. Noi con questo sciopero vogliamo garantire innanzitutto la sicurezza dei lavoratori e il recupero necessario, si evidenzia che in alcune realtà i lavoratori non osservano neanche più il giorno di riposo, avendo le aziende modificato la loro decisione di apertura domenicale, pertanto diventa sempre più necessario dare la possibilità di trascorrere una domenica in famiglia per recuperare le forze necessarie per affrontare i giorni successivi».

«Da più parti, ci è stata riferita – affermano Miriam Ruta di Fisascat Cisl e Giuseppe Boccuzzi, Cisl Bari - dagli addetti ai lavori, la possibilità di un ampliamento, da parte di alcune aziende della distribuzione presenti nel territorio delle province di Bari e Bat, della fascia oraria di servizio al pubblico, con estensione della chiusura dalle attuali 19 alle 20. Ci viene segnalato, inoltre, che le suddette aziende stiano prevedendo l'apertura domenicale in occasione della giornata di oggi e delle due giornate festive di Pasqua e Lunedì dell'Angelo. Ci sembra quantomeno inopportuno. È importante, infatti, garantire ai lavoratori la possibilità di recupero delle energie psicofisiche in un periodo di "assalto" ai supermercati e tutelare la salute degli stessi e di tutti noi. In tali circostanze, infatti, sarebbe esponenziale il rischio di assembramenti e relativo rischio di contagio».

«È importante - conclude Boccuzzi - che i lavoratori e le lavoratrici del commercio possano vivere questo loro grande sforzo operativo con una sana dose di eroismo e di attaccamento al lavoro per i benefici che si stanno trasferendo sul sostentamento della popolazione, ma evitando forme di impiego che potrebbero mettere a repentaglio la loro vita o danneggiare irrimediabilmente il loro equilibrio psicofisico e delle loro famiglie».

E per stare a fianco ai dipendenti Filcams Cgil lancia la campagna social #IoStoConChiSciopera, invitando tutti a postare sui propri profili social una foto con un cartello che reca l'hashtag, in modo da far sentire la vicinanza ai lavoratori, sensibilizzando la cittadinanza ad evitare di recarsi a fare la spesa nei giorni di festa.
  • Sciopero
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Buone notizie dalla provincia di Bari, Noicattaro è Covid free Buone notizie dalla provincia di Bari, Noicattaro è Covid free Lo annuncia il sindaco Raimondo Innamorato: «Necessario continuare ad essere accorti»
Coronavirus, altri tre casi in Puglia. Uno in provincia di Bari Coronavirus, altri tre casi in Puglia. Uno in provincia di Bari Sono 1820 i tamponi eseguiti. Non si registrano decessi, i guariti sono 3.800 e 111 i pazienti ancora positivi
Al Bano canta per il personale del Policlinico di Bari, anche Emiliano sul palco Al Bano canta per il personale del Policlinico di Bari, anche Emiliano sul palco Il cantante di Cellino Sammarco duetta con il presidente della Regione sulle note di "Felicità" e "Buonanotte fiorellino"
Coronavirus, sono tre i nuovi positivi in Puglia Coronavirus, sono tre i nuovi positivi in Puglia Nessun decesso registrato, mentre i guariti diventano 3.879 e gli attuali ricoverati sono 21
Bari "abbraccia" i volontari dell'emergenza Covid, Decaro: «Loro il cuore della città» Bari "abbraccia" i volontari dell'emergenza Covid, Decaro: «Loro il cuore della città» In largo Chiurlia la catena umana per il flash mob del Comune. Bottalico: «A settembre una mostra fotografica»
Coronavirus, in Puglia c'è un nuovo positivo a Corato Coronavirus, in Puglia c'è un nuovo positivo a Corato L'annuncio successivo alla diramazione del bollettino odierno dal quale non risultavano nuovi casi
Al Bano e l'Orchestra metropolitana di Bari domani suonano per gli operatori sanitari del Policlinico Al Bano e l'Orchestra metropolitana di Bari domani suonano per gli operatori sanitari del Policlinico L'artista di Cellino Sammarco: «Quando la bontà chiama bisogna rispondere tutti facendo il nostro dovere di essere umani»
Covid-19, altro giorno senza casi e decessi in Puglia. I positivi scendono a 109 Covid-19, altro giorno senza casi e decessi in Puglia. I positivi scendono a 109 Effettuati 2.049 tamponi, il numero dei guariti è di 3.876. I ricoverati in ospedale restano 24
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.